Vittorio Prodi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vittorio Prodi
Monogramma del Parlamento Europeo
Unione europea
Parlamento europeo
Vittorio Prodi
Luogo nascita Reggio Emilia
Data nascita 19 maggio 1937
Titolo di studio Laurea in Fisica
Professione Docente universitario
Partito PD
Legislatura VI,VII
Gruppo Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici
Circoscrizione Italia nord-orientale

Vittorio Prodi (Reggio nell'Emilia, 19 maggio 1937) è un politico, fisico e accademico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fratello dell'economista e politico Romano Prodi, dello storico Paolo Prodi, del fisico Franco Prodi, del matematico Giovanni Prodi, dell'oncologo e scrittore Giorgio Prodi, dopo essersi laureato in fisica presso l’Università di Bologna nel 1959, è stato professore associato presso il Dipartimento di Fisica dell'Università di Bologna e ricercatore in diversi istituti nazionali e internazionali. È autore di numerose pubblicazioni e di 5 brevetti internazionali.

È stato presidente dell’Azione Cattolica di Bologna dal 1986 al 1992.

Inizia a dedicarsi alla politica attiva verso la fine del 1992, nella stagione referendaria che avrebbe portato, nel 1993, al referendum che ha sancito l’applicazione del sistema elettorale maggioritario. È stato presidente della Provincia di Bologna (dal 1995 al 2004), espressione della Margherita, eletto con oltre il 60% dei voti.

È deputato del Parlamento europeo, eletto nel 2004, per la lista di Uniti nell'Ulivo nella circoscrizione nord-est, ricevendo 123 mila preferenze. È stato iscritto al gruppo parlamentare dell'Alleanza dei Liberali e Democratici per l'Europa. Alle Elezioni europee del 2009 viene rieletto parlamentare europeo nella circoscrizione Italia nord-orientale tra le file del Partito Democratico.

È membro della Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare (ENVI) e membro sostituto della Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia (ITRE), membro della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Croazia fino al 2008 e membro sostituto della Delegazione per le relazioni con il Consiglio legislativo palestinese. È stato primo vicepresidente della Commissione temporanea sul cambiamento climatico. Dal 2008 è stato nominato Presidente della Delegazione per le relazioni con il Sudafrica.

È sposato e padre di quattro figli: Marco, Luca, Matteo (sacerdote) e Giovanni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Predecessore Presidente della Provincia di Bologna Successore Provincia di Bologna-Stemma.png
Lamberto Cotti 7 maggio 1995 - 12 giugno 1999 Vittorio Prodi I
Vittorio Prodi 13 giugno 1999 - 12 giugno 2004 Beatrice Draghetti II

Controllo di autorità VIAF: 90279772 SBN: IT\ICCU\RAVV\014888