Villa di Bellosguardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la villa di Lastra a Signa, vedi Villa Caruso di Bellosguardo.

Coordinate: 43°45′46.31″N 11°13′44.62″E / 43.762863°N 11.229062°E43.762863; 11.229062

Villa di Bellosguardo
Villa di Bellosguardo

La villa o torre di Bellosguardo è situata sull'omonima collina in via Roti Michelozzi a Firenze.

Storia e descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La torre dei Bellosguardo è il nucleo più antico della torre, risalente al XIII secolo e posseduta da Guido Cavalcanti. Dal 1583 venne ampliata come villa dai marchesi Roti Michelozzi, che chiamarono ad abbellirla, tra gli altri, il pittore Bernardino Poccetti, che eseguì gli affreschi del salone d'ingresso sull'insolito tema della Carità nelle storie bibliche e simbolicamente, con la rappresentazione dei passi più celebri dell'Inno alla Carità, e lo scultore Pietro Francavilla, autore pure di una Carità ancora in loco, sopra il portale d'accesso (1603 circa).

Tra la fine dell'Ottocento e i primi anni del secolo successivo fu ristrutturata accentuando i caratteri medievali, secondo il gusto romantico dell'epoca.

Tra gli anni venti e quaranta del Novecento la baronessa Marion von Hornstein-Franchetti ne fece un ritrovo di nobili e letterati di tutta Europa.

Oggi è una struttura ricettiva, caratterizzata da un'invidiabile posizione panoramica su Firenze (da cui il nome della villa e della zona).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida d'Italia, Firenze e provincia "Guida Rossa", Touring Club Italiano, Milano 2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

firenze Portale Firenze: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di firenze