Vittoria di Sassonia-Coburgo-Kohary

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altre persone con lo stesso nome, vedi Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha.
Principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha-Koháry.
Victoire, duchess de Nemours.jpg
Duchessa di Nemours
Nome completo Viktoria Franziska Antonia Juliane Luise
Nascita Vienna, Austria, 14 febbraio 1822
Morte Claremont House, Inghilterra, 10 dicembre 1857
Luogo di sepoltura Chapelle royale de Dreux
Padre Ferdinando di Sassonia-Coburgo e Gotha
Madre Maria Antonia Koháry de Csábrág
Consorte Luigi d'Orléans
Figli Gastone, Consorte Imperiale del Brasile
Ferdinando, Duca d'Alençon
Margherita, Principessa Władysław Czartoryski

Principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo e Gotha (Viktoria Franziska Antonia Juliane Luise[1]; Vienna, 16 febbraio 1822Esher, 10 dicembre 1857) era la figlia del Principe Ferdinando di Sassonia-Coburgo e Gotha e Maria Antonia Koháry de Csábrág[1]. Suo padre era il secondo figlio maschio di Francesco Federico, Duca di Sassonia-Coburgo-Saalfeld e Augusta di Reuss-Ebersdorf.

Famiglia d'origine[modifica | modifica wikitesto]

Era l'unica figlia di Principe Ferdinando di Sassonia-Coburgo e Gotha e Maria Antonia Koháry de Csábrág. Sua madre era la figlia ed erede di Ferenc József, Principe Koháry de Csábrág et Szitnya. Quando il padre di Antonia morì nel 1826, ella ereditò le sue proprietà in Slovacchia e Ungheria. Ferdinando poi aggiunse il cognome Koháry al proprio. In quanto tale dopo l'età di quattro anni, Vittoria fu nota come Sassonia-Coburgo-Gotha-Koháry.

Suo fratello maggiore fu re Ferdinando II del Portogallo e fra i cugini di primo grado vi sono la Regina Vittoria, suo marito il Principe Alberto di Sassonia-Coburgo e Gotha nonché il re belga Leopoldo II e sua sorella, l'imperatrice Carlotta del Messico.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 aprile del 1840[1], nel castello di Saint-Cloud, Vittoria sposò Luigi d'Orléans, noto sin dalla nascita come il Duca di Nemours, figlio di Luigi Filippo di Francia e della Principessa Maria Amelia di Napoli e Sicilia, figlia a sua volta del re Ferdinando I delle Due Sicilie.

Ebbero quattro figli[1]:

Nel 1848 la famiglia reale fuggì, allo scoppio della rivoluzione di febbraio, in Inghilterra, siccome la regina Vittoria era la sua compagna di giochi fin dall'infanzia. I cugini avevano un rapporto molto stretto e la duchessa di Nemours trascorso molto tempo con la regina come loro ospite a Osborne House.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Vittoria morì il 10 novembre 1857, dieci giorni dopo la nascita del suo quarto figlio, a causa della febbre puerperale. Fu sepolta nella cappella di Weybridge. Nel 1979 il suo corpo fu trasferito nella Cappella Reale della famiglia Orléans a Dreux, in Normandia.

Titoli e stili[modifica | modifica wikitesto]

  • 14 febbraio 1822 - 27 giugno 1826: Sua Altezza Serenissima Principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld, Duchessa in Sassonia.
  • 27 giugno 1826 - 27 aprile 1840: Sua Altezza Serenissima Principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo e Gotha, Duchessa in Sassonia.
  • 27 aprile 1840 - 10 dicembre 1857: Sua Altezza Reale La Duchessa di Nemours.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Dama Nobile dell'Ordine della regina Maria Luisa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Darryl Lundy, Genealogia della principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo-Gotha, thePeerage.com, 10 maggio 2003. URL consultato il 1º ottobre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • René Bazin: Le Duc de Nemours. Paul Thureau-Dangin, Histoire de la monarchie de France, 1907.
  • Ralph Braun: In Zwanzig Jahre internationale Coburger Johann Strauss Begegnungen. Coburg 2007, S. 27 Online-Ressource (PDF, 2,27 MB)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]