Video Games Live

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Video Games Live (VGL) è una serie di concerti, ispirati ai videogiochi, creati e prodotti da il duo di compositori Tommy Tallarico and Jack Wall.[1] I concerti consistono in segmenti di varie colonne sonore videoludiche eseguiti da un'orchestra e accompagnati da video, luci ed effetti sincronizzati con la musica.[2]

Con la loro creazione, Wall e Tallarico, vogliono dimostrare "come i videogiochi, e le loro musiche, sono culturalmente importanti oggi."[3] Video Games Live è stata lodata per aver mostrato alle vecchie generazioni che i videogiochi possono essere molto più di qualche "bleeps and bloops."[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Video Games Live è stato concepito da Wall e Tallarico che, dopo tre anni passati a preparare lo show decisero di debuttare. Il primo concerto si tenne il 6 luglio 2005 presso l'Hollywood Bowl, dove la Filarmonica di Los Angeles suonò per 11,000 spettatori.[2] Furono tenuti tre concerti nel primo anno, ne seguirono altri undici nel 2006, le città coinvolte si espansero da 30 nel 2007 a 47 nel 2008, attualmente sono previsti più di 70 show.[4]

Ogni concerto è suonato dall'orchestra locale[2] e da musicisti del posto.[1]

Segmenti[modifica | modifica wikitesto]

Video Games Live features music from video games from all eras: dai più moderni come Final Fantasy, Halo, World of Warcraft, Sonic the Hedgehog, The Legend of Zelda e Metal Gear Solid o dai più classici Tetris e Asteroids. Durante le varie colonne sonore, sullo sfondo, sono presenti dei segmenti video del gioco trattato.[5]

Martin Leung, che è diventato famoso su Internet per aver suonato alcune musiche di videogiochi da bendato, è stato invitato come "special guest" nei vari concerti.[6][7]

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Oltre a questi brani, Video Games Live, ha creato un medley che è caratterizzato da oltre 20 colonne sonore di vecchi videogiochi, tra cui: Pong, Donkey Kong, Dragon's Lair, Tetris, Frogger, Gauntlet, Space Invaders, Contra, Outrun.

Album[modifica | modifica wikitesto]

Video Games Live, Vol. 1, è una registrazione di numerosi brani suonati in vari concerti, è stato pubblicato il 22 luglio del 2008.

  1. Kingdom Hearts - 3:39
  2. Warcraft Suite - 5:05
  3. Myst Medley - 6:04
  4. Medal Of Honor (Live) - 5:42
  5. Civilization IV Medley - 4:55
  6. The Video Game Pianist: Tetris - 1:08
  7. God Of War Montage (Live) - 3:35
  8. Advent Rising Suite - 6:27
  9. Tron Montage - 5:19
  10. Halo Suite - 6:37
  11. Castlevania Live Performance - 4:44

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Marian Liu, "Video Games Live" is a feast for the eyes and ears, The Seattle Times, 23 gennaio 2009. URL consultato il 4 settembre 2009.
  2. ^ a b c d Sharon Eberson, PSO presents 'Video Games Live' to turn on new generation, Pittsburgh Post-Gazette, 7 luglio 2009. URL consultato il 4 settembre 2009.
  3. ^ Scott Iwasaki, Symphony help breathe life into video games, Deseret News, 29 marzo 2008. URL consultato il 4 settembre 2009.
  4. ^ (EN) Marc Graser. Video Games Live's global success. Variety, 29-05-2009.
  5. ^ Grace Jean, It's All in the Playing At NSO's 'Video Games Live', Washington Post, 2 luglio 2007. URL consultato il 4 settembre 2009.
  6. ^ Brandon M. Dunlap, Crowd of gamers elated by 'Video Games Live' concert at Miller, mlive.com, 21 marzo 2009. URL consultato il 4 settembre 2009.
  7. ^ Seth Schiesel, Video Games (No Controller Needed), nyt.com, 26 ottobre 2009. URL consultato il 26 ottobre 2009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]