Vincenzo Chialli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vincenzo Chialli (Città di Castello, 27 luglio 1787Cortona, 24 settembre 1840) è stato un pittore italiano neoclassico, attivo nella fine del 1700 e nella prima metà del 1800. Si cimentò nella rappresentazione di scene sacre, storiche e di genere.

Il bucato delle cappuccine (1835 c.)
Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Vincenzo Chialli, nato a Città di Castello il 27 luglio 1787, fu allievo di Giuseppe Crosti insieme al fratello Giuseppe, scultore. Poté completare la sua formazione artistica a Roma grazie a un sussidio elargitogli dal Municipio di Città di Castello. A Roma fu allievo di Vincenzo Camuccini e entrò in contatto con Canova e Thorvaldsen, esponenti rappresentativi del neoclassicismo. A Roma eseguì dei lavori su commissione di Pio VII. Svolse la sua attività a Urbino, Sansepolcro, Venezia, Pesaro e a Cortona.
Nel 1815 soggiornò ancora una volta a Roma dove dipinse il Cimitero dei frati Cappuccini e la Messa cantata. Nel 1822 tornò a Città di Castello dopo un periodo passato in varie cittadine dell’Umbria e a Firenze dove si conquistò una buona notorietà. A Città di Castello aprì uno studio insieme al Crosti.
Nel 1837 fondò una “Scuola di Disegno” a Sansepolcro, cinquant’anni dopo denominata “Scuola d'Arte applicata all'Industria” che oggi è l'Istituto d'arte di Sansepolcro. Tra i suoi allievi è annoverato il pittore Angiolo Tricca che gli succedette nella direzione della stessa Scuola di Disegno quando il Chialli fu chiamato a dirigere quella di Cortona dove la morte lo colse il 24 settembre del 1840 a soli cinquantatré anni d'età.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dragomanni Della vita e delle opere del Pittore Vicenzio Chialli - Firenze 1841.
  • Angelo Rosini Vincenzo Chialli, Pittore Tifernate - Città di Castello 1942

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27337704 LCCN: n85327620