Višeslav di Croazia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Višeslav (Wissasclavus in latino) fu uno dei primi principi della Croazia Bianca (Knjaz). Governò con il consenso del papa e dell'Impero bizantino. Il suo popolo combatté contro i Franchi durante il suo regno e resistettero loro fino alla morte di Višeslav, nell'803.

Ordinò la costruzione di un battistero a Nona (in croato Višeslavova krstionica) di cui resta una fonte battesimale, un importante simbolo della prima diffusione del cristianesimo fra i Croati e della loro conversione dalla religione cattolica. Nel battistero vi è un'iscrizione in latino che accenna al sacerdote Giovanni (Ivan) che battezzò i Croati durante "l'era del principe Višeslav" in onore di San Giovanni Battista.

« + HEC FONS NE(M)PE SVMIT INFIRMOS VT REDDAT ILLVMINATOS. HIC EXPIANT SCELERA SVA QV(O)D [DE PRIMO] SVMPSERVNT PARENTE, VT EFFICIANTVR XP(ISTI)COLE SALVBRITER CONFITENDO TRINV(M) P(ER)HENNE(M). HOC IOH(ANNES) PR(ES)B(YTER) SVB TEMPORE VVISSASCLAVO DVCI OPVS BENE CO(M)PSIT DEVOTE, IN HONORE VIDELICET S(AN)C(T)I IOH(ANN)IS BAPTISTE, VT INTERCEDAT P(RO) EO CLIENTVLOQVE SVO. »
(Epigrafe presso la fonte battesimale del battistero di Nona.)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Knez Successore Croatia, Historic Coat of Arms, first white square.svg
Porga 785-802 Borna di Croazia