Vita da cani (film 1918)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vita da cani
Poster - A Dog's Life 01.jpg
poster del film
Titolo originale A Dog's Life
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1918
Durata 815 metri (3 rulli)

40 min

Colore B/N
Audio muto

Mono (Westrex Recording System): riedizione 1959

Genere commedia / drammatico
Regia Charlie Chaplin
Soggetto Charlie Chaplin
Sceneggiatura Charlie Chaplin
Casa di produzione First National Pictures
Fotografia Roland Totheroh
Montaggio Charlie Chaplin
Musiche Charlie Chaplin
Scenografia Charles D. Hall
Interpreti e personaggi

Vita da cani (A Dog's Life) è un mediometraggio di Charlie Chaplin, celebre per la sua interpretazione di vagabondo affiancato da un dolce cucciolo.

È considerato uno dei migliori film di Chaplin sul tema della povertà dopo Il monello e Il Circo.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film si apre con una panoramica dei bassifondi di una città, in uno di questi troviamo il vagabondo Charlot che rimedia qualcosa da mangiare rubando una frittella a due poveracci che la stavano cucinando dall'altra parte dello steccato che separa il suo cantuccio.
Un poliziotto lo scopre e Charlot è costretto a fuggire ed a cercare lavoro in un ufficio di collocamento; mentre accade ciò un cagnolino abbandonato esce dalla sua cesta ed insieme ad altro coetanei si avvicina a Charlot che, uscito dall'ufficio senza un'occupazione, sta cercando di qualcosa da mangiare.
Dopo aver provocato un trambusto con un venditore di salsicce, Charlie prende il suo beniamino si avvicinano ad un uscio dove l'uomo dà da bere una bottiglietta di latte al suo cucciolo.

Nel bar intanto vi è una presentazione di una giovane cantante e di un uomo che vuole imbrogliarla approfittandosi del suo grande talento, lì dentro entra anche Charlot con il suo cucciolo infilato nei pantaloni a causa del divieto di accesso ai cani: qui avviene una delle scene più divertenti del film in cui si vede Charlie in giro con una coda scodinzolante che fuoriesce da un buco dei pantaloni facendo disegnare ai clienti del locale una faccia stupita e incredula.

Immediatamente l'inquadratura si sposta verso la cantante che dapprima li fa gioire e ballare, poi li commuove tutti, compresI Charlot e il cane, con una tristissima canzone. Poco dopo mentre tutti ballano, la donna di nascosto si allontana dal palcoscenico ed incontra il suo burbero padrone che la minaccia di essere ubriaca, lei rimane in silenzio ma poi vede Charlie e vede in lui un bel ragazzo con cui fare amicizia, così lo invita a ballare.
Infine i due siedono ed ordinano qualcosa, ma Charlot non fa neanche in tempo ad attaccar discorso che viene buttato fuori a causa dell'abbaiare del suo cane. Mentre cerca di rientrare un uomo viene rapinato e i banditi nascondono il suo portafogli in una piccola buca scavata nel terreno dove dorme di solito Charlie che sta proprio rincasando con la bestia.

Mentre il vagabondo dorme, i due malfamati entrano nel locale e maltrattano la cantante che viene purtroppo cacciata di seguito dal suo gestore perché ritiene che non soddisfi abbastanza i clienti; nel frattempo il cane di Charlot ha scavato una buca trovando il portafogli. Charlie si precipita nel bar e incontra la ragazza proprio mentre sta per uscire con i bagagli e la invita a sedersi promettendole di offrirle ogni cosa.
Sfortuna vuole che quando è il momento di pagare il conto, Charlot non trova che pochi spiccioli nel borsellino e quindi viene buttato fuori per l'ennesima volta; i due sono affamati e non sanno come procurarsi dei soldi, così Charlie ha un'idea.
Nascondendosi dietro una tenda, stordisce il primo di due persone che stanno mangiando l'una di fronte all'altra e, mimando il malcapitato, fa capire al suo interlocutore di volere i soldi per andare a pagare. Il colpo riesce, ma appena uscito, Charlie viene acciuffato dal cuoco, richiamato dalle grida di soccorso di una delle due vittime, il più corpulento dei due rivuole il denaro, ma Charlot scappa. Inseguito dai tre uomini che fanno fuoco, dalla fidanzata e dal cane, Charlot si rintana in un carrozzone di salumi, ma viene agguantato.

Passa il tempo e finalmente Charlie trova una sistemazione ed un lavoro: l'agricoltore, finalmente ora assieme alla cantante divenuta sua moglie e al suo cane con i suoi cucciolotti, può vivere in pace e serenità.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema