Vincenzo Monaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore, vedi Vincenzo Monaldi (calciatore).
Vincenzo Monaldi

Vincenzo Monaldi (Monte Vidon Combatte, 1899Napoli, 1969) è stato un politico e medico italiano specializzato nelle malattie dell'apparato respiratorio.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato nel 1899 in Monte Vidon Combatte, visse l'infanzia con la famiglia a Grottazzolina dove non appena ventenne fu eletto sindaco. Dopo aver preso parte, giovane studente, alla prima guerra mondiale (ricevette anche una croce di guerra), conseguì nel 1925 la laurea in medicina dedicandosi immediatamente dopo alla ricerca nel campo della tubercolosi e delle malattie dell'apparato respiratorio.

Divenne professore alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Napoli[1]. Nel frattempo fondò la rivista "Archivio di tisiologia" e ricevette apprezzamenti anche fuori Italia (fu nominato membro della Reale Società di Medicina di Londra e di varie Accademie di medicina in Italia ed in Germania).

Affiancò alla ricerca medica una fervida attività politica arrivando alla carica di Ministro della Salute durante il Governo Fanfani II del 1958. È stato pertanto il primo ministro della salute dall'istituzione del relativo Ministero nel 1958.[2]

Ritiratosi dalla vita politica morì a Napoli nel 1969. Dopo la sua morte, uno dei più importanti ospedali di Napoli, fino a quel momento noto come Sanatorio Principe di Piemonte da lui diretto, prese il suo nome.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Storia della Medicina: Napoli, una Vita da Medico: VINCENZO MONALDI
  2. ^ senato.it - Scheda di attività di Vincenzo MONALDI - III Legislatura