Via spino-cerebellare ventrale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Via spino-cerebellare ventrale
Spinal cord tracts - English.svg
Sezione di midollo spinale. La via spino-cerebellare ventrale è visibile in blu a destra.
Gray672.png
Schema dei fasci principali del midollo spinale. Il fascicolo spino-cerebellare ventrale è visibile sulla sinistra al centro.
Anatomia del Gray subject #185 761

La via spino-cerebellare ventrale è una via nervosa che veicola segnali propriocettivi dal corpo al cervelletto.

Decorso[modifica | modifica wikitesto]

Il primo neurone della via, come per la via spino cerebellare dorsale, è una cellula gangliare spinale che termina perifericamente con un corpuscolo del Pacini perimisiale o con un fuso neuromuscolare. Percorre il corno posteriore del midollo spinale e la sostanza grigia intermedia, non nella colonna di Clarke ma lateralmente ad essa, incrocia nella commissura bianca e risale nei cordoni laterali controlaterali. Sale lungo tutto il midollo spinale e il tronco encefalico. Nel tronco encefalico si ferma e decussa nuovamente (è una via doppiamente crociata anatomicamente e omolaterale funzionalmente), per poi entrare nella corteccia paleo-cerebellare (soprattutto lobo anteriore ma anche corteccia vermiana) attraverso il peduncolo cerebellare superiore.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]