Viaggio in Inghilterra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Viaggio in Inghilterra
Viaggio in Inghiltеrra.png
Una scena del film
Titolo originale Shadowlands
Paese di produzione Gran Bretagna
Anno 1993
Durata 131 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere biografico, drammatico, sentimentale
Regia Richard Attenborough
Soggetto William Nicholson
Sceneggiatura William Nicholson
Fotografia Roger Pratt
Montaggio Lesley Walker
Musiche George Fenton
Scenografia Stuart Craig
Costumi Penny Rose
Trucco Norma Webb
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Viaggio in Inghilterra (Shadowlands) è un film del 1993 diretto da Richard Attenborough.

In origine Shadowlands era un'opera teatrale, è diventato poi uno sceneggiato televisivo e quindi un film sceneggiato da William Nicholson.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Narra la storia della relazione tra lo scrittore C.S. Lewis e l'americana di origine ebrea Joy Gresham, così come è realmente avvenuta tra il 1950 e il 1960. Joy è la tipica donna americana, forse anche troppo avanti per i conservatori frequentatori dei circoli culturali inglesi di cui Jack (questo è il nome con cui viene chiamato lo scrittore C. S. Lewis) è socio. È giunta ad Oxford col figlioletto Douglas anche per conoscere lo scrittore amato dal figlio al quale Joy, aspirante scrittrice, ha scritto un'appassionata lettera. I due si incontrano e fanno amicizia, quindi lei torna in America dove divorzia dal marito alcolista ed infedele. Trasferitasi a Londra reincontra Jack, ormai innamorato, e gli chiede di sposarla per ottenere la nazionalità, ma quando lei si ammala di cancro, sarà lui a chiederla in sposa, questa volta per amore. Prima di morire Joy trascorre gli ultimi giorni di vita nella casa oxfordiana di Jack e i due fanno a tempo a fare un ultimo appassionato viaggio nei luoghi che ispirarono Jack sin da bambino.

Analisi critica[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo originale Shadowlands deriva dal ciclo di romanzi fantastici dello stesso Lewis, Le cronache di Narnia, in cui il nostro mondo e tutti gli altri mondi sono chiamati "ombre" perché sarebbero solo una pallida rappresentazione approssimativa della realtà nella sua pienezza, con un chiaro riferimento al mito della caverna di Platone. Il primo libro del ciclo Le cronache di Narnia è diventato un film prodotto dalla Walden Media e distribuito dalla Disney con il titolo Le cronache di Narnia: il leone, la strega e l'armadio.

Alcuni critici[senza fonte] hanno osservato che la rappresentazione della personalità di Lewis nel film non è del tutto aderente a quella del vero Lewis, perché lo scrittore era assai lontano dal cliché del vecchio professore (in effetti nel 1950 aveva solo 52 anni) e viene descritto da chi lo ha conosciuto come un uomo vivace e appassionato.

Altri adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

L'opera è stata trasmessa come sceneggiato televisivo nel 1985 interpretata da Joss Ackland e Claire Bloom. È stata messa in scena al West End Theatre nel 1990 (protagonisti Nigel Hawthorne nella parte di Lewis e Jane Lapotaire nella parte di Joy). È stata infine trasformata in questo film diretto da Richard Attenborough nel 1993 con Anthony Hopkins e Debra Winger. Esiste anche un adattamento teatrale per due soli attori.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema