Vittorio di Hohenlohe-Langenburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vittorio di Hohenlohe-Langenburg in una caricatura del 1884

Vittorio di Hohenlohe-Langenburg (Langenburg, 11 dicembre 1833Londra, 31 dicembre 1891) è stato un principe tedesco della casata di Hohenlohe, ufficiale della Royal Navy e scultore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vittorio Ferdinando Francesco Eugenio Gustavo Adolfo Costantino Federico di Hohenlohe-Langenburg, conosciuto anche col nome di Count Gleichen, nacque a Langenburg nel Württemberg, quarto figlio del terzo maschio del principe Ernesto I di Hohenlohe-Langenburg (1794-1860) e di sua moglie, la principessa Feodora di Leiningen (1807-1856). Sua madre era la sorellastra della regina Vittoria d'Inghilterra in quanto entrambe erano figlie della principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (1786–1861) la quale in prime nozze aveva sposato il principe Emilio Carlo di Leiningen (1763–1814) ed aveva poi sposato Edoardo Augusto, duca di Kent (1767–1820), rispettivamente), e per questo la sua famiglia era strettamente legata alla famiglia reale inglese.

Vittorio (altre volte indicato "alla tedesca" come Viktor) divenne ufficiale della Royal Navy nel 1848 e venne promosso luogotenente nel 1854. Come luogotenente egli prestò servizio sulla HMS St Jeanne d'Arc nel Mediterraneo agli ordini del capitano Henry Keppel nel 1855; dopo aver comandato la HMS Traveller per alcuni mesi nel 1856 dal varo sino al termine del pagamento della nave, prestò servizio nuovamente sotto Keppel sulla HMS Raleigh nelle Indie Orientali ed in Cina, naufragando presso Macao nel 1857. Nel 1856 per il proprio servizio prestato in Cina ottenne la Victoria Cross. Promosso al rango di comandante nel 1857, comandò lo sloop HMS Scourge nel Mediterraneo. promosso al rango di capitano nel 1859, prese il comando della corvetta HMS Racoon dal 1863 al 1866, periodo durante il quale il principe Alfredo, duca di Edimburgo (1844-1900), figlio secondogenito della regina Vittoria, era imbarcato con lui in marina. Egli si ritirò dal servizio attivo nel 1866, e l'anno successivo venne nominato Commendatore dell'Ordine del Bagno (venendo avanzato alla Gran Croce nel 1887).

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi ritirato dalla carriera militare, Vittorio di Hohenlohe-Langenburg si dedicò alla scultura, sua grande passione.

Alcune delle sue opere furono

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

Egli sposò lady Laura Williamina Seymour, figlia minore dell'Ammiraglio Sir George Seymour (sotto il quale prestò servizio negli anni '50 dell'Ottocento sulla HMS Cumberland) il 24 gennaio 1861 a Londra. Poco dopo questo suo matrimonio morganatico, sua moglie venne creata contessa Gleichen, uno dei territori della famiglia Hohenlohe. La coppia ebbe quattro figli:

L'unico figlio maschio del principe Vittorio, conosciuto anche come "Count Gleichen", divenne Maggiore Generale dell'esercito britannico.

Il principe Vittorio rinunciò al proprio titolo tedesco nel dicembre del 1885, e nel 1887 ottenne il rango di ammiraglio. Morì a Londra e venne sepolto a Sunningdale.

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Vittorio di Hohenlohe-Langenburg Padre:
Ernesto I di Hohenlohe-Langenburg
Nonno paterno:
Carlo Ludovico I di Hohenlohe-Langenburg
Bisnonno paterno:
Cristiano Alberto di Hohenlohe-Langenburg
Trisnonno paterno:
Luigi di Hohenlohe-Langenburg
Trisnonna paterna:
Eleonora di Nassau-Saarbrücken
Bisnonna paterna:
Carolina di Stolberg-Gedern
Trisnonno paterno:
Federico Carlo di Stolberg-Gedern
Trisnonna paterna:
Luisa di Nassau-Saarbrücken
Nonna paterna:
Amalia Enrichetta di Solms-Baruth
Bisnonno paterno:
Giovanni Cristiano II di Solms-Baruth
Trisnonno paterno:
Giovanni Carlo di Solms-Baruth
Trisnonna paterna:
Luisa di Lippe-Biesterfeld
Bisnonna paterna:
Federica Luisa di Reuss-Köstritz
Trisnonno paterno:
Enrico VI di Reuss-Köstritz
Trisnonna paterna:
Anna Francesca Enrichetta Luisa de Casado
Madre:
Feodora di Leiningen
Nonno materno:
Emilio Carlo di Leiningen
Bisnonno materno:
Carlo di Leiningen
Trisnonno materno:
Federico Magnus di Leiningen-Dagsburg-Hartenburg
Trisnonna materna:
Anna di Wurmbrand-Stuppach
Bisnonna materna:
Cristiana di Solms-Rödelheim-Assenheim
Trisnonno materno:
Guglielmo di Solms-Rödelheim-Assenheim
Trisnonna materna:
Maria Anna di Wurmbrand-Stuppach
Nonna materna:
Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Bisnonno materno:
Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Trisnonno materno:
Ernesto Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Trisnonna materna:
Sofia Antonietta di Brunswick-Wolfenbüttel
Bisnonna materna:
Augusta di Reuss-Ebersdorf
Trisnonno materno:
Enrico XXIV di Reuss-Ebersdorf
Trisnonna materna:
Carolina Ernestina di Erbach-Schönberg

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere Commendatore dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere Commendatore dell'Ordine del Bagno
— 1866
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno
— 1887
Victoria Cross - nastrino per uniforme ordinaria Victoria Cross

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Original features Times Higher Education. 5 February 2009

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Predecessore Conestabile e Governatore del Castello di Windsor Successore Badge of the House of Windsor.svg
Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha 1867-1891 John Campbell, IX duca di Argyll