Vini peruviana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lorichetto blu
Vini peruviana -captive-8a.jpg
Vini peruviana
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittacidae
Genere Vini
Specie V. peruviana
Nomenclatura binomiale
Vini peruviana
(Müller, 1776)

Il lorichetto blu (Vini peruviana (Müller, 1776)) è un uccello della famiglia degli Psittacidi.[2]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Fino al 1919 era presente su migliaia di piccoli atolli che formano le isole di Cook meridionali, le isole della Società e le isole di Tuamotu, in Polinesia. Attualmente vive solo sulle isole Ua Pou, Nuku Hiva e Ua Huca, nell'arcipelago delle Marchesi, nella Polinesia francese. Le 250 coppie che nel 1975 erano presenti su Ua Pou hanno subito in 25 anni un declino di oltre il 50%. I pochissimi individui rimasti in natura sono a grave rischio di estinzione a causa dei gatti e dei ratti introdotti dall'uomo.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Pappagallino di taglia intorno ai 18 cm, ha colorazione blu malva con riflessi argentati; guance, mento e petto sono bianco ghiaccio. Gli immaturi hanno becco e iride scuri.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Il suo habitat è rappresentato dalle foreste di pianura e di montagna, dove predilige restare al riparo tra il fitto degli alberi. Timido e riservato, si muove a coppie o in piccoli gruppi di poche unità. Allestisce il nido nelle cavità degli alberi e delle palme, dove la femmina depone due uova. Entrambi i genitori si occupano della cova per 21 giorni, anche se il maschio si limita a stare sulle uova quando la femmina esce dal nido per le sue necessità fisiologiche. I giovani lasciano il nido a 8 settimane circa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Vini peruviana in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.1, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittacidae in IOC World Bird Names (ver 4.2), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 19 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli