Virgil Solis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Virgil Solis (Norimberga, 1514Norimberga, 1 agosto 1562) è stato un incisore, stampatore d'arte e pittore tedesco. È noto soprattutto per le sue incisioni e xilografie, le sue opere illustrano difatti molti libri nelle edizioni del Rinascimento tra cui Le Metamorfosi di Ovidio, La Bibbia, vari cicli mitologici greci e nel 1555 L'Armoriale del Sacro Romano Impero.[1]

Il suo stile eclettico univa la figuratività e decoratività della scuola italiana con quella della scuola tedesca di Dürer a volte rifacendosi anche al francese Bernard Salomon.[2] Tra i suoi assistenti di bottega ci fu anche Jost Amman prima che questi fondasse la sua attività personale.[3]

Molte delle creazioni della sua bottega, tra cui gli elaborati passepartout che adornavano le incisioni, divennero modelli decorativi influenti dell'epoca in vari campi: dall'ebanistica, all'oreficeria, alle armi. Dopo la morte di Virgil Solis la sua vedova sposò il suo assistente di allora e continuò con lui l'attività della bottega fino all'inizio del diciassettesimo secolo.[4]

  1. ^ [1]
  2. ^ [2]
  3. ^ [3]
  4. ^ [4]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Virgils Solis, biografia in tedesco tratta da Allgemeine Deutsche Biographie

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 17337630 LCCN: n81017860