Victor Hugo (drammi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Victor Hugo.

Questa voce raccoglie tutti i drammi scritti da Victor Hugo. Egli impresse una svolta alla storia del teatro teorizzando — e mettendo in pratica — un nuovo tipo di rappresentazione scenica, quella del dramma, caratterizzato dalla mescolanza degli stili (tragico e comico, alto e basso, sublime e grottesco), dal rifiuto delle convenzioni classicistiche come l'unità di tempo e di luogo, moltiplicazione dei personaggi, dei luoghi e dei registri linguistici.

Cromwell[modifica | modifica sorgente]

Cromwell è un dramma in cinque atti in versi, composto nel 1827 ma mai portato in scena.

La storia si rifà alla biografia di Oliver Cromwell, di cui traccia un ritratto nel quadro di una magnificente rappresentazione dell'Inghilterra del XVII secolo.

Il dramma è il primo scritto da Hugo e rappresenta uno dei primi esempi di dramma romantico, ma è di fatto irrapresentabile a causa dei frequenti cambiamenti di luogo, dei numerosi personaggi e della complessità della rappresentazione.

Esso è uno dei testi fondanti del Romanticismo in Francia, tanto per l'opera in sé, che mette in scena un fatto di storia recente e rompe con le tradizioni classicistiche del teatro, quanto per il suo prologo, vero e proprio manifesto di poetica dell'autore.

Hernani[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Hernani (dramma).

Marion Delorme[modifica | modifica sorgente]

Marion Delorme è un dramma in cinque atti in versi rappresentato per la prima volta l'11 agosto 1831, dopo essere stato per due anni vietato dalla censura.

Esso racconta la storia di Marie de Lon, cortigiana del XVII secolo riscattatasi grazie all'amore.

Amilcare Ponchielli ne trasse un'opera nel 1885.

Le Roi s'amuse[modifica | modifica sorgente]

Il re si diverte (in originale Le Roi s'amuse) è un dramma storico in cinque atti in versi rappresentato per la prima volta il 22 novembre 1832 alla Comédie-Française.

Esso racconta la storia del buffone Triboulet, ma subì anch'esso la censura per via delle critiche mosse alla monarchia e alla nobiltà, come denuncia l'autore nel prologo. Il dramma fu d'altronde un fallimento sulla scena (si racconta che il pubblico si annoiò mortalmente al primo atto: nella scena in cui Triboulet chiede a Blanche E l'ami? e lei risponde tutto il teatro scoppiò a ridere) [senza fonte], mentre riscosse un grande successo quando fu stampato.

Giuseppe Verdi ne ha tratto la famosa opera lirica intitolata Rigoletto, rappresentata l'11 marzo 1851 al Teatro La Fenice di Venezia, e che a sua volta dovette subire la censura.

Lucrèce Borgia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Lucrezia Borgia (Hugo).

Marie Tudor[modifica | modifica sorgente]

Marie Tudor è un dramma in prosa in tre atti (chiamati "giornate") rappresentato per la prima volta il 6 novembre 1833 al teatro della Porte Saint-Martin, a Parigi.

Come si evince dal titolo, esso mette in scena la vicenda di Maria Tudor, o Maria I d'Inghilterra.

Angelo, tyran de Padoue[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Angelo, tiranno di Padova.

Ruy Blas[modifica | modifica sorgente]

Ruy Blas è un dramma rappresentato per la prima volta l'8 novembre 1838 al teatro della Renaissance, fondato dall'autore insieme ad Alexandre Dumas.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il dramma, ambientato in Spagna, è centrato sull'unione tra amore e politica: il protagonista Ruy Blas, infatti, da un lato combatte contro l'oligarchia che rovina lo Stato mentre dall'altro tenta di dimostrarsi degno della donna che ama, la regina. Ma quest'uomo del popolo, quest'amante romantico è ostaggio del suo padrone che lo usa per rovinare la reputazione della regina, a cui ha dato per amante un servo, Ruy Blas appunto. Il dramma si trasforma così in una tragedia dove il Male si fa servire dal Bene e dove a trionfare è il grottesco.

Les Burgraves[modifica | modifica sorgente]

I burgravi (in originale Les Burgraves) è un dramma storico rappresentato per la prima volta alla Comédie-Française il 7 marzo 1843.

La rappresentazione fu un totale insuccesso, e con esso si suole indicare la fine, simbolicamente, del dramma romantico.

Torquemada[modifica | modifica sorgente]

Torquemada è un dramma in quattro atti in versi pubblicato nel 1882; esso fu scritto nel 1869 e non fu mai portato in scena.

La storia è quella del monaco spagnolo Tomás de Torquemada, figura possente di fanatismo del fondatore dell'Inquisizione, che vuole imporre la religione col terrore; a essa si oppone la figura di san Francesco da Paola, apostolo della religione attraverso l'amore. Il dramma è preceduto da un prologo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Torquemada, murato vivo in un in pace in seguito a una sentenza ecclesiastica, viene liberato da due giovani amanti, don Sanche e doña Rosa; dopo essersi recato a Roma per ottenere l'assoluzione dal papa, Torquemada torna in Spagna dove fonda l'Inquisizione. Nel frattempo il re Ferdinando si è innamorato di Rosa, e per separarla da don Sanche, invia i due giovani in convento; il suo primo ministro, conte di Fuentel, li libera affidandoli a Torquemada. Questi riconosce in loro i suoi due salvatori; ma viene a sapere che l'hanno liberato compiendo un sacrilegio: hanno sollevato la pietra della sua prigione usando un vecchio crocifisso di ferro. Li invia dunque al rogo per salvare le loro anime.

Théâtre en liberté[modifica | modifica sorgente]

Il teatro in libertà (in originale Théâtre en liberté) è una raccolta di drammi pubblicata postuma nel 1886.

Mille francs de récompense[modifica | modifica sorgente]

Mille francs de récompense è un dramma del 1866. Glapieu è un ladro che, inseguito dalla polizia, trova rifugio presso l'abitazione di Cyprienne, una ragazza indigente e innamorata di un giovane impiegato di banca, che divide la sua casa con la madre vedova Etiennette e il nonno malato. I tre attendono il pignoramento dei mobili da parte di Rousseline, uno spietato uomo di affari che sarebbe disposto a cancellare il debito in cambio della mano della giovane Cyprienne. Glapieu troverà il modo per liberare i tre dal ricatto dell'avido personaggio.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro