Vincent Schiavelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vincent Schiavelli il 20 settembre 1987, con la moglie d'allora Allyce Beasley

Vincent Andrew Schiavelli (New York, 11 novembre 1948Polizzi Generosa, 26 dicembre 2005) è stato un attore statunitense.

Attore caratterista di origini Italiane, ha recitato in oltre 150 film, tra cinema e televisione. Noto per i suoi numerosi e spesso acclamati dalla critica ruoli di supporto, nel 1997 la rivista Vanity Fair lo ha indicato come uno dei caratteristi più importanti del cinema statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Brooklyn, New York, in una famiglia Italoamericana originaria di Polizzi Generosa.
Da adolescente ha frequentato la Bishop Loughlin Memorial High School. Ha studiato recitazione alla New York University.
Ha iniziato ad esibirsi sul palco nel 1960. Il primo ruolo cinematografico di Schiavelli fu nel 1971, nel film Taking Off di Milos Forman, in cui interpretava un consulente che ha insegnato i genitori di adolescenti in fuga a fumare marijuana al fine di comprendere meglio le esperienze dei loro figli.
Si mise in luce, nel protagonista del "pazzo" in Qualcuno volò sul nido del cuculo al fianco di Jack Nicholson ed in diversi film di Milos Forman,
fino ad arrivare a partecipare a 98 films e 52 apparizioni come "guest star" in telefilms. Pur essendo eterosessuale, ha interpretato il primo ruolo gay della televisione americana, recitando nel 1972, il ruolo di Peter Panama nel telefilm The Corner Bar.
Schiavelli è stato sposato con l'attrice Allyce Beasley dal 1985 fino al 1988 il loro divorzio dal loro legame nel 1987 nacque il loro figlio Andrea.
Nel 1992 sposò Carol Mukhalian arpista americana e rimasero insieme fino al 1995.
Scrisse 3 libri tra cui "Many Beautiful Things: Stories and Recipes from Polizzi Generosa" pubblicato in Italia come "Broculinu America" edito da Sellerio,
il racconto ironico di storie e ricette sulla vita dei siciliani nella Brooklin di inizio secolo, il nonno Papà Andrea era stato cuoco presso un barone siciliano, capostipite dell'emigrazione a «Bruculinu», da lui provengono tutte le ricette che Vincent interpretava alla perfezione.
L'unico premio vinto da Schiavelli in tutta la sua carriera è stato un premio giornalistico James Beard Foundation, vinto nel 2001 per i suoi libri di ricette, mostrava la sua eredità italica nella passione per la cucina. La passione gastronomica lo spinse a scrivere anche numerosi articoli su diverse prestigiose riviste non solo di settore.
Nel 1995 si era trasferito da Los Angeles (USA) a Polizzi Generosa, un paesino arroccato nelle Madonie in provincia di Palermo in Sicilia, di cui era originaria la sua famiglia, nonché quella del regista Martin Scorsese, dove ha trascorso gli ultimi anni della sua vita con la sua compagna l'attrice Katia Vitale.
In Sicilia girò i suoi ultimi film e si era anche dedicato al teatro curando la regia di uno spettacolo messo in scena a Palermo,"L'invidia di Assuntina".
Nel 2005 recito nel film Miracolo a Palermo! scritto e diretto da Beppe Cino con Tony Sperandeo, Maria Grazia Cucinotta, Luigi Maria Burruano e Carmelo Galati.

Si spense nel dicembre del 2005, nella sua casa, all'età di 57 anni dopo una lunga malattia. Era affetto dalla sindrome di Marfan ed era presidente onorario della National Marfan Foundation, un'organizzazione che aiuta le persone colpite da questa malattia.
Nella triste occasione ci fu lutto cittadino e la camera ardente fu allestita nella sala comunale del paese, dove è stato sepolto al cimitero di Polizzi Generosa.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nella miniserie televisiva Ferrari recita in italiano.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Schiavelli, V. and Lipani, S., Many Beautiful Things: Stories and Recipes from Polizzi Generosa, New York, Simon and Schuster, 2002, ISBN 978-0-7432-1528-2

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Many Beautiful Things - Tanti Beddi Cosi. Documentario sugli ultimi anni della vita di Vincent Schiavelli.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 222915 LCCN: n93051424