Vitangelo Spadavecchia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vitangelo Spadavecchia
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 196 cm
Peso 90 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Squadra Trani Trani (Portieri)
Carriera
Giovanili
1999-2000
2000-2004
Fidelis Andria Fidelis Andria
Bari Bari
Squadre di club1
2004-2005 Sambenedettese Sambenedettese 14 (-5)
2005-2006 Bari Bari 2 (-1)
2006-2007 Pescara Pescara 15 (-27)
2007 Catania Catania 0 (0)
2007-2008 Bari Bari 3 (-3)
2008-2009 Sorrento Sorrento 19 (-22)
2009-2013 Andria BAT Andria BAT 56 (-52)[1]
Nazionale
2001-2003 Italia Italia U-20 17 (-?)
Carriera da allenatore
2013- Trani Trani Portieri
Palmarès
Transparent.png Giochi del Meditterraneo
Argento Tunisi 2001
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 novembre 2012

Vitangelo Spadavecchia (Molfetta, 25 novembre 1982) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Portiere di Giovinazzo cresciuto nelle giovanili della Fidelis Andria esordisce in Serie B a 23 anni. Nell'annata precedente è mandato in prestito alla Sambenedettese, dove riesce a convincere il Bari a riportarlo in Puglia, complice anche la convocazione nella Nazionale italiana Under-21. Secondo di Jean François Gillet, viene ceduto in prestito al Pescara, in Serie B, come designato titolare. Nel Pescara viene allenato da tre tecnici: Davide Ballardini, Aldo Ammazzalorso e Luigi De Rosa. Nella sessione invernale del calciomercato del 2007 è mandato in prestito al Catania in cambio di Ciro Polito, senza mai esordire in Serie A.

In estate torna al Bari, dove passa un'altra stagione in panchina all'ombra di Gillet, alla fine saranno 3 le sue presenze in campionato.

Nell'estate 2008 passa in prestito al Sorrento in Serie C1.

Il 23 aprile 2009 conquista con il Sorrento la Coppa Italia Lega Pro in finale contro la Cremonese. Terminata la stagione con la squadra campana, rientra alla base del neopromosso Bari in Serie A, venendo relegato fuori rosa, fino alla rescissione del contratto, avvenuta il 23 dicembre 2009 passando di seguito all'Andria BAT. Con l'Andria disputa due stagioni da titolare che portano la squadra al raggiungimento della salvezza e viene riconfermato per la stagione successiva.

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

Spadavecchia è stato condannato a 3 anni e 6 mesi di squalifica dalla giustizia sportiva per un illecito in Sorrento-Juve Stabia e la squalifica è stata poi confermata anche dal Tnas il 16 aprile 2012.

Nel mese di agosto 2012 viene poi iscritto, insieme ad altri suoi ex compagni del Bari, nel registro degli indagati dalla Procura di Bari per frode sportiva in riguardo ad alcune partite del Bari truccate in passato.[2]
Il 17 agosto i carabinieri interrogano per due ore Spadavecchia che era il secondo di Gillet in quel Bari-Treviso 0-1 dell'11 maggio 2008.[3]

Il 16 luglio 2013, il calciatore viene condannato in primo grado dalla Commissione Disciplinare Nazionale della FIGC a 6 mesi di squalifica in continuazione per omessa denuncia, pena confermata, poi, anche in appello, per un totale di 4 anni di squalifica.[4][5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Sorrento: 2008-2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 58 (-53) se si comprendono anche i play-out.
  2. ^ autore) Franco Cirici e Maurizio Galdi, Secretato il verbale di Spadavecchia in La Gazzetta dello Sport, 18 agosto 2012, p. 9.
  3. ^ Scommesse: nuova inchiesta a Bari, sportmediaset.it, 18 agosto 2012.
  4. ^ Calcioscommesse, Gillet squalificato 3 anni e 7 mesi. Sanzioni per venti giocatori - La Gazzetta dello Sport
  5. ^ Calcioscommesse, processo Bari-bis: confermata la pena per Gillet - La Gazzetta dello Sport

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]