Vincenzo Fiorillo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vincenzo Fiorillo
Fiorillo.JPG
Fiorillo alla Sampdoria nel 2011
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 190 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Portiere
Squadra Pescara Pescara
Carriera
Giovanili
Nuova Oregina
Sampdoria Sampdoria
Squadre di club1
2007-2010 Sampdoria Sampdoria 4 (-5)
2010 Reggina Reggina 5 (-8)
2010-2011 Sampdoria Sampdoria 0 (-0)
2011 Spezia Spezia 8 (-11)
2011-2012 Sampdoria Sampdoria 0 (-0)
2012-2013 Livorno Livorno 28 (-26)
2013-2014 Sampdoria Sampdoria 0 (-0)
2014 Juventus Juventus 0 (-0)
2014 Sampdoria Sampdoria 5 (-13)
2014- Pescara Pescara 0 (-0)
Nazionale
2006-2007
2007-2008
2008-2011
2009
2012-2013
Italia Italia U-17
Italia Italia U-19
Italia Italia U-20
Italia Italia U-21
Italia B Italia
3 (-1)
5 (-7)
11 (-13)
3 (-4)
3 (-?)
Palmarès
 Europei di calcio Under-19
Argento Repubblica Ceca 2008
Giochi del Mediterraneo.svg  Giochi del Mediterraneo
Argento Pescara 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 maggio 2014

Vincenzo Fiorillo (Genova, 13 gennaio 1990) è un calciatore italiano, portiere del Pescara, in prestito dalla Juventus in comproprietà con la Sampdoria..

È originario del quartiere genovese di Oregina, da cui trae il soprannome Falco di Oregina.[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli inizi: Sampdoria[modifica | modifica sorgente]

Inizia a giocare nella A.S.D. Nuova Oregina Calcio, per poi passare nel settore giovanile della Sampdoria.

Nella stagione 2007-2008 viene aggregato alla prima squadra come terzo portiere. Il 10 aprile 2008 è tra gli artefici della vittoria della prima Coppa Italia Primavera nella storia della Sampdoria: nella finale giocata contro l'Atalanta para, dopo i tempi supplementari, due dei quattro rigori calciati dagli avversari. L'esordio in Serie A avviene all' età di 18 anni, il 13 aprile 2008, a Reggio Calabria, subentrando a Luca Castellazzi al 20' del secondo tempo di Reggina-Sampdoria (1-0). L'8 giugno conquista invece il primo Campionato Primavera della storia della Sampdoria, battendo l'Inter in finale (3-2).

Nel febbraio 2009 disputa la finale del Torneo di Viareggio persa contro la Juventus, dove però viene eletto miglior portiere della manifestazione[2]. Il 24 maggio 2009, alla sua seconda presenza in Serie A, esordisce da titolare allo Stadio Luigi Ferraris in Sampdoria-Udinese (2-2), e la settimana successiva viene di nuovo impiegato da titolare in Palermo-Sampdoria (2-2).

Sampdoria ed i prestiti a Reggina e Spezia[modifica | modifica sorgente]

Nella stagione 2009-2010 viene promosso come secondo portiere ma alla fine del girone di andata, nella finestra di mercato invernale, attraverso uno scambio di prestiti con il portiere Mario Cassano, passa in prestito alla Reggina in Serie B. Esordisce con la nuova maglia il 16 gennaio 2010 in Reggina-Cesena (1-3). Disputa 5 partite ma a fine febbraio perde il posto da titolare a scapito di Pietro Marino che lo mantiene sino al termine della stagione.

Nella stagione 2010-2011 fa ritorno alla Sampdoria, dove si trova a ricoprire il ruolo di terzo portiere dietro Curci e Da Costa. Il 5 gennaio 2011 si trasferisce in prestito allo Spezia in Lega Pro Prima Divisione.[3] L' esordio con la maglia aquilotta avviene il 9 gennaio in occasione di Spezia-Reggiana (2-0). Ottiene 8 presenze in campionato fino alla fine della stagione.

Nella stagione 2011-2012 torna di nuovo alla Sampdoria, appena retrocessa in Serie B. Ricopre ancora una volta il ruolo di terzo portiere, dietro Romero e Da Costa.

Livorno[modifica | modifica sorgente]

Fiorillo al Livorno

Il 4 agosto 2012 viene ceduto, in prestito con diritto di riscatto e controriscatto a favore della Samp, al Livorno in Serie B.[4] Dall' 8 ottobre, in occasione della gara Livorno-Spezia 1-5, nella quale subentra al 12º minuto a Savvas Gentsoglou in seguito all' espulsione di Luca Mazzoni, diventa titolare dei Labronici a causa del brutto infortunio subito dal collega di reparto.

L'11 febbraio 2013 si infortunia durante la partita Empoli-Livorno 2-1 ed è costretto a lasciare il campo al 40' del primo tempo. Il 9 marzo ritorna a difendere la porta degli amaranto in occasione di Livorno-Reggina 3-3 ma la sua prestazione è disastrosa dimostrandosi incerto in tutti i 3 gol dei calabresi.[5] Conclude la stagione giocando in totale 28 partite di campionato, subendo solo 26 reti.

Il 21 giugno la Sampdoria comunica di aver esercitato la contro-opzione relativa ai diritti sportivi del calciatore; così facendo Vincenzo torna alla società blucerchiata.[6]

Il ritorno alla Samp e la comproprietà alla Juve[modifica | modifica sorgente]

Alla Sampdoria per la stagione 2013-2014 ricopre il ruolo di secondo portiere giocando le due partite di Coppa Italia (Samp-Hellas 4-1 e Roma-Samp 1-0) e le ultime 5 giornate di Campionato nelle quali subisce 13 reti.

Il 31 gennaio 2014 la Sampdoria comunica la cessione della metà del cartellino del giocatore alla Juventus in cambio della metà del cartellino di Stefano Beltrame[7]. Il 19 aprile 2014 il mister Siniša Mihajlović gli concede l'esordio stagionale in Campionato facendolo giocare dal primo minuto la sfida Catania-Sampdoria 2-1.

Il 19 giugno 2014 la Sampdoria comunica di aver rinnovato con la Juventus l'accordo di partecipazione relativo al calciatore[8].

Il 22 luglio 2014 passa in prestito al Pescara.[9]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Con l'Under-19 nel 2008 ha partecipato all'Europeo U-19, dove è stato giudicato miglior portiere della competizione.[10]

Il 25 marzo 2009 esordisce da titolare in Nazionale Under-21, con il tecnico Pierluigi Casiraghi, nell'amichevole Austria-Italia (2-2) giocata a Vienna.

Dopo aver partecipato ai Giochi del Mediterraneo con l'Under-20, nel 2009 prende parte anche al Mondiale U-20 in Egitto, dove veste la fascia di capitano. Negli ottavi di finale contro la Spagna para un rigore decisivo; gli azzurri vengono poi eliminati ai quarti di finale dall'Ungheria.

Il 15 novembre 2011 debutta con la Nazionale Under-21 di Serie B di Massimo Piscedda e risulterà essere uno dei migliori in campo nella vittoria per 1-2 contro la Russia.[11]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 17 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe europee Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2007-2008 Italia Sampdoria A 1 -0 CI 0 -0 CU 0 -0 - - - 1 -0
2008-2009 A 2 -4 CI 0 -0 CU 0 -0 - - - 2 -4
2009-gen. 2010 A 1 -1 CI 1 -2 - - - - - - 2 -3
gen.-giu. 2010 Italia Reggina B 5 -8 CI - - - - - - - - 5 -8
2010-gen. 2011 Italia Sampdoria A 0 -0 CI 0 -0 UCL+UEL 0 -0 - - - 0 -0
gen.-giu. 2011 Italia Spezia 1D 8 -11 CI+CI-LP - - - - - - - - 8 -11
2011-2012 Italia Sampdoria B 0 -0 CI 0 -0 - - - - - - 0 -0
2012-2013 Italia Livorno B 28 -26 CI 1 -0 - - - - - - 29 -26
2013-2014 Italia Sampdoria A 5 -13 CI 2 -2 - - - - - - 7 -15
Totale Sampdoria 9 -18 3 -4 0 -0 - - 12 -22
Totale carriera 50 -63 4 -4 0 -0 54 -67

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Settore giovanile[modifica | modifica sorgente]

Sampdoria: 2007-2008
Sampdoria: 2007-2008
Sampdoria: 2008

Individuale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La meglio gioventù: Fiorillo, il nuovo Buffon Calciomercato.com
  2. ^ Fiorillo premiato Miglior Portiere del Torneo di Viareggio 2009.
  3. ^ Vincenzo Fiorillo allo Spezia a titolo temporaneo.
  4. ^ Vincenzo Fiorillo ceduto al Livorno a titolo temporaneo.
  5. ^ Serie B - Le papere di Fiorillo gelano il Picchi: 3-3
  6. ^ Esercitate le contro-opzioni per Fiorillo e Gentsoglou
  7. ^ Compartecipazioni: Beltrame alla Samp, Fiorillo juventino per metà
  8. ^ Triplice accordo con la Juventus: rinnovate le partecipazioni di Gabbiadini, Fiorillo e Beltrame
  9. ^ trasferimenti b, legaserieb.it.
  10. ^ Vincenzo Fiorillo miglior portiere dell'Europeo Under-19 2008 Gazzetta.it
  11. ^ La B Italia batte la Russia. Bellomo trascina gli azzurri corrieredellosport.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]