Vivere (soap opera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vivere
Vivere.png
Paese Italia
Anno 1999 - 2008
Formato serial TV
Genere soap opera
Stagioni 10
Puntate 2128
Durata 22-25 minuti (puntata)
Lingua originale italiano
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Cristiana Farina, Lorenzo Favella
Regia Alberto Manni, Marcantonio Graffeo, Marco Maccaferri, Alberto Ferrari, Paolo Massari, Giovanni Barbaro, Giorgio Bardelli, Cini Liguori, Ambra Orlandi, Roberto Palmerini, Donato Pisani, Fabrizio Portalupi, Fulvio Rinaldo
Sceneggiatura Cristiana Farina, Lorenzo Favella (1 serie); Marco Amato, Giordano Raggi (2 serie); Marco Amato, Viviana Girani (3-5 serie); Dante Palladino (6-7 serie); Davide Sala (8-10 serie)
Musiche Massimiliano Pani, Franco Serafini
Scenografia Maurizio Kovacs
Costumi Annabruna Gola
Produttore MediaVivere
Prima visione
Prima TV Italia
Dal 1º marzo 1999
Al 23 maggio 2008
Rete televisiva Canale 5, in seguito Rete 4, ed in replica su La 5
Premi

Vivere è una soap opera italiana ideata da Cristiana Farina e Lorenzo Favella, andata in onda per la prima volta il 1º marzo 1999, trasmessa fino al 23 maggio 2008 e diretta da Daniele Carnacina e Massimo Del Frate.

Vivere è stata completamente prodotta in Italia e trasmessa da Canale 5 fino a dicembre 2007 e successivamente da Rete 4 dal lunedì al venerdì, conquistando un buono ascolto nella fascia del mezzogiorno di Canale 5. La soap ha trattato della vita dei componenti dei diversi nuclei familiari principali, raccontata sullo sfondo di una ricca città di provincia, Como. Nel corso degli anni si sono succedute numerose famiglie: i Bonelli, i Gherardi, i Falcon/De Carolis, i Canale/Leoni, i Moretti/Monteleone/Sarpi, i Blasi, i Draghi, i Ponti.

Dialoghisti, soggettisti e registi hanno lavorato per realizzare 5 puntate a settimana; puntate che venivano registrate in interni (30 set fissi che coprivano circa 1400 m²) e in esterni (5 nuove location a settimana) muovendo uno staff tecnico di oltre 80 persone (per la fotografia, in studio Enzo Ghinassi, in esterni Nicola Civarelli). Le riprese interne venivano effettuate presso gli studi Profit di Milano fino a luglio 2004 e successivamente erano state trasferite negli studi televisivi di TeleCittà a San Giusto Canavese, accanto a quelli di CentoVetrine. Le riprese esterne venivano effettuate a Como e nella sua provincia, specialmente a Cernobbio.

La sigla d'apertura è Canto largo cantata da Mina, contenuta nell'album Olio del 1999. Nel mese di ottobre 2007, Mediaset ha deciso di chiudere la soap per bassi ascolti dovuti al restyling che ha subito e Vivere dal 26 dicembre 2007 è stata spostata su Rete 4, le riprese sono terminate il 22 febbraio 2008 e le puntate sono state trasmesse fino al 23 maggio 2008.

In Portogallo nel 2002, il canale televisivo SIC in collaborazione con Endemol ha realizzato il remake della soap, avente come titolo Fúria de Viver.

Subito dopo la conclusione della soap, dal 26 maggio al 4 luglio 2008, Rete 4 ha replicato le puntate dalla numero 461 alla numero 490 della terza stagione (2000-2001) di Vivere.

A distanza di un anno, dal 22 giugno al 28 agosto 2009, Rete 4 ha replicato la quarta serie di Vivere (2001-2002), dalla puntata numero 691 alla numero 740, in corrispondenza dell'ingresso nella soap del personaggio di Rebecca Sarpi, interpretata da Annamaria Malipiero.

A grande richiesta del pubblico affezionato, dal 13 maggio 2010 Vivere viene trasmessa in replica dalla prima puntata sul canale La 5 del digitale terrestre Mediaset. Gli episodi vengono trasmessi dal lunedì al venerdì alle 8:20 e vengono replicati la mattina successiva alle 5:40; le ultime due puntate della settimana vengono replicate ulteriormente il sabato e la domenica mattina alle 6:55. Attualmente è in onda la 9ª stagione, il cui finale è previsto per il 13 novembre 2014. La messa in onda dell'ultima puntata, invece, è prevista per il 6 agosto 2015.

Il successo e il declino della soap[modifica | modifica sorgente]

Vivere è stata trasmessa per la prima volta nel 1999 su Canale 5, nella fascia oraria delle 14,10, subito dopo Beautiful, ottenendo subito un successo consolidato nel tempo. La stessa collocazione fu mantenuta per la soap fino a gennaio 2001, periodo durante il quale raggiunge il suo apice di ascoltatori (oltre 5 milioni e mezzo di telespettatori e uno share oltre il 35%)[1].

Dal gennaio 2001 l'orario affidatogli fu quello delle 12,30 per risollevare le sorti della problematica fascia oraria del mezzogiorno di Canale 5 e per lasciare spazio alla nuova produzione CentoVetrine. In questa nuova collocazione, la soap pur avendo un calo di ascolti, ha mantenuto un buon riscontro di pubblico e un alto share, raggiungendo spesso i tre milioni di telespettatori e uno share di oltre il 22%. Ma a partire dalla fine del 2006 ha avuto un ulteriore crollo che ha portato il numero di telespettatori a scendere sotto i due milioni per puntata.[2]

Nella primavera del 2007, invece, la rimonta: riesce a risalire spesso la soglia dei due milioni, racimolando uno share alto per quella fascia oraria e minando quotidianamente il successo de La prova del cuoco.. Durante l'estate 2007 è stato spostato nella fascia oraria delle 14,45 ottenendo risultati d'ascolto molto buoni. A settembre 2007, Vivere ha subito un grande restyling attraverso il quale molti personaggi hanno abbandonato la soap, tra i quali Emilia, Vincenzo, Michele, Flavia, Carla, Christian e Daria, lasciando in molti casi le loro vicende incompiute e raccontate solo a parole.

Dalla prima puntata di settembre 2007, i telespettatori hanno assistito ad un salto temporale: sono state rinnovate le storie dei personaggi rimanenti ed è stato inserito il nucleo familiare dei Ponti; la soap, inoltre, ritrova il suo vecchio collocamento orario delle 12,25. A causa di questo restyling, che non ha riscosso il successo previsto, la soap ha subito un ulteriore calo di ascolti e Mediaset ne ha annunciato la chiusura, lasciando senza lavoro circa 200 persone. Per lo stesso motivo la soap è stata spostata dalla fine di dicembre 2007 su Rete 4 ed è stata trasmessa fino alla fine a mezzogiorno, dove raccoglieva oltre un milione di telespettatori, con uno share del 10%-12%, cifre molto buone per la rete e l'orario di messa in onda.

L'ultima puntata è stata seguita da 962 000 spettatori (11,92% di share). L'intera soap opera è rimasta nella memoria dei telespettatori principalmente per la relazione amorosa tra Eva Bonelli, una giovane stilista figlia primogenita di Giovanni e Mirella, ed Alfio Gherardi, ricco imprenditore tessile conosciuto in tutta Como, il migliore amico di suo padre, già sposato con Letizia Visconti (dalla quale, in seguito a questa relazione, otterrà il divorzio) e padre di tre figli: Adriana, Andrea (marito di Chiara, sorella di Eva) ed Alice. questa meravigliosa relazione non è mai sfociata in un giusto matrimonio, che avrebbe così unito le due famiglie protagoniste in modo definitivo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia d'amore tra Alfio Gherardi ed Eva Bonelli[modifica | modifica sorgente]

Tutto è cominciato quando Eva chiede a Manfredini di entrare in società con lei nel progetto del franchising; non potendo accettare, l'imprenditore invita la Bonelli a rivolgersi ad Alfio Gherardi, quindi Eva propone ad Alfio di entrare in società con lei: Gherardi sembra disposto ad accettare la proposta della Bonelli. Alfio è disposto a finanziare il progetto di Eva, ma in cambio vuole associare il suo marchio a quello della "Eva Futura". Eva ha dei dubbi se accettare o meno le condizioni poste da Alfio. Eva non vuole associare il suo marchio a quello della "Gherardi" e propone ad Alfio di tenere soltanto il logo "Eva Futura" e di poter avere la completa gestione in cambio del 51% della società e degli utili. Alfio decide di accettare la proposta di Eva. La ragazza è al settimo cielo per l'affare con Gherardi.

Eva e Alfio firmano il loro accordo davanti al notaio e decidono di festeggiare in locanda; i due, però, sono preoccupati per le discordie famigliari causate dalla decisione di entrare in affari insieme. Eva ed Alfio lavorano al loro progetto di franchising, in seguito Alfio ha intenzione di affidare un affare importante ad Andrea, ma Eva mette in dubbio la buona fede del suo ex socio e quando intuisce che Andrea nasconde qualcosa ne parla ancora una volta con Alfio: Gherardi, però, la invita a mettere da parte l'astio che ha nei confronti di suo figlio. Dopo aver scoperto che Andrea ha fatto firmare a Rajni un contratto con la "Gherardi Junior ", Alfio va su tutte le furie e racconta ad Eva quello che ha fatto suo figlio.

Poco tempo dopo Andrea, in una conferenza stampa televisiva, mette in cattiva luce l'azienda di Alfio, ed il giorno in cui Andrea e Chiara annunciano ai Bonelli il loro matrimonio, Eva ne approfitta per rinfacciarglielo. Poco tempo dopo, Alfio decide di accompagnare Eva ad una cena di lavoro, nella quale concludono l’affare con David Modena, per l’apertura di alcuni punti vendita con il marchio “Eva Futura” in città. Eva ed Alfio incontrano David Modena e fanno visita al locale nel quale verrà allestito il nuovo negozio “Eva Futura”; poi, i due passano una piacevole giornata lavorando al parco. Per distrarsi dal lavoro, Alfio passa il tempo a lavorare con Eva e trova in lei una preziosa confidente. A Milano, dopo aver festeggiato la prossima apertura dei nuovi negozi, Eva riceve un invito ad una festa da un suo amico, Giancarlo Sanna: Alfio, però, non se la sente di accompagnare la Bonelli.

Alfio cambia idea e decide di raggiungere Eva alla festa: complice una piacevole atmosfera, Gherardi tenta di baciare la Bonelli, ma la ragazza si tira indietro. La mattina seguente, Alfio chiede scusa ad Eva per aver tentato di baciarla, ma per la Bonelli la questione non è un problema. In seguito Alfio si sente sempre più interessato al progetto lavorativo con Eva. Un giorno Eva convince Alfio a rinunciare ad andare ad un’inaugurazione con Letizia per occuparsi di faccende lavorative, la sera stessa Eva ed Alfio cenano insieme in atelier e ricordano la serata passata in discoteca a Milano: mentre Alfio è in imbarazzo e preferisce dimenticare quello che è successo quella sera, la Bonelli ricorda con piacere quel momento. Mentre è con Alfio, Eva viene informata da Chiara della morte di Silvana: i due sono sconvolti e si precipitano in locanda, intanto riflettono sul senso della vita.

Dopo il funerale, Alfio decide di recarsi in atelier per lavorare con Eva, i due sono sempre più in confidenza ed Eva gli rivela di considerarlo più di un collega di lavoro: i due stanno per baciarsi, ma Gherardi preferisce fermarsi, poiché non se la sente di commettere delle sciocchezze. Eva riesce a convincere Alfio ad accompagnarla ad una festa al club dei Canottieri, dove incontreranno Arturo Maffioli, un imprenditore che intende aprire dei negozi in franchising con il marchio “Eva Futura”, ma anche Letizia dice ad Alfio che dovranno partecipare a quella festa. Alfio cerca di convincere Letizia a rinunciare al party presso il circolo dei Canottieri, ma viste le insistenze della donna, si trova costretto ad assecondare la volontà della moglie. Intanto Eva va ad acquistare il vestito da sera che indosserà in occasione della festa al circolo dei Canottieri. Poco dopo Alfio le comunica che non potrà accompagnarla all’incontro con Maffioli, poiché dovrà stare al fianco di Letizia: la Bonelli rimane senza parole.

Eva rassicura Alfio che il loro appuntamento annullato non le crea alcun problema e decide di rimandare l’incontro con Maffioli, nonostante Gherardi la inviti a proseguire da sola le trattative. Durante la serata al circolo dei Canottieti, Alfio ha modo di incontrare Maffioli, prima dell’inaspettato arrivo di Eva. Eva ha modo di parlare con Maffioli e di ballare con lui: Alfio, però, non sembra molto contento della situazione e appare molto in imbarazzo con Letizia. In atelier, Alfio, in preda alla gelosia per come Eva si è comportata con Maffioli sotto i suoi occhi, non resiste alla tentazione e bacia la Bonelli. Eva ed Alfio fanno l’amore: entrambi aspettavano questo momento, anche se temono di non aver fatto la cosa giusta.

Dopo aver ricevuto una telefonata da Maffioli che sta cercando Alfio, ma non riesce a mettersi in contatto con lui, Letizia decide di andare all’atelier per riferire al marito il messaggio dell’imprenditore: una volta lì, però, nessuno apre la porta, nonostante la Visconti abbia notato che c’è la macchina di Gherardi. Letizia aspetta alla porta dell’atelier, finché Eva non la fa entrare: per un soffio la Visconti non ha scoperto i due amanti a letto insieme. Letizia porta Alfio a cena in locanda, nonostante l’uomo non sia molto convinto: una volta lì, Gherardi incontra Eva, la quale, approfittando di un momento di assenza della Visconti, dà al suo amante un nuovo appuntamento in atelier.

Eva ed Alfio vengono interrotti dall’arrivo di Letizia: Gherardi non sa se accettare l’invito della Bonelli e non le dà una risposta. Dopo aver parlato della situazione famigliare con Alice, Alfio evita di rispondere ad una telefonata di Eva, la quale lo sta aspettando in atelier: Gherardi vorrebbe raggiungere la Bonelli, ma dopo aver pensato alla sua storia passata con Letizia, capisce che è meglio restare a casa. Alfio dice ad Eva che è meglio mettere fine alla loro storia e che tra loro ci sarà solo un rapporto lavorativo: la Bonelli, però, non prende bene questa decisione. Eva ed Alfio firmano il contratto con Maffioli; la Bonelli, però, si dimostra fredda nei confronti del suo socio.

Eva è sempre più sfuggente nei confronti di Alfio. Eva non riesce più a considerare Alfio come un semplice socio in affari e propone a Gherardi di sciogliere la loro società. Alfio cerca di convincere Eva che sarebbe un grosso errore mettere fine alla loro società: la Bonelli, però, non è più disposta a continuare la collaborazione con Gherardi, ora che non lo considera più come un semplice socio, e lascia alcuni giorni di tempo all’uomo per decidere cosa fare. Eva dice ad Alfio che si è rifiutata di incontrare degli imprenditori interessati ad entrare in affari con la “Eva Futura”, poiché è intenzionata a sciogliere la loro società, dato che lui non si decide ad ammettere i sentimenti che prova per lei; Gherardi va su tutte le furie e, proprio mentre sta arrivando Letizia, afferma alla Bonelli di non voler essere ricattato da lei.

Letizia chiede chiarimenti ad Alfio su quello che sta succedendo con Eva, poiché ha capito che la Bonelli lo sta ricattando: Gherardi non riesce a dire la verità alla moglie e sostiene che la sua socia pretenda maggiori quote della loro società. Letizia affronta Eva e le intima di stare attenta a quello che fa: la Bonelli, però, avverte la Visconti che non deve intromettersi in cose che non la riguardano. Eva viene a sapere da Andrea che Alfio sostiene che lei lo stia ricattando per avere più quote della società. Eva affronta Alfio e lo accusa di averla screditata davanti a tutti raccontando una bugia, invece di confessare quello che c’è veramente tra di loro.

Dopo aver avuto da Alfio la conferma che l’uomo non se la sente di raccontare la verità alla sua famiglia, Eva confessa al suo socio di essere innamorata di lui e gli chiede di decidere se vuole stare con lei sia nella vita privata che sul lavoro, altrimenti scioglieranno la loro società: Gherardi sembra aver preso una decisione. Alfio è d'accordo con Eva nello sciogliere la loro società e chiede alla Bonelli di rimanere in buoni rapporti. Eva non si mostra soddisfatta del comportamento di Alfio nei suoi confronti e confida a Mirella che scioglierà la società con Gherardi; la donna rimane un po' perplessa. Dopo aver ribadito ad Alfio che lo aveva avvertito riguardo ad Eva, Andrea chiede a suo padre di accompagnarlo ad acquistare le fedi nuziali.

Dopo aver saputo che ci sarà anche Alfio, Eva decide di accompagnare Chiara ad acquistare le fedi nuziali; non appena vede la Bonelli, Gherardi rimane senza parole. Al negozio, Eva non perde occasione per punzecchiare Alfio, mettendolo in imbarazzo. In locanda, Letizia non perde occasione di attaccare Eva, per quanto riguarda lo scioglimento della società con Alfio; la Bonelli, però, riesce a tener testa alla Visconti. Letizia discute con Alfio, il quale continua a difendere le ragioni della Bonelli davanti alla moglie, e gli chiede quale sia il vero motivo dello scioglimento della società. Alfio mente a Letizia, dicendole che la società con Eva verrà sciolta per via delle eccessive richieste della ragazza e finisce per discutere con la moglie a causa della Bonelli.

Il giorno del matrimonio di Andrea e Chiara, Eva incontra Alfio, il quale ha appena ritirato le fedi, e lo convince ad andare in atelier per firmare un importante documento. In atelier, Eva cerca di sedurre Alfio e vorrebbe fare l’amore con lui per l’ultima volta; Gherardi cerca di resistere, mentre nel frattempo, tutti lo aspettano in chiesa e lo stanno cercando al telefono. In atelier, Eva ed Alfio si lasciano trasportare dalla passione; Gherardi, però, viene improvvisamente colto da un malore e questo manda la Bonelli nel panico. Eva somministra ad Alfio le sue pillole; nel frattempo, arriva Maffioli, il quale si offre di accompagnare Gherardi in ospedale ed ha intuìto cosa stava succedendo tra i due amanti.

Mentre in chiesa tutti si domandano che fine abbiano fatto Alfio ed Eva e sono preoccupati che possa essere successo qualcosa, Gherardi viene soccorso in ospedale; la Bonelli è molto preoccupata per le condizioni del suo amante, il quale non è ancora fuori pericolo, e si sente responsabile per quello che è successo. Maffioli si offre di testimoniare che è stato lui a chiedere ad Alfio ed Eva di ritrovarsi in atelier per motivi lavorativi, in modo da giustificare quello che è successo. Mentre Andrea e Chiara stanno uscendo di chiesa, Letizia riceve una telefonata da Eva, la quale avverte la Visconti che Alfio ha avuto un infarto: la donna rimane senza parole.

Eva cerca di tranquillizzare Letizia sulle condizioni di Alfio: la Visconti decide di recarsi all’ospedale e chiede e Mirella di riferire ad Andrea che suo padre si è soltanto slogato una caviglia, in modo che nessuno si preoccupi e tutti continuino a festeggiare. Dopo che Maffioli ha ribadito ad Eva che testimonierà a suo favore, Letizia arriva in ospedale e viene a sapere dal dottor Mariotti che le condizioni di Alfio sono critiche e Gherardi non è ancora fuori pericolo. Mentre Andrea e Chiara sono un po’ preoccupati per l’assenza di Alfio, gli invitati festeggiano gli sposi con un ricco buffet. Letizia chiede spiegazioni ad Eva sul perché fosse insieme ad Alfio e come mai suo marito abbia avuto l’infarto: interviene, però, Maffioli, il quale afferma di aver chiesto lui a Gherardi e ad Eva di incontrarsi in atelier per motivi di lavoro.

Nonostante Eva sia molto preoccupata per il suo socio, Letizia non perde occasione per trattarla male e le chiede di essere lasciata da sola: così, la Bonelli raggiunge gli invitati alla festa. Eva dice a Mirella e Giovanni di sentirsi in colpa per quello che è successo ad Alfio e rischia di lasciarsi scappare qualche parola di troppo; alla fine, però, giustifica la sua preoccupazione dicendo di sentirsi responsabile di aver fatto stancare Gherardi con il troppo lavoro. Letizia dice ad Alfio che Eva le ha raccontato cosa è successo prima dell’infarto; Gherardi pensa che la Bonelli abbia raccontato della loro relazione e chiede scusa alla moglie. Alfio capisce appena in tempo che Letizia non sa nulla del tradimento e crede che lui si fosse recato all’atelier il giorno del matrimonio soltanto per incontrare Maffioli.

Eva fa visita ad Alfio in ospedale e gli chiede scusa per quello che è successo, poiché si sente in colpa: Gherardi, però, non dà la colpa alla Bonelli ed ammette di non riuscire più a starle lontano. Dopo che Vittorio l’ha rassicurato sulle sue condizioni di salute, Alfio confessa ad Eva che credeva che Letizia sapesse della loro relazione e le stava per raccontare la verità; Gherardi, inoltre, è dubbioso sulle buone intenzioni di Maffioli, il quale ha coperto l’accaduto e dice di essere dalla loro parte. Eva e Chiara cercano in atelier le fedi nuziali che Alfio non riesce a trovare: gli anelli sembrano spariti, ma la dottoressa Bonelli li trova sul letto e rimane stupita. Eva riesce a giustificare a Chiara il fatto che le sue fedi si trovassero nel letto dell’atelier, senza che la sorella sospetti di nulla.

Le condizioni di salute di Alfio sono migliorate e l’uomo viene a sapere da Vittorio che può essere dimesso dall’ospedale. Dopo aver saputo che Alfio è preoccupato dal fatto che qualcuno possa avere dei sospetti su quello che sta succedendo tra loro, Eva accusa Gherardi di pensare solo ai suoi interessi e pensa che sia meglio mettere fine alla loro relazione: l’uomo, però, ha qualcosa di importante da dirle. Alfio dice ad Eva di essere innamorato di lei e di non voler rinunciare al loro amore; la Bonelli è felice di sapere che Gherardi ha deciso di vivere la loro storia. In atelier, Maffioli mostra ad Eva un certo disappunto per la sua relazione con Alfio; la Bonelli, però, non prende bene l’atteggiamento di Arturo e gli chiede spiegazioni su cosa significhino le sue parole.

Maffioli cerca di convincere Eva a lasciar perdere la sua storia con Alfio e tenta di corteggiarla; però, quando la Bonelli afferma che tra loro ci saranno solo rapporti lavorativi, Arturo cambia atteggiamento e minaccia la ragazza di raccontare a Letizia della sua relazione con Gherardi. Eva viene a sapere che Alfio non ha ancora detto a Letizia che non scioglieranno più la loro società; così, la Bonelli racconta a Gherardi delle minacce di Maffioli e lo invita a parlare al più presto con sua moglie della loro relazione. Alfio rivela a Letizia che la società con Eva non verrà più sciolta; la Visconti non prende molto bene la notizia e mette in guardia il marito riguardo ai problemi che la Bonelli potrebbe creargli. Alfio tenta di parlare con Letizia della sua relazione con Eva, ma i due vengono interrotti.

Dopo aver detto a Lisa che la società con Alfio non verrà sciolta, Eva riesce ad ottenere un appuntamento in atelier da Gherardi, il quale è costretto a continuare a mentire con la famiglia per nascondere i suoi incontri con la Bonelli. Eva pur essendo contenta del loro incontro, capisce che l'uomo non ha ancora rivelato la verità a Letizia e che, anzi, dovrà andare allo chalet montagna con la sua famiglia per far distrarre Adriana; quindi gli ribadisce che non è più disposta ad essere la sua amante, e che potrà tornare con lei solo quando avrà rivelato tutto alla sua famiglia; Alfio però le chiede ancora del tempo. Prima di partire in montagna con la sua famiglia, Alfio telefona ad Eva e discute con lei sulla difficoltà che ha nel dire la verità riguardo alla loro relazione.

Sulla via del ritorno, Alfio telefona ad Eva e l'avverte che sta rientrando in città, ma la Bonelli le dice di essere impegnata e di non potersi incontrare con lui. Una volta che Alfio ha appreso il vero motivo per cui Eva non ha voluto vederlo (si era intrattenuta con un altro uomo) si mostra geloso verso di lei, ma Eva gli dice di essere stanca di aspettare che lui riveli tutta la verità alla sua famiglia e così i due finiscono per discutere. Per ripicca Alfio la esclude dagli affari con un imprenditore, ma Eva gli mostra il suo disappunto; così Alfio per farsi perdonare, la invita ad accompagnarlo a Torino alcuni giorni, dove si dovrà recare per lavoro. Eva rifiuta ed invece accetta l'invito di un altro uomo di andare a sciare in montagna; ma la ragazza si scusa con Alfio, gli dice di aver compreso la situazione e decide di accompagnarlo a Torino, dandogli appuntamento alla stessa ora in cui avrebbe dovuto vedere l'altro uomo, al quale dice di non voler più partire, rifiutando anche un prezioso gioiello, che questa persona gli stava regalando.

Quando Alfio passa a prendere Eva in atelier per andare a Torino, questa persona viene a sapere che la Bonelli sta per partire con Gherardi e va su tutte le furie per essere stato scaricato, quindi se ne va, minacciando vendetta. Questa persona fa visita a Letizia alla villa e le dice che ha delle informazioni personali da rivelarle: Alfio ed Eva hanno una relazione e si trovano a Torino insieme, ed inoltre le rivela come andarono realmente le cose il giorno dell'infarto di Gherardi Letizia telefona ad Alfio (che è a Torino con Eva) ma non gli rivela nulla. Eva se la prende ancora con Alfio per il fatto che lui non ha il coraggio di rivelare niente a sua moglie; Gherardi, però, cerca di giustificare le sue azioni: vorrebbe aspettare che si risolvessero i problemi di Adriana prima di rivelare la loro relazione alla sua famiglia e chiede alla Bonelli ancora del tempo.

In seguito Eva viene a sapere che il loro amore è stato scoperto da Letizia la quale, nel frattempo, è con Alfio alla villa e gli fa capire di sapere che a Torino c'era anche Eva con lui. Alfio cerca di giustificare a Letizia la presenza di Eva a Torino, ma viene messo alle strette dalla Visconti, la quale gli chiede se ha una relazione con la Bonelli: Alfio ammette di avere una storia con Eva e cerca di convincerla che ama la Bonelli e che la loro è una storia seria. Più tardi Alfio dice ad Eva che, visti i sospetti di Letizia, è stato costretto a confessare alla moglie della loro relazione; la Bonelli, però, non rivela a Gherardi che Maffioli le aveva già confidato di avere detto tutto alla Visconti.

In seguito Alfio rivela la sua relazione anche ad Adriana, la quale rimane senza parole e cerca poi di consolare Letizia. Letizia si presenta in atelier da Eva e le chiede quanti soldi vuole per sparire dalla vita di Alfio; la Bonelli, però, non è disposta a mettere in vendita la sua giovinezza, l’unica cosa che Gherardi non può più avere da sua moglie, e riceve uno schiaffo dalla Visconti. Letizia firma un assegno ad Eva, ma la ragazza lo strappa; così, la Visconti assicura alla Bonelli che se ne pentirà. Eva racconta ad Alfio quello che è successo con Letizia e, sostenendo di essere stata umiliata, lo invita a chiedere al più presto la separazione da sua moglie; Gherardi, però, ha bisogno di tempo per raccontare tutto ai suoi figli.

Alfio se la prende con Letizia per come si è comportata con Eva; la Visconti, però, è convinta che la Bonelli stia con suo marito solo per interessi economici. Una sera, mentre tutti i Gherardi sono a cena nella villa, Letizia rivela la verità ad Andrea, Adriana ed Alice in presenza di Alfio, affermando che Gherardi sta distruggendo la loro famiglia, poiché ha una relazione con Eva.: Andrea va su tutte le furie e si scaglia contro suo padre, anche Alice prende male la notizia, ma Alfio afferma di aver trovato in Eva tutto quello che non aveva mai avuto dal suo matrimonio, dicendo anche che la sua relazione con Eva è una vera storia d’amore.

Andrea lo caccia dalla villa, ma Adriana cerca di convincere Alfio a pensare bene a quale sia realmente il suo rapporto con Eva, prima di allontanarsi da Letizia; Gherardi, però, prepara le valigie, poiché è convinto della sua scelta. Intanto Chiara affronta Eva e l'accusa di avere una relazione con Alfio solo per fare un dispetto ad Andrea. Eva cerca di spiegare a Chiara che la sua relazione con Alfio è autentica e prende in considerazione il fatto che dovrà dire la verità ai suoi genitori. Dopo essere venuta a sapere da Chiara che Alfio è stato cacciato dalla villa da Letizia, Eva si offre di ospitare Gherardi; l’uomo, però, preferisce trasferirsi in un albergo e stare da solo, per poter rimettersi in sesto e cerca di spiegare alla Bonelli le motivazioni della sua scelta.

Mentre Eva chiede a Lisa di riunirsi ai loro genitori, poiché deve parlargli di una cosa importante, Andrea cerca la Bonelli in locanda e quando capisce che Giovanni e Mirella non sono ancora al corrente della relazione tra Alfio e la sua ex socia, li informa della situazione. Giovanni e Mirella sono sconvolti dalla rivelazione di Andrea e chiedono ad Eva, la quale è appena sopraggiunta, se abbia realmente una relazione con Alfio; la Bonelli rimane senza parole e non sa cosa rispondere. Eva ammette di avere una relazione con Alfio e cerca di convincere i genitori dell’autenticità della loro storia; Andrea, però, minaccia la Bonelli che se continuerà a frequentare suo padre, lui gliela farà pagare.

Nonostante Eva cerchi di far capire ai genitori come stanno realmente le cose tra lei ed Alfio, Giovanni e Mirella sono sconvolti e Bonelli, preso dalla rabbia, rompe un bicchiere, ferendosi alla mano. Eva cerca un’alleata in Lisa; la giovane Bonelli, però, tratta male la sorella e l'accusa di aver agito in quel modo solo per interessi economici e lavorativi. Dopo il duro confronto con Lisa, Eva affronta la madre; anche Mirella è convinta della mala fede nelle azioni della figlia e le comunica che, per il bene di tutti, è meglio che se ne vada dalla locanda. Eva non riesce a credere che Mirella la stia cacciando di casa e pensa che sua madre sia preoccupata di cosa possa pensare le gente; quando, però, ha la conferma che non è così, la Bonelli accetta di andarsene, quindi Eva prepara le valigie e mette al corrente Lisa che se ne andrà dalla locanda per volere di Mirella.

Eva si trasferisce vivere in atelier e si sente molto sola. Andrea porta ad Alfio le cose che Gherardi aveva lasciato alla villa e lo informa che Letizia è intenzionata a chiedere il divorzio, inoltre Andrea si ostina ad accettare che Alfio abbia una relazione proprio con Eva e lo sollecita a decidersi se è d'accordo per una separazione consensuale da Letizia: Gherardì, però, sembra indeciso. Alfio accetta la decisione di Letizia di separarsi consensualmente; l’arrivo di Eva interrompe la discussione dei due Gherardi, ma non viene presa molto bene da Andrea. Nonostante sappiano di far soffrire le rispettive famiglie, Eva ed Alfio sono felici per la loro relazione e passano un romantico momento.

In albergo, Alfio riesce appena in tempo a far nascondere Eva prima di ricevere la visita di Giovanni: Bonelli è intenzionato a mettere in chiaro la situazione con il suo migliore amico. Alfio cerca di spiegare a Giovanni che il rapporto che lo lega ad Eva è autentico; Bonelli, però, non crede alle parole dell’amico e se ne va con l’intenzione di non volerlo più vedere. Eva ha ascoltato le dure parole che suo padre ha avuto nei confronti di Alfio, ma è convinta dell’amore che prova verso Gherardi e non è intenzionata a farsi ulteriori preoccupazioni. Eva ed Alfio decidono di passare la serata in giro per la città, nonostante debbano avere a che fare con gli sguardi della gente che li giudica; improvvisamente, però, si imbattono in Letizia ed Andrea.

Dopo aver incontrato Alfio con la sua amante, Andrea non perde occasione per offendere Eva; Letizia, invece, preferisce non farsi vedere debole davanti alla Bonelli. Alfio ed Eva vanno alla messa della notte di Natale, ma Gherardi non resiste agli sguardi della gente che lo giudica e preferisce abbandonare la chiesa. Eva ed Alfio passano la giornata festiva insieme all’atelier; la ragazza non è contenta che il suo compagno continui a pensare al fatto di non poter stare con i figli e lo invita a guardare avanti, se vuole proseguire serenamente la loro reazione. Eva chiede ad Alfio di poter vivere la loro relazione in modo sereno; la Bonelli è convinta che anche se il suo compagno non vive più con i figli può ugualmente fare il padre, anzi, lo invita a chiamare Alice, per farle gli auguri di compleanno.

Alfio porta Eva a cena al Circolo Canottieri; una volta lì, però, la piacevole serata viene interrotta prima dall’arrivo inaspettato di Maffioli e poi dalla richiesta del presidente del club, Alessandro Landolfi, il quale invita Gherardi ad andare via, per non causare imbarazzo ai presenti. Alfio intuisce che c’è Letizia dietro alla richiesta di Landolfi di non presentarsi più al circolo con Eva e, dopo aver manifestato davanti a tutti gli ospiti il disappunto per la situazione che si è venuta a creare, abbandona il ristorante con la Bonelli. Eva invita Alfio a non sottostare ancora alle vendette di Letizia e ad affrettare al più presto le pratiche della separazione, per far capire alla Visconti che lui è intenzionato a non tornare indietro.

Alfio nota che Letizia è rimasta stupita dalla sua richiesta e le chiede spiegazioni; la Visconti ammette di aver chiesto la separazione solo per metterlo alla prova e non è intenzionata a dare il consenso, anzi, renderà la vita impossibile a lui ed Eva. Alfio è giù di morale dopo l’incontro con Letizia; spetta ad Eva ricordare a Gherardi che non deve farsi abbattere dai comportamenti della Visconti e deve pensare solo alla loro relazione. Mentre Alfio continua ad essere preoccupato per la discussione avuta con Letizia, Eva non vuole che Gherardi continui a vivere in albergo e gli propone di trovare un appartamento, dove poter andare a vivere insieme. Dopo le insistenze di Eva, che lo invita a vivere la loro storia d’amore, Alfio accetta di trovare una casa nella quale andare a vivere insieme.

Dopo essere stati al ristorante, a causa di un malinteso, Eva ed Alfio discutono; così, la Bonelli non passa la notte insieme a Gherardi in albergo. Eva non ha preso bene il gesto di Letizia, si è presentata nella stanza d'albergo di Alfio, con l'intenzione di volerlo uccidere, e cerca di convincere Alfio a denunciarla; Gherardi, però, non è d'accordo con la Bonelli. Sicuri del fatto che ora Letizia non potrà più negare un divorzio consensuale, Alfio ed Eva sono sempre più felici ed intenzionati a trovare una casa tutta per loro. Eva è sorpresa che gli affari della “Eva Futura” stiano andando bene ed è intenzionata ad aprire al più presto altri punti vendita; Alfio, però, pensa che sia meglio agire con calma e cautela.

Alfio ed Eva visitano un appartamento; mentre la Bonelli è entusiasta, Gherardi non è molto convinto, ma alla fine si lascia trasportare dall’entusiasmo della ragazza. In seguito Arturo (il quale è stato ingaggiato da Andrea e Letizia, per rovinare la vita ad ALfio ed Eva) propone ad Eva di entrare in società con lui nell’apertura dei mega-store in tutta Europa; la Bonelli vorrebbe consultarsi prima con Alfio, ma Maffioli le suggerisce di lasciare fuori dall’affare Gherardi, il quale non sarebbe mai d'accordo. Eva non vuole escludere Alfio dall’affare e chiede a Maffioli del tempo per poterne discutere con Gherardi; Arturo, però, è convinto che la Bonelli non riuscirà mai a convincere il suo socio.

Dopo essersi trasferiti nella nuova casa, Eva chiede ad Alfio cosa ne pensi di espandere la “EvaFutura” nei mercati europei; Gherardi, però, sembra perplesso. Alfio pensa che sia troppo presto per lanciare il marchio “Eva Futura” in tutt’Europa e non si lascia convincere dalle insistenze di Eva. Maffioli cerca di accelerare i tempi con Eva e sospetta che Alfio non sia d'accordo con l’affare, ma la Bonelli gli chiede ancora qualche giorno per permettere a Gherardi di analizzare meglio la situazione. Dopo essersi incontrato con Letizia dall’avvocato per avviare le pratiche della separazione, Alfio regala ad Eva un prezioso anello; la Bonelli non riesce, però, a parlare con Gherardi dell’affare propostole da Maffioli.

Poco tempo dopo, Eva parla ad Alfio del progetto di espansione della “Eva Futura” ai mercati europei; ancora una volta, Gherardi sostiene che sarebbe una mossa prematura per un’azienda giovane come la loro, quindi Eva decide di rifiutare l’affare con Maffioli, dicendo di non essere interessata; Arturo, però, ha intuìto che Alfio c’entra con questa decisione. In seguito Giovanni incontra Gherardi fuori dalla locanda e non sa come comportarsi. Giovanni ed Alfio si chiariscono sulla situazione che li coinvolge; mentre Gherardi cerca di far capire all’amico l’autenticità della sua relazione con Eva, Bonelli, pur faticando ad accettare le cose, si dimostra più disponibile al dialogo.

Alfio mette al corrente Eva del suo incontro con Giovanni; la Bonelli è contenta e ne parla anche con Lisa, nonostante continui ad essere nervosa e pensierosa a causa dell’affare sfumato con Maffioli. Dopo aver saputo che Chiara ed Andrea hanno festeggiato per l’affare in cui verrà coinvolta l’azienda di Gherardi, Eva è nervosa e si reca da Maffioli per chiedergli spiegazioni, poiché è convinta che Arturo abbia proposto l’affare al suo ex socio solo per farle un dispetto. Eva convince Arturo a farla rientrare nell’affare dei mega-store ed accetta di firmare subito il contratto; soltanto in seguito, viene a sapere che è necessaria anche la firma di Alfio ed è indecisa se firmare a nome di Gherardi oppure no. Eva decide di falsificare la firma di Alfio, nonostante stia commettendo un atto illegale, poiché è convinta che, a cose fatte, riuscirà a convincere Gherardi.

Alfio fa visita ad Adriana e le confida di stare bene con Eva, nonostante tutte le avversità che devono affrontare. Maffioli, Andrea e Letizia brindano al successo del loro piano: la Visconti è convinta che non appena Gherardi scoprirà quello che ha fatto Eva, metterà fine alla loro relazione. Alfio racconta ad Eva della riappacificazione con Giovanni; la Bonelli, però, riprende il discorso dell’affare dei mega-store, sperando di convincere Gherardi a ripensarci. Non appena sente che Maffioli è coinvolto nel progetto dei mega-store, Alfio va su tutte le furie e chiede ad Eva se abbia già firmato un contratto con Arturo.

Eva mente ad Alfio, sostenendo di non aver firmato alcun contratto con Maffioli; Gherardi dice alla Bonelli che se lui perdesse la fiducia verso di lei, la loro relazione finirebbe. Dopo essere stata da Maffioli, aver cercato di convincerlo ad annullare il contratto ed aver fissato un appuntamento a casa di Arturo per discutere della faccenda, Eva riceve un mazzo di rose da Alfio, il quale è intenzionato a farsi perdonare per la discussione avuta con lei e le propone di andare a cena fuori; la Bonelli, però, declina l’invito, inventando una menzogna. Dopo essere stato avvertito da Maffioli su come sta procedendo la situazione, Andrea fa visita ad Alfio e gli parla del contratto che la Bonelli ha firmato anche a nome suo; nonostante il giovane Gherardi cerchi di far capire a suo padre che Eva e Maffioli lo stanno prendendo in giro, Alfio è incredulo davanti alle affermazioni del figlio e lo caccia di casa.

Nel frattempo, a casa di Maffioli, Eva cerca di sedurre Arturo e gli chiede di annullare il contratto; l’imprenditore è disposto ad accontentare la Bonelli e la sveste, mentre cerca di baciarla. Eva ed Arturo vengono interrotti dall’arrivo di Alfio; la Bonelli, nel frattempo, ormai svestita, cerca di nascondersi. A casa di Maffioli, Alfio è convinto di trovare Eva, ma Arturo sostiene che la Bonelli non ci sia; soltanto quando Gherardi trova a terra un indumento della sua compagna, Eva decide di uscire allo scoperto. Arturo cerca di difendere Eva davanti ad Alfio, sostenendo che loro due stavano soltanto discutendo dell’affare dei mega-store, ma quando Gherardi parla di quello che gli ha raccontato Andrea, la Bonelli ammette di aver falsificato la firma del suo socio. Mentre Eva strappa il contratto firmato con Maffioli e se ne va da casa sua, Alfio passa la notte vagando per la città e ripensando a quando Letizia lo aveva messo in guardia dalla Bonelli.

Quando Alfio rientra a casa, Eva tenta di giustificarsi, ammettendo di non averlo tradito e chiedendogli scusa per gli errori commessi; Gherardi, però, viene colpito da un leggero malore. Eva tenta di soccorrere Alfio, ma l’uomo sembra soltanto affaticato e stanco a causa delle situazioni dolorose che sta vivendo. Non sapendo ancora quello che è successo, Giovanni e Mirella decidono di invitare a cena Eva ed Alfio, in modo da riuscire ad abituarsi a questa nuova situazione. Alfio non intende nemmeno ascoltare le ragioni di Eva; la ragazza, però, tenta in tutti i modi di giustificarsi e ribadisce a Gherardi quanto ci tenga lui, chiedendogli di perdonarla.

Nonostante le richieste di perdono, Alfio non è intenzionato ad esaudire le richieste di Eva; per Gherardi la loro storia e la loro società sono chiuse e caccia la Bonelli di casa. Giovanni invita Alfio a cena in locanda, ma rimane senza parole quando l’amico gli rivela che la sua relazione con Eva è terminata, poiché ha trovato la ragazza in atteggiamenti inequivocabili con un altro uomo; nel frattempo, Andrea si presenta in atelier e si prende la rivincita con la Bonelli, arrivando ad umiliarla; la ragazza, però, è molto scossa e minaccia il giovane Gherardi, prima di cacciarlo via. Dopo aver fatto le valigie, Eva è ancora sconvolta ed abbandona la casa dove ha vissuto con Alfio.

In atelier, Eva racconta a Lisa quello che è successo con Alfio; ancora una volta, la giovane Bonelli si dimostra molto dura nei confronti della sorella. Giovanni e Mirella, informati da Alfio e Lisa, sono venuti a conoscenza della fine della relazione tra la loro figlia e Gherardi e non hanno preso bene la situazione. Dopo aver saputo di Eva ed Alfio, Chiara è convinta che la sorella sia ancora innamorata di Gherardi e, parlandone con Andrea, sospetta del coinvolgimento di suo marito nella faccenda. In ospedale, Eva cerca conforto da Chiara: la dottoressa Bonelli è molto dura con la sorella e tra le due nasce un confronto sulle ragioni che la spingono ad agire sempre nel modo sbagliato.

A casa di Adriana, mentre Alfio si sta confidando con la figlia su quello che è successo tra lui ed Eva, arriva Letizia, la quale si trova faccia a faccia con Gherardi. A casa di Adriana, Letizia ha un confronto con Alfio e non perde occasione per infierire su di lui. Dopo aver chiuso i rapporti con Maffioli, rifiutando di entrare in società con lui nell’affare dei mega-store, Eva si incontra con Alfio dal notaio per sciogliere la loro società; la Bonelli implora ancora una volta Gherardi di darle la possibilità di restare almeno soci sul lavoro, ma l’uomo è intenzionato a troncare definitivamente tutti i rapporti con la ragazza.

Eva chiede conforto a Giovanni e Mirella, i quali, però, non avendo accettato quello che ha fatto, si rifiutano di ascoltarla e la cacciano dalla locanda, chiedendole di andarsene per la sua strada. Eva è disperata e, una volta ritrovatasi in riva al lago, dice addio alla sua vita. Mentre Alfio è disperato dopo la fine della storia con Eva, Mirella è pentita per come ha trattato la ragazza ed essendo preoccupata, confida a Giovanni il timore di non essere stati dei buoni genitori con la loro figlia ribelle. Andrea e Letizia festeggiano la rottura tra Alfio ed Eva e riflettono sulla scelta della Bonelli di rifiutare l’affare con Maffioli.

Andrea ipotizza che Eva possa essere stata davvero innamorata di Alfio e dice a Letizia di essere intenzionato a portare avanti il suo piano, facendo in modo di riportare a casa suo padre, ricostruendo, così, la famiglia. Letizia dice ad Andrea di non essere interessata a riportare a casa Alfio; la sua vendetta ora è compiuta, poiché ha aperto gli occhi a Gherardi riguardo ad Eva. Alfio incontra Maffioli e, dopo averlo liquidato per il franchising con la “Eva Futura”, viene a sapere che la Bonelli ha rinunciato all’affare dei mega-store per amore verso di lui; a Gherardi, però, questa notizia non fa alcun effetto. Andrea vorrebbe rilevare il marchio della “Eva Futura” e chiede ad Alfio di intercedere per lui con la Bonelli; Alfio, però, non prende bene la richiesta del figlio e va su tutte le furie. Pietro va da Alfio per informarlo del ritrovamento dell’auto di Eva.

Giovanni e Mirella assistono all’estrazione dell’automobile di Eva dal fondo del lago: con loro, c’è anche, Alfio, in trepidante attesa di sapere se la Bonelli si trova all’interno del veicolo. In riva al lago, Vincenzo informa Giovanni e Mirella che dentro l’auto di Eva non c’è nessuno: i Bonelli si sentono sollevati, mentre Alfio se ne va sconsolato. Alice si incontra con Alfio in un pub e cerca di confortarlo; dopo la fine della storia con Eva, Gherardi, il quale è ancora innamorato della Bonelli, sta passando un brutto periodo. Adriana va a trovare Alfio, il quale sta trascurando il lavoro, e lo incoraggia a cercare di ricominciare a vivere, dopo la fine della storia con Eva. Alfio riceve la visita di Giovanni, il quale chiede all’amico di aiutarlo a cercare Eva; Gherardi, però, è titubante.

Alfio, ancora molto provato per la fine della relazione con Eva, si rifiuta di aiutare Giovanni a cercare la figlia e cerca di rassicurare l’amico, sostenendo che la Bonelli sta sicuramente bene. Giovanni va in chiesa a pregare per Eva e viene confortato da don Lorenzo. In locanda, mentre Giovanni è sempre più triste e scontroso, arriva una videocassetta dalla Francia: quando scoprono che nel video c’è Eva, i Bonelli rimangono senza parole. Giovanni, Mirella, Chiara e Lisa guardano il video di Eva, nel quale la ragazza riconosce di aver sbagliato con tutti e chiede perdono a tutti. Eva, in un commovente arrivederci, si scusa con la sorella Lisa per averla lasciata senza lavoro e, dopo aver detto di voler ricominciare una nuova vita a Parigi, chiede ai suoi famigliari di non cercarla: i Bonelli sono molto commossi.

Mentre Giovanni, Mirella e Chiara si sentono sollevati dopo aver avuto notizie positive di Eva, Lisa è amareggiata con la sorella che se n’è andata, lasciandola senza un lavoro. In locanda, Chiara confida alla madre di sentirsi sollevata per le buone notizie arrivate da Eva e discutono sulla possibilità di avvertire Alfio delle notizie avute da Eva; così, Giovanni raggiunge l’amico per consegnargli il video, ma Gherardi, nonostante l’insistenza di Bonelli non è intenzionato a guardarlo, poiché vuole solo dimenticare il passato. Alfio cambia idea e decide di guardare il video di Eva. In locanda, Alfio restituisce a Giovanni la videocassetta di Eva e parla con lui della sua relazione appena terminata con la Bonelli.

Giovanni cerca di tirare il morale ad Alfio e lo invita alla festa in maschera, che si terrà in locanda; Gherardi, però, non se la sente di partecipare, poiché il dolore dopo la fine della sua storia con Eva è ancora grande. Alfio, sempre più depresso e solo, passa la serata in un locale, ripensando ai momenti vissuti con Eva. Alfio passeggia per la città, nella sua malinconia. Letizia incontra Alfio casualmente per strada e non perde occasione per ricordargli quando lo aveva messo in guardia di quali sarebbero state le conseguenze della sua relazione con Eva. Letizia e Alfio hanno un duro scontro verbale: la Visconti è convinta che la colpa sia solo di Gherardi se ora l’uomo si trova in quelle condizioni ed ora, lei non vuole avere più nulla a che fare con lui. Adriana discute con Letizia sulle condizioni di Alfio e la invita a non essere così dura nei confronti di suo padre.

Altri personaggi[modifica | modifica sorgente]

Pietro Foschi: il poliziotto che riuscirà a salvare Alfio da una banda di malviventi, che l'aveva rapito, finendo per un periodo su una sedia a rotelle. Adriana s'innamorerà di lui, lasciando definitivamente Bruno, e i due si sposeranno e si trasferiranno a Napoli, anche se Pietro ha avuto un ritorno di fiamma con una sua ex: Caterina. A causa di un periodo di crisi fra loro Adriana tornerà a Como con la loro figlia Sara. Pietro è morto in un incidente e successivamente la donna scoprirà che l'aveva tradita.

Alberto Giannini: il perfido e spietato direttore sanitario che ha una relazione con Letizia ma che poi la tradirà con la figlia Alice. Verrà ucciso da Letizia dopo aver scoperto il tradimento.

Biagio Ceracchi: il migliore amico di Luca Canale che lavora con Silvana nel negozio di parrucchiere di Emilia e contemporaneamente come infermiere all'ospedale, si fidanza con un ex-prostituta con la quale lascia Como e con lei aprirà un agriturismo. È il primo personaggio protagonista a lasciare la soap.

Gianna Landolfi: un medico dell'ospedale di Como che ha una cotta per Roberto e che lo aiuta a far carriera in un modo non troppo convenzionale. Ha una relazione anche con Vincenzo.

Marta e Renato De Luca: una ragazza problematica che verrà adottata da Emilia, inizialmente contro il volere di Giacomo, figlia di Renato De Luca, un delinquente che è stato per un certo periodo all'ospedale di Como e che verrà preso in simpatia da Giacomo. Renato riuscirà a scappare dall'ospedale e viene aiutato a nascondersi da Emilia, i due s'innamoreranno e scapperanno insieme con Marta ma in un incidente Renato muore, Marta torna a Como ed Emilia scompare, anche se verrà ritrovata da Giacomo in uno stato di amnesia. Marta poi trova l'amore in Luca e smetterà di frequentare le cattive compagnie, tra cui Danilo Sarpi, dopo una rottura con l'uomo decide di lasciare Como e di andare a fare l'assistente sociale.

I Mariotti: Sandro Mariotti è il nuovo, severo ed esigente commissario di polizia che ha sostituito Vincenzo. Ha un rapporto difficile con Luca e soprattutto peggiora quando scopre che potrebbe nascere una relazione tra il vice-ispettore e la sua figlia adottiva Cinzia. Cinzia è una ragazza a cui piace mettersi nei guai ma Luca, che a lei piace molto, cercherà di calmare il suo carattere.

Erminio Valli: il primario generale dell'ospedale che darà del filo da torcere a Giacomo ma soprattutto a Roberto, che cercherà in qualsiasi modo di licenziare. Erminio è una delle cause della fine del matrimonio di Roberto con Irene ed ha avuto un breve flirt con Adriana.

Elio Panunzio: un poliziotto che diventerà amico di Luca, Vincenzo e soprattutto di Christian. Si trasferirà a Roma.

Rossana Marchini: colei che prende il posto di Giacomo che diventerà nemica di Michele e Chiara e sarà una delle cause della loro separazione. Ha avuto anche una breve relazione con Luca.

Sharis Mifta: È la bella infermiera che Bruno, salva in Africa e di cui, il De Carolis rimane folgorato. Ha un ricordo speciale di lei, anche dopo che viene costretto a tornare a Como, poiché gravemente ferito. Lei lo raggiunge a Como e si scoprono innamorati, decidendo di partire insieme per nuove missioni in Africa. Dai racconti di Emilia e Marco Falcon, si saprà che i due hanno avuto un figlio che viene chiamato Vittorio come il nonno.

Costanza Lucchetti: la capo infermiera dell'ospedale di Como.

Anif: è il maggiordomo tuttofare di villa Visconti. Da sottolineare che sebbene la villa ha avuto più proprietari nel corso della soap, Anif è rimasto sempre al suo posto di lavoro.

Angelica Altieri: Attrice di grido che fermatasi a Como, per fare un film, ha una relazione con Luca. Per lui arriva quasi a mollare la carriera, ma per questo il suo manager ostacola l'unione dei due. Inoltre un maniaco ossessionato dall'attrice(Morselli), mette a serio repentaglio la vita dei due. Alla fine i due si lasciano e Angelica torna a fare l'attrice a tempo pieno.

Antonio Morselli: è il pazzoide maniaco ossessionato di Angelica Altieri, che nella sua pazzia che fa di tutto per avvicinarla, diventando pericoloso per l'incolumità dell'attrice e di Luca. Dopo varie peripezie viene arrestato, ma riesce a essere rimesso in libertà. Si ripresenta nella vita di Luca, quando la relazione con la Altieri è finita, progettando di ucciderlo, ma è Colette(che voleva salvare l'amico) ad essere uccisa dal maniaco.

Santo Guccione: Poliziotto che affianca per molti anni il commissario Leoni nelle sue indagini, svolgendo per lo più lavoro d'ufficio, cosa che lo fa arrabbiare non poco. È ovviamente anche amico di Pietro. Con la sua metà Mariella, si trasferirà fuori Como.

Emanuele Balbo: un uomo ricchissimo con degli atteggiamenti new age che ha ricevuto in eredità dal nonno un'azienda di acque minerali che però non sa gestire, allora si metterà nelle mani di Rebecca. La donna lo aiuterà anche grazie a Claudia, della quale Emanuele si innamora perdutamente. Avranno una relazione ma Claudia non riuscirà allo stesso a dimenticare Rebecca, allora lascerà lui e la città. Dopo qualche tempo ritorna a Como, una volta aver venduto la sua azienda, che era stata minata da Rebecca, e si occuperà di un progetto benefico per la ristrutturazione di chiese antiche e così chiederà aiuto alla sua amica restauratrice Paola Valentini(Viola Margeri).

Lucrezia D'Arrigo: la fidata assistente e amica di Cloe.

Finale[modifica | modifica sorgente]

Nel finale della soap Emilia e Vincenzo tornano a Como per il matrimonio tra Alfio e Giulia, che finalmente riescono a sposarsi. Giovanni e Mirella sono molto felici per gli amici e perché possono riaprire la locanda. Diego e Marianna, che è incinta, sono sempre più affiatati e decidono di sposarsi, anche se non sanno come recuperare il denaro sufficiente per riaprire il diving center, che era stato sabotato da Andrea, il quale evade dal carcere e lo si vede in una località montana e lì incontra Cloe, che era partita da Como dopo che tutti vennero a sapere che lei aveva nascosto le lettere di Viola per Lorenzo. Viola decide di cercare una casa per trasferirsi definitivamente in città per stare vicina alle figlie e al suo futuro nipotino.

Barbara si è riappacificata con la madre mentre non vuole perdonare la zia per quello che ha fatto. Al matrimonio Luca e Barbara capiscono di piacersi e si baciano. Rebecca pensa che la sua relazione con Lorenzo non possa funzionare e decide di partire per Parigi. Lorenzo quando viene a sapere che Rebecca è in partenza decide di raggiungerla all'aeroporto ma rimane bloccato nel traffico, mentre lei sta salendo sull'aereo. Lorenzo e Rebecca si rincontrano sull'aereo, lui le chiede di sposarlo a Parigi e lei accetta. Alla fine della giornata i Bonelli spengono le luci della locanda e su Vivere cala il sipario.

Cast[modifica | modifica sorgente]

Cast storico (protagonisti)
Attore Ruolo Periodo Puntate
Stefano Abbati Fabio Blasi (2005) (1347-1456)
Luca Bastianello Diego Blasi (2006-2008) (1705-2130)
Federica Bianco Daria Fontana (2006-2007) (1743-1940)
Giorgio Biavati Giovanni Bonelli (1999-2008) (1-2130)
Francesca Bielli Alice Gherardi (1999-2003) (2-930)
Paolo Calissano Bruno De Carolis (1999-2001) (1-460)
Francesca Cavallin Irene Monteleone (2004-2006) (1181-1640)
Lorenzo Ciompi Andrea Gherardi (numero 1) (1999-2002 / 2007-2008) (1-680; 1861-2130)
Edoardo Costa Riccardo Moretti (2001-2005) (512-1343)
Cristina D'Alberto Rocaspana Flavia Draghi (2006-2007) (1624-1940)
Luciano De Luca Massimo Draghi (2006-2007) (1624-1911)
Elisabetta De Palo Mirella Bonelli (1999-2008) (1-2130)
Antonio Faa Alberto Giannini (2001) (437-626)
Mavi Felli Emilia De Carolis (1999-2007 / 2008 ricorrente) (1-1070; 1165-1940; 2130)
Gianni Garko Pierfrancesco Moretti (2002-2004) (685-1176)
Giorgio Ginex Giacomo Falcon (1999-2005) (2-1363)
Brando Giorgi Roberto Falcon (2002-2007) (740-1886)
Gabriele Greco Luca Canale (1999-2008) (2-2130)
Adolfo Lastretti Vittorio De Carolis (1999-2003) (2-940)
Veronika Logan Chiara Bonelli (1999-2006) (1-1595)
Beatrice Luzzi Eva Bonelli (1999-2001) (1-466)
Manuela Maletta Lisa Bonelli (1999-2004) (1-1109; 1205-1319)
Annamaria Malipiero Rebecca Sarpi (2002-2008) (695-2130)
Fiorenza Marchegiani Letizia Visconti (1999-2001 / 2003-2005) (2-640; 1030-1556; 1562; 1568)
Fabio Mazzari Alfio Gherardi (1999-2008) (2-2130)
Caterina Misasi Carolina Blasi (2005-2007 / 2007 ricorrente) (1347-1940; 2015-2024)
Licia Nunez Barbara Ponti (2007-2008) (1941-2130)
Stefania Palmisano Carla De Martini (2006-2007) (1629-1940)
Donatella Pompadour Nina Castelli (2001-2006) (488-1640)
Alessandro Preziosi Pietro Foschi (1999-2002) (115-700)
Sara Ricci Adriana Gherardi (1999-2002 / 2004-2007) (1-700; 1225-1740; 1800-1815)
Michael Reale Raul Monteleone (2004-2006) (1180-1640)
Luciano Roman Lorenzo Ponti (2007-2008) (1941-2130)
Gianfranco Russo Michele Blasi (2004-2007) (1314-1940)
Giuditta Saltarini Colette Dubois (2002-2003) (678-1027)
Carmine Scalzi Christian De Martini (2006-2007) (1670-1940)
Daniela Scarlatti Silvana Canale (1999-2000) (1-372)
Massimo Schina Biagio Ceracchi (1999-2000) (1-220)
Davide Silvestri Marco Falcon (1999-2003) (1-1032; 1174-1187)
Edoardo Siravo Vincenzo Leoni (1999-2007 / 2008 ricorrente) (1-1940; 2130)
Carola Stagnaro Cloe Margeri Lombardi (2007-2008) (1904-2130)
Edoardo Sylos Labini Andrea Gherardi (numero 2) (2005-2007) (1389-1858)
Mariella Valentini Giulia Crispi (2004-2008) (1329-2130)
Edoardo Velo Danilo Sarpi (2002-2004) (709-1331)
Patricia Vezzuli Marianna Ponti (2007-2008) (1941-2130)
Cast storico (altri interpreti)
Attore Ruolo Periodo
Gerardo Amato Sergio Costantini (1185-1309)
Sara Armentano Marta De Luca (973-1157)
Danilo Autero Amir Al-Daharam (2006)
Euridice Axen Valeria Castri (1743-1854)
Daniela Battizzocco Rossana Marchini (2005-2006)
Kabir Bedi Ibrahim Al-Daharam (2006)
Raffaella Bergé Paola Manetti (1999)
Livia Bonifazi Viviana Angelucci (593-714)
Fabio Bonini Carlo Mantegna (2000-2001)
Fabio Bonini Enrico Piersanti (2007-2008)
Giorgio Bonino Renato De Luca (968-1071)
Simona Borioni Gianna Landolfi (2002-2003)
Raffaele Buranelli Emanuele Balbo (2007-2008)
Paola Campaner Arianna Nazzari (2000)
Vera Castagna Gigliola Berselli (2002-2003)
Michele Cesari Leonardo Castelli (2001/2002)
Alessandro Conte Antonio Morselli (2002-2003)
Beppe Convertini Giulio Stocchi (2001-2002)
Luciano Cravino Italo Rossi (2007-2008)
Miriam Crotti Costanza Lucchetti (2000-2007)
Marco D'Alberti Vito Lo Cascio (1823-1845)
Sara D'Amario Claudia Pisani (1511-1737 / 1818-1884)
Gaetano D'Amico Sandro Mariotti (2007-2008)
Adriana De Guilmi Teresa (2007-2008)
Gaia Della Donna Sara Foschi (2004-2005)
Gisella Donadoni Regina Righi (2001-2002 / 2005)
Chicco Dondi Simone Gherardi (2005-2007)
Libero Dondi Simone Gherardi (2005-2007)
Fabio Fulco Max Casti Dupret (1999)
Pietro Genuardi Michele Nanni (1999)
Francesco Gabbrielli Alessio Beltrami (2001-2002)
Alessandro Gruttadauria Alessandro Panunzio (2004-2007)
Christoph Hulsen Matthew Craig (2007)
Silvia Iannazzo Lucrezia D'Arrigo (2007-2008)
Natalie Kriz Elizabeth Brandi (2005)
Carlotta Lo Greco Cecilia Bracci (2007)
Loris Loddi Mirko Giordani (1999-2000)
Sara Luoni Sara Foschi (2005-2006)
Melania Maccaferri suor Maria (infermiera) (1999)
Robert Madison Giorgio Donati (Feras) (1568-1627)
Raul Manso Martin Mendez (2000 / 2006)
Alice Massei Cinzia Mariotti (2007-2008)
Davide Mengacci Davide Mengacci (2004)
Gabriele Mirò Paolo (2007)
Alessandro Mistichelli Erminio Valli (2002-2005)
Cristina Moglia Sofia Tian (1999)
Alessandra Monti Ludovica Fontani (2003)
Emanuela Morini Angelica Altieri (2002-2003)
Lina Bernardi prof.ssa Costantini (1999)
Maria Grazia Nazzari Marina D'Angelo (1999-2001)
Federico Pacifici Saverio Lanci (1999)
Sarah Parker Sharis Mifta (2000-2001)
Angelo Patti Alessio (2008)
Patrizio Pelizzi Damiani (2002)
Surange Perera Hanif (1999-2008)
Paolo Persi Massimiliano Casorati (2002-2004)
Alberto Ricci Hoiss Luigi Santucci (2007-2008)
Giuseppe Romano Santo Guccione (1999-2002)
Sergio Romanò Carlo Mazzoni (2003-2006)
Cicci Rossini Giada Palmieri (2000)
Mia Sakakini Margherita Costa (2007)
Francesco Stella Matteo Selva (2007)
Antonio Tallura Arturo Maffioli (2000-2001)
Valentina Tomada Viola Magris (2008)
Lorenza Vaschetto Ilaria (2007-2008)
Annalisa Insardà (2002)

Cast tecnico[modifica | modifica sorgente]

A cura di Daniele Carnacina, Massimo Del Frate
Produttore Creativo Daniele Carnacina
Produttore Esecutivo Bruno Stefani
Serie ideata e sviluppata da Cristiana Farina, Lorenzo Favella
Con la collaborazione di Silvia Longo
Vice-Produttore Creativo Michele Rovini
Regia Giovanni Barbaro, Giorgio Bardelli, Cini Liguori, Ambra Orlandi,
Roberto Palmerini, Donato Pisani, Fabrizio Portalupi, Fulvio Rinaldo, Alberto Ferrari.
Musiche originali Massimiliano Pani, Franco Serafini
Responsabile Editoriale Canale 5 Barbara Anzani
Produttore RTI Tiziana Zita
Capo Sceneggiatori Davide Sala
Story Editor Franco Fraternale, Enrico Luttmann, Sara Polidoro
Story Liner Giancarlo Balmas, Antonio Cecchi, Gianni Gatti, Elena Giacomin, Francesco Magali
Coordinamento Edizione Dialoghi Mariangela Barbanente
Edizione Dialoghi Simona Fasulo, Luca Pellegrini, Gianni Gatti, Valentina Pascarelli, Nicoletta Capone, Federico Lunadei Maroder
Story Editor R.T. I. Pamela Seno, Maria Luisa Baglioni, Carlo Levantesi
Story Editor Canale 5 Maria Vittoria Pillitteri
Dialoghi Simonetta Poggiali, Gianni Gatti, Marco Amato, Ilaria Carlino, Silvia Cinelli, Valerio Fiori, Roberta Rabuti
Organizzatore Generale Luca Palazzi
Coordinatore di Produzione Massimo Omboni
Direttori della Fotografia Nicola Civarelli, Enzo Ghinassi, Dario Gardi, Alex Marucco
Ideazione Scenografia Maurizio Kovacs, Francesca Fezzi
Scenografo Maurizio Kovacs
Costumista Annabruna Gola (A.S.C.)
Responsabile Post-Produzione Alberto Gallo
Ispettore di Produzione Claudio Venturi
Assistente al Produttore Esecutivo Loretta Mezzano
Assistente al Produttore Creativo Cristiana Piazza
Assistente Editoriale Andrea Borini
Segretaria del Produttore Creativo Elena Battaglin
Aiuti Regista Simona Stefani, Andrea Canepari, Francesco Stella
Assistenti alla Regia Francesco Macrì, Violetta Romano
Preparazione Attori Lina Bernardi
Pianificazione Riprese Teresa Di Modugno, Nicoletta Pogliano
In Produzione Davide Dubini, Sara Pinciroli
Assistente di Studio Francesco Caputo
1ªAssistente Scenografia Mariangela Morlacchi
Assistente Scenografo Roberto Sileo
Responsabile Scenografia Esterne Luca Guardigli
1o Assistente Scenografo Esterne Igor Esposito
Arredamento Vera Castrovilli
1ªAssistente Arredamento Alessia Torselli
Assistenti Arredamento Giovanna Argentiero, Gretel Fatibene
Aiuti Arredamento Clelia Giuliano, Elisa Nabot, Raffaella Soluri
1ªAssistente Costumista Tina Monello
Assistenti ai Costumi Sonia Blasi, Laura Coradazzo, Sara Graziani, Marika Guida, Giulio Zennoni, Marisa Zoggia
Direttore Casting ruoli iniziali (creazione famiglie) M.Luisa Pacchetti stage Milano Roma
Responsabile Casting Laura Lisiero
Assistenti al Casting Palma Menduni, Barbara Picozzi
Location Managers Samuela Li Calzi, Marco Grecchi, Massimo Mussano
Ricerca Casting e Location Como Studio D'Andola
Montaggio Video Vittorio Torre, Luca Papaleo, Marco Ricceri, Emiliano Crapes, Lucia Di Pisa
Assistenti al Montaggio Video Paola Cotugno, Alessandro Messina, Alessandro Poggioni
Post-Produzione Audio e Mix Donata Benelli, Alessandro Chiodini
Supervisore Raccordi Paola Moccagatta
Segretaria di Redazione Susanna Belli
Formattatore Pierfrancesco Laghi
Tecnico Servizi Generali Federico Dal Lago
Assistenti di Produzione Davide Bongiorni, Giovanni Cao, Ilaria Scalise, Francesco Sportelli, Massimo Zeminiani
Capo Truccatrici Monica Mignani
Assistenti Truccatrici Antonietta Bruno, Ivana Marino, Francesca Prinzis
Parrucchieri Carlo Di Prima, Adriana Pescatore, Alessandra Ruggeri
Sarte Alessi Basilia, Brunilde Botti, Maria Floramo, Carla Stroppiana
Amministrazione Gino Casale
Aiuti Amministrazione Barbara Colombo, Sonia Sopracordevole, Laura Vezzetti
Fotografo di Scena Roberto Palazzi
Microfonisti Marco Frasca, Ives Claure Valdez
Decoratrici Loredana Bonini, Samantha Lapucci, Rosa Ungolo
Macchinisti Christian Lucchetti, Francesco Stillavato
Capo Attrezzista Marco Del Zotto
Attrezzisti Mauro Accalai, Antonio Diego Bolletta, Gianluca Maisetti, Ciro Perillo, Paolo Tavella
Capi Elettricisti Gianfranco Soro, Carlo Spaggiari
Elettricisti Niki Ferrara, Mario Garofalo, Fabio Macaluso, Giampaolo Miglio,
Claudio Perna, Alessio Raccuglia, Pasquale Scognamiglio, Alan Zacchetti
Falegnami Daniele Ilario, Roberto Mastropasqua, Luigino Vettorello
Ufficio Stampa MediaVivere Paola Bosani
Ufficio Stampa Canale 5 Teresita S.a.s. Claudia Bruni, Sante Cossentino
Service Riprese Atlantis Film & Video, Videotime S.p.A.
Responsabile Tecnico Videotime Roberto Busi, Giorgio Ciriminna
Responsabile Tecnico Atlantis Emilia Ponti
Operatori di Ripresa VideoTime Massimo Amico, Roberto Bertolotti, Maurizio Maletti
Mixer Video Videotime MariaGrazia Bottala
Tecnico Video Videotime Fabrizio Campesan, Giorgio Foschi
Tecnico Audio Videotime Valentino Sanvito, Alberto Sozzani
Tecnico Video Atlantis Davide Zabarino
Operatori di Ripresa Atlantis Andrea Campi, Giacomo Ferri, Marco Sbicego
Assistente Operatori Andrea Leoni
Tecnico Audio Atlantis Claudio Grandi
Microfonisti Angelo Galeano, Marco Rastello, Dario Tamburro, Federico Vicariotto
Macchinisti e Gruppisti Atlantis Luca Morini, Mario Zacchetti
Addette alle Pulizie M. Angela Balzarin, Maddalena Rat, Donalla Vupliani
Art Director Sigla Mirko Pajè
Grafica Benedetto Martino
Edizioni Musicali RTI Music

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Gli unici personaggi presenti dalle prime puntate fino alle ultime, sono stati Alfio Gherardi (Fabio Mazzari), Mirella Bonelli (Elisabetta De Palo), Giovanni Bonelli (Giorgio Biavati) e Luca Canale (Gabriele Greco); tra questi si può contare anche Hanif (Surange Perera), che è presente fin dalle prime apparizioni dei Gherardi. A loro si aggiungono Emilia De Carolis Falcon (Mavi Felli) e Vincenzo Leoni (Edoardo Siravo), presenti dalle prime puntate e usciti di scena nell'ultima stagione ma rientrati nel cast della soap per le ultime puntate e Andrea Gherardi (Lorenzo Ciompi), personaggio uscito di scena dal 2002 al 2005.
  • Il personaggio di Andrea Gherardi è stato interpretato da due attori diversi: Lorenzo Ciompi dal 1999 al 2002 ed è ritornato nel 2007 e da Edoardo Sylos Labini dal 2005 al 2007.
  • L'attrice Sara D'Amario che ha interpretato il personaggio di Claudia Pisani, benché sia rimasta in scena due anni, un periodo più lungo di alcuni personaggi protagonisti, con delle trame sempre avvincenti, è rimasta sempre nel cast secondario anche se aveva un ruolo da protagonista.
  • Villa Visconti è stata abitata da un numero altissimo di personaggi infatti vi hanno vissuto: l'intera famiglia Gherardi, Pietro Foschi, Pierfrancesco e Riccardo Moretti, Nina Castelli, Rebecca e Danilo Sarpi, Raul e Irene Monteleone e Carla De Martini. Il maggiordomo Hanif è l'unico personaggio che ha sempre vissuto nella casa.
  • Il dottor Carlo Mantegna (3ª stagione) e l'avvocato Lorenzo Piersanti (l'avvocato di Rebecca, 9ª stagione, modificato poi in Enrico Piersanti nella 10ª) sono interpretati dallo stesso attore: Fabio Bonini.
  • Barbara Ponti (10ª stagione) e una ragazza di nome Alessandra (che ha una breve relazione con Danilo Sarpi nel corso della 6ª stagione) sono interpretati dalla stessa attrice: Licia Nunez.
  • Il cast originario della prima stagione della soap era composto da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comunicato stampa Mediaset sui dati Auditel del 5/1/01: il record di Vivere
  2. ^ TvBlog: è passata la voglia di Vivere?

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Elenco dei serial televisivi trasmessi in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione