Victoria Silvstedt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Victoria Silvstedt
{{{caption}}}
Playmate of the Month (PMOM)
Edizione Playboy Playboy USA
Centerfold dicembre 1996
PMOM precedente Ulrika Ericsson
PMOM successiva Jami Ferrell
Dati biografici
Nata a Skellefteå Svezia
Giorno 19 settembre 1974
Dati fisici
Misure 95[1] - 63[1] - 97[1] cm
Altezza 181[1] cm
Peso 63 kg
Victoria Silvstedt
Altezza 181[1] cm
Misure 95-63-97[1]
Taglia 38[1] (UE) - 8[1] (US)
Scarpe 41[1] (UE) - 9,5[1] (US)
Occhi Azzurri
Capelli Biondi
Victoria Silvstedt
Nazionalità Svezia Svezia
Genere Pop
Periodo di attività 1999 – in attività
Etichetta EMI
Album pubblicati 1
Studio 1

Karin Victoria Silvstedt (Skellefteå, 19 settembre 1974) è una modella, attrice, cantante e showgirl svedese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Skellefteå[2], è cresciuta con la famiglia nella città svedese di Bollnäs[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Modella[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1993 venne iscritta dalla madre e dalla sorella al concorso di bellezza Miss Svezia[3][4]. Alla competizione si classificò al secondo posto, dietro Johanna Lind. Partecipò poi a Miss Mondo 1993. Successivamente al concorso firmò un contratto con un agenzia francese, iniziando così la sua carriera nel mondo della moda. Ha lavorato con Chanel, Christian Dior, Loris Azzaro, Givenchy, Valentino, e Giorgio Armani[3]. Nello stesso anno apparve anche per la prima volta senza veli all'interno di Girls of Northern Europe[2].

Venne poi scelta da Playboy come "Playmate del mese" del numero di dicembre 1996[2]. L'anno dopo è "Playmate dell'anno"[3]. Apparve in seguito anche su alcune cover[5] e in alcuni video girati per conto della rivista[6]. Nel 1998 prestò inoltre la propria immagine per il brand Guess?[7][8].

Negli anni 2000 e 2010 prosegue la sua attività di modella, apparendo in molteplici pubblicazioni tra cui figurano, oltre al già citato Playboy[5], GQ, Maxim e Gear. Nel 2005 si colloca al secondo posto della classifica della "bionda più sexy dell'anno" promossa dalla rivista britannica Nuts[2]. L'anno dopo, FHM la colloca al trentanovesimo posto della classifica delle "100 donne più sexy del mondo[6].

E' stata inoltre testimonial per noti brand come Blockbuster, Nike, Renault e Triumph International[4][7] ed ha posato per quattro calendari senza veli[2].

Attrice, presentatrice e apparizioni televisive[modifica | modifica wikitesto]

Victoria Silvstedt ad una sfilata parigina, 2009.

Negli anni novanta inizia anche a recitare in commedie e serie televisive come Melrose Place, The Independent e Baseketball.In quest'ultima produzione avrà un breve cameo[7]. In questo periodo appare anche in Ocean Ave, soap opera diffusa in Svezia e Florida[3][6]. Dal 2000 avrà dei ruoli anche in produzioni italiane come Bodyguards - Guardie del corpo, La mia vita a stelle e strisce, Un maresciallo in gondola, Matrimonio alle Bahamas e Un'estate al mare. Nel 2004 è nel cast di Boat Trip con Cuba Gooding Jr., Roger Moore e Horatio Sanz. Nel 2010 appare nella produzione britannica Just for the record e in Heartbreaker[6][7].

Dal 1990 ha inoltre condotto alcuni programmi di intrattenimento su CBS, Channel 4, E! e sulla radio francese NRJ. Nel 1999 conduce per la prima volta in Italia Fenomeni con Piero Chiambretti. Successivamente prende parte a Fuego, Scommettiamo che...?, La grande notte... e a due edizioni de Il galà della pubblicità[2]. Apparirà anche come guest star in trasmissioni di emittenti straniere[7].

Dal 2006 al 2012[9] è stata valletta all'edizione francese de La ruota della fortuna. Tra il 2007 e il 2009 ha preso parte anche all'edizione italiana del gioco televisivo insieme ad Enrico Papi[10]. Nel 2007 è stata giudice di Project Catwalk, reality britannico sul fashion design[7] ed ha condotto con Fabio Canino la Finale Internazionale di "Miss European Union 2007" svoltasi a Roma[2]. Dallo stesso anno ha inoltre iniziato a prendere parte a diversi speciali sull' emittente francese TF1[7].

Nel 2008 è protagonista su E! del reality Victoria Silvstedt: My Perfect Life, incentrato sulla sua vita[8] e trasmesso in Italia a partire dal 2013 da Jimmy di Sky[11].

Nel periodo delle olimpiadi invernali del 2010 ha condotto un suo programma intitolato Sport by Victoria su Eurosport[12]. Nel 2013 ha partecipato alla prima puntata di Ballando con le stelle su Rai 1, esibendosi come "ballerina per una notte"[13].

Cantante[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999, con l'etichetta EMI, incide il suo primo album pop intitolato Girl on the Run. Il disco è stato nelle prime posizioni dell' European Billboard charts ed il video del singolo "Hello Hey" (inserito nel cd) ha raggiunto la prima posizione su MTV[6]. Nel 2010 rilascia "Saturday Night", suo personale rifacimento dell' omonima cover di Whigfield[14].

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Appassionata di sci alpino, in gioventù partecipò a diverse gare a livello agonistico, tra cui un campionato mondiale della gioventù nel 1989 in cui si classificò al quarto posto nella specialità dello slalom gigante[4]. All'età di sedici anni smise l'attività agonistica a seguito di un incidente in cui rimase coinvolta nel corso di una gara[3][8].

Nel 2006, durante la "London Fashion Week"[15] presenta Very Victoria Silvstedt, una sua collezione di lingerie, che verrà ufficialmente lanciata e immessa sul mercato a partire dal 2013, in collaborazione con il brand "Marie Meili"[16].

Nel 2010 pubblica una autobiografia, intitolata Les secrets de Victoria. Dans la tête de Victoria Silvstedt, scritta in collaborazione con la giornalista francese Christelle Crosnier[17].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Ha una sorella maggiore di nome Veronica che lavora come modella[6]. Parla fluentemente svedese, inglese, francese e italiano[12], ma in tre film italiani è stata doppiata[18]. Nel 1995 si è sottoposta ad una operazione di mastoplastica additiva. A tal proposito ha dichiarato che l'intervento a suo avviso le ha cambiato la vita, facendole acquisire maggiore notorietà[19].

Nel 2000 si è sposata con il giornalista americano Chris Wragge[6]. Nel 2006 la coppia annunciò l'intenzione di avviare azioni legali nei confronti di Sky News a seguito della pubblicazione online di alcune fotografie che ritraevano la Silvstedt in Sardegna in atteggiamenti intimi con un uomo. Sky News provvide a rimuovere gli scatti, che vennero però ripresi all'interno di diversi siti e blog[18]. I due hanno divorziato nel 2007[6].

Dal 2007[20] la Silvstedt è legata sentimentalmente al miliardario svizzero Maurice Dabbah, conosciuto nel 2001[21].

Dal 2 ottobre 2014[22] cura un blog sul magazine svedese Expressen.

Apparizioni nelle edizioni speciali di "Playboy"[modifica | modifica wikitesto]

  • Playboy's Playmates of the month dicembre 1996
  • Playboy's Nude Playmates giugno 1997 - cover.
  • Playboy's Playmate Review Vol. 13 luglio 1997 - cover, pagine 1, 84-93.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 58 novembre 1997 - Michael Bisco, pagine 28-31.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 59 gennaio 1998 - Mizuno, pagine 61-65.
  • Playboy's Wet & Wild aprile 1998.
  • Playboy's Girls of Summer maggio 1998.
  • Playboy's Body Language ottobre 1998.
  • Playboy's Playmate Tests novembre 1998 - cover.
  • Playboy's Playmates in Bed Vol. 3 febbraio 1999 - pagine 82-85.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 67 maggio 1999 - Mizuno, cover & pagine 1, 32-33.
  • Playboy's Girls of Summer giugno 1999.
  • Playboy's Celebrating Centerfolds Vol. 3 ottobre 1999.
  • Playboy's Voluptuous Vixens Vol. 3 ottobre 1999.
  • Playboy's Book of Lingerie Vol. 75 settembre 2000.
  • Playboy's Nude Playmates aprile 2001 - pagine 44-45.
  • Playboy's Girls of Summer maggio 2001.
  • Playboy's Sexy 100 febbraio 2003.
  • Playboy's Blondes, Brunettes & Redheads giugno 2003

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Agenzie[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j (EN) Victoria Silvstedt in Fashion Model Directory, Fashion One Group.
  2. ^ a b c d e f g Victoria Silvstedt Bio in Victoria Silvstedt Italian Official Site. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  3. ^ a b c d e f (EN) Victoria Silvstedt Biography in Victoria Silvstedt Official Site. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  4. ^ a b c (SV) Robert Börjesson, AB Silvstedts miljardindustri - Nöje - Expressen Nöje – Nöjesnyheter Musiknyheter Filmnyheter in Expressen, 28 agosto 2005. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  5. ^ a b (EN) Victoria Silvstedt Playboy cover archive in playboycoverarchive.com. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  6. ^ a b c d e f g h (EN) IMDb, Victoria Silvstedt Profile in imdb.com. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  7. ^ a b c d e f g (EN) Victoria Silvstedt Resume in victoriasilvstedt.com. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  8. ^ a b c (SV) Andreas Utterström, Från Hälsingland till Hollywood – Wendela – Aftonbladet in Expressen, 25 luglio 2005. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  9. ^ (FR) La roue de la fortune : deux Miss pour remplacer Victoria Silvstedt in Voici, 21 novembre 2011. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  10. ^ Debora Marighetti, La ruota della fortuna - nuova edizione con Papi e Silvstedt in TvBlog. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  11. ^ Victoria Silvstedt, bikini esplosivo: la bomba sexy conquista Cannes in Il Messaggero, 24 maggio 2013. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  12. ^ a b (EN) Daily Mail Reporter, Victoria Silvstedt shows off her bikini body as she tops up her tan in Monaco in Daily Mail, 10 giugno 2011. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  13. ^ Victoria Silvstedt, salsa super sexy a Ballando in Il Messaggero, 6 ottobre 2013. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  14. ^ (FR) Victoria Silvstedt débarque avec Saturday Night in Zikeo.net, 16 agosto 2010. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  15. ^ (EN) Andreas Utterström, Model Victoria Silvstedt launches lingerie in xinhuanet.com, 24 febbraio 2006. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  16. ^ (EN) Marie Meili reveals their secret muse with launch of stunning new range, 16 gennaio 2013. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  17. ^ (FR) Les secrets de Victoria ; qui est vraiment VIctoria Silvstedt?. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  18. ^ a b (EN) Victoria Silvstedt profile in factgrabber.com, 28 luglio 2011. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  19. ^ Victoria Silvstedt: “Il seno rifatto mi ha cambiato la vita. Pronta per un figlio” in fanpage.it, 21 agosto 2014. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  20. ^ Victoria e Maurice: una storia senza alti e bassi in D- La Repubblica, 28 luglio 2011. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  21. ^ Maurice Dabbah miliardario fidanzato di Victoria Silvstedt in publiweb.com. URL consultato il 13 dicembre 2014.
  22. ^ (SV) Välkomna till min värld!, 2 ottobre 2014. URL consultato il 13 dicembre 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 226419330