Viennale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La sala cinematografica Stadtkino in occasione della Viennale 2004.

La Viennale (o Vienna International Film Festival) è un festival cinematografico internazionale non competitivo, accreditato dalla FIAPF, che si svolge ogni anno a ottobre nella città di Vienna, a partire dal 1960.

Con oltre novantamila presenze, si tratta della più importante manifestazione cinematografica austriaca e di uno dei festival più conosciuti dei paesi di lingua tedesca.[1]

Il festival, rivolto al grande pubblico, ha luogo nei cinema del centro storico della città (Gartenbaukino, Urania, Metro-Kino, Filmmuseum, Stadtkino, Künstlerhaus Kino) e propone oltre trecento proiezioni, tra anteprime nazionali e internazionali, retrospettive tematiche e tributi a singoli autori.

Durante il suo svolgimento vengono assegnati un Premio FIPRESCI ad opere prime e seconde, il Vienna Film Prize (Wiener Filmpreis) ad un'opera austriaca che sia stata proiettata per la prima volta nell'anno appena trascorso, e lo Standard Audience Award o Standard Readers' Jury Award (Standard Publikumsjury), da parte di una giuria di lettori del quotidiano Der Standard ad un film in programma nel festival che non abbia ancora una distribuzione austriaca.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'iniziativa di fondare un festival cinematografico a Vienna fu presa dall'Associazione dei critici cinematografici austriaci. La prima edizione della Settimana cinematografica di Vienna, organizzata dai critici Edwin Zbonek and Sigmund Kennedy, si svolse nel 1960 nella sala cinematografica Künstlerhaus. Furono programmati film provenienti da diciotto paesi e, in uno spirito non commerciale, non furono assegnati premi. Solo due anni dopo il festival presa il nome di Viennale, coniato da Franz Jonas, sindaco di Vienna e futuro presidente austriaco.[2]

A partire dal 1962 il festival fu integrato ufficialmente nel più prestigioso festival artistico viennese, i Wiener Festwochen, a giugno, e per cinque anni si svolse nel cinema Urania. Il festival fu riorganizzato nel 1968 con l'obiettivo principale di offrire al pubblico austriaco film altrimenti invisibili (con lo slogan Filme, die uns nie erreichten / Unscreened in Vienna") e dal 1971 venne spostato nella sala cinematografica più grande della città, il Forum.[2]

Nel 1978 il periodo di svolgimento del festival fu spostato dall'inizio dell'estate al mese di ottobre. Dal 1979 la durata del festival venne allungata e furono moltiplicate le proiezioni coinvolgendo anche sale cinematografiche periferiche della città. Nel 1980 fu presentato il primo di una serie di programmi dedicati a singole cinematografie nazionali.[2]

Dai primi anni novanta, con la sostanziale crescita del budget, il festival conquistò una crescente reputazione internazionale. Nel 1991 fu introdotto il Vienna Film Award (Wiener Filmpreis), quale riconoscimento per il cinema austriaco. Nel 1993 il festival si estese all'intero centro della città, coinvolgendo le sale cinematografiche Urania, Metro, Stadtkino e Künstlerhaus e, dal 1997, anche il cinema Gartenbau.[2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Vienna Film Award[modifica | modifica wikitesto]

Standard Readers' Jury Award[modifica | modifica wikitesto]

Premio FIPRESCI[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Sito ufficiale. URL consultato il 2-9-2009.
  2. ^ a b c d (EN) Sito ufficiale - Archivio. URL consultato il 2-9-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema