Villars-sur-Var

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Villar del Varo)
Villars-sur-Var
comune
Villars-sur-Var – Stemma
(dettagli)
La chiesa di San Giovanni Battista
La chiesa di San Giovanni Battista
Localizzazione
Stato Francia Francia
Regione Blason région fr Provence-Alpes-Côte d'Azur.svg Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Dipartimento Nice Arms.svg Alpi Marittime
Arrondissement Nizza
Cantone Villars-sur-Var
Territorio
Coordinate 43°56′N 7°06′E / 43.933333°N 7.1°E43.933333; 7.1 (Villars-sur-Var)Coordinate: 43°56′N 7°06′E / 43.933333°N 7.1°E43.933333; 7.1 (Villars-sur-Var)
Superficie 25,35 km²
Abitanti 685[1] (2009)
Densità 27,02 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 6710
Fuso orario UTC+1
Codice INSEE 06158
Nome abitanti Villarois (FR); Villaresi (IT)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Villars-sur-Var

Villars-sur-Var (in italiano Villar del Varo, ormai desueto) è un comune francese di 685 abitanti situato nel dipartimento delle Alpi Marittime della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra. I suoi abitanti sono chiamati Villarois in francese e Villaresi in italiano.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio del comune di Villars-sur-Var appartiene geograficamente nella sua interezza, trovandosi tutto alla riva sinistra del fiume Varo, alla regione fisica italiana, come tutto l'ex Contado di Nizza.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Villar del Varo[2] è stato parte integrante della storica Contea di Nizza fino al 1860, ed ha seguito perciò con essa, fin dal 1388, anno di dedizione di Nizza alla Savoia, le vicende storiche prima della Contea di Savoia e del Ducato di Savoia, e poi dopo il Congresso di Vienna, dal 1815 al 1860, le sorti del regno di Piemonte e Sardegna, facendone parte per quasi mezzo secolo, per essere poi annesso nel 1861 alla Francia, dopo referendum nell'aprile del 1860, secondo le clausole del Trattato di Torino fra Vittorio Emanuele II, re di Sardegna e Piemonte e Napoleone III, imperatore dei Francesi, con cui era ceduto dal primo ministro Camillo Benso, conte di Cavour, il Contado di Nizza alla Francia, per il suo aiuto nella seconda guerra d'indipendenza e l'unità d'Italia.

Araldica[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma del Comune di Villars-sur-Var è un blasone terzato in fascia: all'1) d’azzurro alle due stelle d’argento; al 2) fasciato del medesimo e di rosso di quattro pezzi; al 3) d’oro ai due olivi sradicati di verde.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Fra tutti i vignaioli, i vinificatori ed i produttori di vino di Villars-sur-Var, unicamente il vigneto «Clos St Joseph», possiede i soli diritti esclusivi del dipartimento a beneficiare della denominazione d'origine controllata (D.O.C.), in francese "Appellation d'Origine Contrôlée" (A.O.C.), "Côtes de Provence"[6].

Il vino "Côtes-de-Provence" è prodotto su una vasta parte del Vigneto di Provenza (vignoble de Provence), principalmente nel dipartimento del Varo, in una parte delle Bocche del Rodano (Bouches-du-Rhône) ed anche sul piccolo comune di Villars-sur-Var nelle Alpi Marittime.

Dal 2005 il "Côtes-de-Provence" ha aggiunto la denominazione geografica di Fréjus nel dipartimento del Varo, e dopo il 2008 la denominazione de "La Londe" nel comune di Villars-sur-Var.

Ma, contrariamente a quello che si pensa troppo di sovente, i vini "Côtes de Provence" non sono prodotti su tutta la superficie della Provenza. Soli 18.000 ha infatti, accuratamente delimitati, hanno diritto alla denominazione d'origine controllata (D.O.C.) (Appellation d'Origine Contrôlée, A.O.C.), e davvero pochi ettari a Villars-sur-Var, del vitigno «Clos St Joseph».

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ ↑ Guglielmo Stefani, Dizionario generale geografico-statistico degli Stati sardi, Torino, Pomba, 1855, pp. 1342, 1345.
  3. ^ Mérimée|PA00080919 Église, inscription par arrêté du 8 mars 1983
  4. ^ Palissy| PM06002756 orgue à cylindres: partie instrumentale de l'orgue
  5. ^ Palissy|PM06002755 orgue à cylindres. L'orgue à manivelle a été transféré en 1819 de Savoie à Villars-sur-Var
  6. ^ Le vin de Villars-sur-Var, La longue histoire d'une Appellation d'Origine Contrôlée: Côtes de provence
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia