Victor Marie d'Estrées

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Victor Marie d'Estrées
Estrées, Victor Marie, marquis de Coeuvres, duc d' - 1710 (.jpg
Victor Marie d'Estrées, marchese di Coeuvres, in un ritratto di Nicolas de Largillière
Nato Parigi
30 novembre 1660
Morto Parigi
27 dicembre 1737
Dati militari
Grado Royal Standard of the King of France.svg
Ammiraglio francese
Guerre Guerra d'Olanda
Guerra della Grande Alleanza
Guerra di Successione spagnola
Battaglie Battaglia di Tobago
Battaglia di Beachy Head
Battaglia di Vélez-Málaga

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Victor Marie d' Estrées (Parigi, 30 novembre 1660Parigi, 27 dicembre 1737) è stato un ammiraglio francese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del Maresciallo Jean II d'Estrées (1624-1707), Victor Marie iniziò la sua carriera militare nella fanteria nel 1676, ma l'anno successivo si trasferì in marina. Nella Guerra d'Olanda (1672-1678), egli ottenne il comando di una nave nella Battaglia di Tobago (3 marzo 1677) e combatté successivamente nel Mediterraneo.

All'inizio della Guerra della Grande Alleanza, egli fu volontario nell'esercito e venne ferito durante l'Assedio di Philippsburg del 1688. Nel 1690 ottenne il comando di 20 navi nella Battaglia di Beachy Head. Successivamente, sotto il comando diretto di Luigi XIV di Francia, egli prese l'incarico di comando della flotta che supportò le azioni di Luigi Giuseppe di Borbone-Vendome nella conquista di Barcellona del 1697.

Nel 1698, egli sposò Lucie Félicité de Noailles (n. 1683), figlia del maresciallo Anne-Jules de Noailles, ma la coppia non ebbe figli.

All'inizio della Guerra di Successione spagnola, egli ottenne l'incarico da parte di Filippo V di Spagna (nipote di Luigi XIV) di recarsi a Napoli per reclamare quel trono in suo nome.

Il successo di questa missione gli fece ottenere il titolo di Grande di Spagna e ricevette quello di Maresciallo di Francia nel 1703 oltre al cavalierato dell'Ordine dello Spirito Santo nel 1705.

Nel 1704 Victor Marie d'Estrées venne nominato mentore di Luigi Alessandro di Borbone-Francia, conte di Tolosa, figlio illegittimo di Luigi XIV e ammiraglio di Francia. Assieme i due combatterono nella Battaglia di Vélez-Málaga (24 agosto 1704).

Durante la reggenza di Filippo II di Borbone-Orléans, egli fu membro del consiglio e ministro, ma non ebbe potere politico.

Dopo la morte del padre egli ereditò il titolo di Viceré dei Possedimenti Americani spagnoli e ricevette l'Isola di Santa Lucia come appannaggio privato, costruendo in breve tempo un'enorme fortuna che investì nell'acquisto di opere d'arte e libri, accumulandoli poi nelle sue case di Parigi e nei suoi palazzi francesi.

Nel 1715 divenne membro dell'Académie française occupandone il 9° seggio e nel 1723 venne nominato duca d'Estrées e Pari di Francia dopo la moirte di suo zio.

Morì nel 1737 ed in suo onore, tempo dopo, l'incrociatore Destrées prese il suo nome.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Stemma Nome e blasonatura
Orn ext VAF maréchal-duc et pair OSE.svg
Blason François Hannibal d'Estrées (v.1573-1670).svg
Victor Marie d'Estrées (1660-1737), conte poi duca d'Estrées e pari di Francia, conte di Coeuvres e signore di Tourpes, Maresciallo di Francia e Vice-ammiraglio di Francia, cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo

Inquartato : 1 e 4, d'Estrées; 2 e 3, de La Cauchie.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Armorial de l'Ordre du Saint-Esprit, 1996, ISBN 2-86377-140-X.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Jean de Viguerie, Histoire et dictionnaire du temps des Lumières. 1715-1789, Paris, Robert Laffont, coll. Bouquins, 2003

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27055467