Viktor Michajlovič Afanas'ev

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Viktor Michajlovič Afanas'ev
Viktor Afanasyev on the ISS.jpg
Cosmonauta
Nazionalità URSS Unione Sovietica
Status Ritirato
Data di nascita 31 dicembre, 1948
Data della scelta 1985
Altre attività Pilota collaudatore
Tempo nello spazio 555g 18h 33m
Numero EVA 7
Durata EVA 38h 04m
Missioni
Data ritiro Aprile 2006

Viktor Michajlovič Afanas'ev (cir. rus. Виктор Михайлович Афанасьев; Brjansk, 31 dicembre 1948) è un cosmonauta sovietico, dal 1990 russo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Afanas'ev è nato nell'URSS nel territorio dell'attuale Russia, è sposato con Elena Afanas'eva ed ha due figli.
Nel 1980 si è diplomato all'istituto di aviazione Ordžonikidze. Fra il 1970 ed il 1976 è stato un pilota militare, dal 1976 al 1977 ha seguito un corso per piloti collaudatori e, fino al 1988, ha fatto il collaudatore.

Tra il 1985 ed il 1987 ha seguito un corso elementare per lo spazio al centro di addestramento dei cosmonauti Jurij Gagarin, nel 1988 ha seguito il corso avanzato. Dal febbraio 1989 in su ha seguito il corso di addestramento per la stazione spaziale russa Mir.

Dal 2 dicembre 1990 al 26 maggio 1991 è stato nella Mir con la missione Sojuz TM-11 durante la quale ha effettuato quattro passeggiate spaziali per un totale di 20 ore e 55 minuti. Dall'8 gennaio al 9 luglio 1994 è stato nuovamente nella Mir con la missione Sojuz TM-18, dove è ritornato anche tra il 20 febbraio 1999 ed il 28 agosto 1999 (Sojuz TM-29).
Il 21 ottobre 2001 è partito alla volta della Stazione Spaziale Internazionale con la Sojuz TM-33 ed è rientrato il 31 ottobre con la Sojuz TM-32.

Complessivamente ha trascorso in orbita 555 giorni, 18 ore e 33 minuti.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze sovietiche[modifica | modifica wikitesto]

Eroe dell'Unione Sovietica - nastrino per uniforme ordinaria Eroe dell'Unione Sovietica
«Per la riuscita del volo spaziale sul complesso di ricerca scientifica orbitale Mir e la visualizzazione di coraggio e di eroismo»
— 26 maggio 1991
Pilota-Cosmonauta dell'Unione Sovietica - nastrino per uniforme ordinaria Pilota-Cosmonauta dell'Unione Sovietica
«Per l'attuazione del volo spaziale sul complesso di ricerca scientifica orbitale Mir»
— 26 maggio 1991
Ordine di Lenin - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin
«Per la riuscita del volo spaziale sul complesso di ricerca scientifica orbitale Mir e la visualizzazione di coraggio e di eroismo»
— 26 maggio 1991
Ordine del Servizio alla Patria nelle Forze Armate di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine del Servizio alla Patria nelle Forze Armate di III Classe
— 21 febbraio 1985

Onorificenze russe[modifica | modifica wikitesto]

Ordine del Coraggio Personale - nastrino per uniforme ordinaria Ordine del Coraggio Personale
«Per il coraggio mostrato durante il volo nello spazio prolungato sul complesso di ricerca scientifica orbitale Mir»
— 18 agosto 1994
Ordine al merito per la Patria di III Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di III Classe
«Per il loro coraggio e l'eroismo dimostrato durante il volo spaziale sul complesso di ricerca scientifica orbitale Mir»
— 22 novembre 1999
Ordine al merito per la Patria di II Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al merito per la Patria di II Classe
«Per il coraggio e la professionalità mostrata durante l'esecuzione del volo spaziale sulla Stazione Spaziale Internazionale»
— 10 aprile 2002
Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio
«Per il suo contributo nel campo della ricerca, dello sviluppo e dell'utilizzo dello spazio esterno e per i tanti anni di lavoro diligente per attività pubbliche»
— 12 aprile 2011

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]