Vincent Jansz van der Vinne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Autoritratto

Vincent Jansz van der Vinne (Haarlem, 1736Haarlem, 1811) è stato un pittore olandese pronipote di Vincent van der Vinne.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il RKD fu allievo presso il padre Jan Laurentsz van der Vinne, che dipingeva pitture botaniche di fiori per i coltivatori di bulbi ad Haarlem.[1] Fece parte della Corporazione di San Luca di Haarlem dal 1754.[1] Divenne famoso per i paesaggi in stile italiano e le nature morte di fiori, ed oltre a questo si dedicò anche alla creazione di cartoni per arazzi.[1] Fu il primo curatore del nuovo Museo Teyler durante il periodo che va dal 1778 al 1785, ma lasciò dopo una discussione con Martin van Marum; il suo incarico fu quindi ricoperto da Wybrand Hendriks.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Vincent Jansz. van der Vinne in the RKD
  2. ^ Biographical entry on Wybrand Hendriks on Teylers website

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]