Villeneuve-Loubet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Villeneuve-Loubet
comune
Localizzazione
Stato Francia Francia
Regione Blason région fr Provence-Alpes-Côte d'Azur.svg Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Dipartimento Nice Arms.svg Alpi Marittime
Arrondissement Grasse
Cantone Cagnes-sur-Mer-Ouest
Territorio
Coordinate 43°39′N 7°07′E / 43.65°N 7.116667°E43.65; 7.116667 (Villeneuve-Loubet)Coordinate: 43°39′N 7°07′E / 43.65°N 7.116667°E43.65; 7.116667 (Villeneuve-Loubet)
Superficie 19,59 km²
Abitanti 15 322[1] (2009)
Densità 782,13 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 6270
Fuso orario UTC+1
Codice INSEE 06161
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Villeneuve-Loubet

Villeneuve-Loubet (Villanova Lobetto in italiano[2], Vilanòva Lobet in provenzale) è un comune francese di 15.322 abitanti situato nel dipartimento delle Alpi Marittime della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

I suoi abitanti sono chiamati Villeneuvois.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Situata tra Cagnes-sur-Mer e Antibes, alla foce del fiume Loup, la città è composta dalla riunione di due villaggi precedenti: l'antico borgo di Villeneuve al suo interno, e il villaggio di Loubet sulle sponde del Mediterraneo.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti

Luoghi notevoli[modifica | modifica wikitesto]

Veduta del porto di Villeneuve-Loubet con uno dei quattro edifici detti Le vele[In italiano??]
  • Marina Baie des Anges: la marina è composta da quattro edifici , è un edificio che si trova sulla Baie des Anges (ita: Baia degli Angeli). Trasformare uno spazio costiero abbandonato - in parte occupato da un campeggio - in un complesso residenziale di lusso fu la scommessa fatta nel 1960 dal promotore Jean Marchand, che si associò all'architetto André Minangoy per definire il progetto, che successivamente fu approvato dal Conseil Supérieur de l'Architecture et de l'Urbanisme. Questi 16 ettari oggi ospitano un porto turistico con 530 moli - con una pesca che va dai 6 ai 35 metri -, un centro commerciale e quattro gigantesche piramidi, le Vele, che ospitano circa 1500 alloggi. La struttura architettonica, prestigiosa e futurista, ha ricevuto l'appellativo di "Patrimonio del XX secolo". I quattro edifici che formano la Marina sono l'Amiral, il Baronnet, il Commodore e il Ducal.
  • Il Castello di Villeneuve-Loubet, fondato nel XIII secolo da Romée de Villeneuve, si compone di quattro edifici intorno a un cortile interno di forma trapezoidale. In corrispondenza dei quattro angoli si erge una torre. Protetto da due mura di cinta dotate di merli e feritoie, il castello ha conservato l'aspetto austero di una fortezza medievale.
  • Il villaggio provenzale: il borgo storico è il centro della piccola città di Villeneuve. Ricostruito nel XVI secolo dopo le grandi epidemie che hanno determinato il suo declino, nel villaggio si trovano alcune porte risalenti al Rinascimento, la Chiesa di Saint-Marc, la cappella di Notre Dame d'Espérance, il lavatoio di Rue des Poilus, il Museo di Storia e Arte...;
  • Château de Vaugrenier: il Castello di Vaugrenier è una casa in stile palladiano costruita alla fine del XVI secolo.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La città è allo tempo stesso un centro balneare e parte del polo tecnologico Sophia-Antipolis.

Persone legate al comune[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Auguste Escoffier (Villeneuve-Loubet, 28 ottobre 1846 – Monte Carlo, 12 febbraio 1935) cuoco e scrittore

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Italia Forlimpopoli

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ Rivista di studi liguri, 1942, Volumi 8-11, pag. 124

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia