Vezio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il nome di persona, vedi Vezio (nome).
Vezio
frazione
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Tessin matt.svg Ticino
Distretto Lugano
Comune Lugano-coat of arms.svg Lugano
Territorio
Coordinate 46°02′56″N 8°53′03″E / 46.048889°N 8.884167°E46.048889; 8.884167 (Vezio)Coordinate: 46°02′56″N 8°53′03″E / 46.048889°N 8.884167°E46.048889; 8.884167 (Vezio)
Altitudine 782 m s.l.m.
Superficie 3,63 km²
Abitanti 208 (2000)
Densità 57,3 ab./km²
Altre informazioni
Lingue Italiano
Cod. postale 6938
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti pechèsch (pastrani)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Vezio
Vezio – Mappa

1leftarrow.pngVoce principale: Alto Malcantone.

Vezio (Vesc in dialetto ticinese) è un ex comune svizzero del Canton Ticino. Dal 13 marzo 2005 fa parte del nuovo comune di Alto Malcantone, insieme ad Arosio, Breno, Fescoggia e Mugena.

Persone legate a Vezio[modifica | modifica wikitesto]

  • Bartolomeo Sermini, stuccatore e scultore, nel Ducato di Parma e Piacenza, poi a Madrid, a Segovioa al servizio dei Reali di Spagna.

Monumenti artistici[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Virgilio Chiesa, Lineamenti storici del Malcantone, Gaggini-Bizzozero, Lugano 1961.
  • Rinaldo Giambonini, Agostino Robertini, Silvano Toppi, Vezio, in Il Comune, Edizioni Giornale del popolo, Lugano 1971, 297-306.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 229-230.
  • Plinio Grossi, Il Malcantone, riedizione della Guida Galli-Tamburini, Fontana Print S. A. Pregassona 1984, 76, 143, 147.
  • Giovanni Maria Staffieri, "Vezio", in Malcantone. Testimonianze culturali nei comuni malcantonesi, Lugano-Agno 1985, 72-73, 75.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007.
  • Giorgio Mollisi, La vecchia Officina elettrica di Vezio, in «Arte&Storia», Il Ticino dell'acqua. Dalla formazione geologica del Cantone alle attività economiche, Edizioni Ticino Management, anno 12, numero 54, aprile-luglio 2012. Lugano 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Ticino Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino