Vext

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vext
Universo Universo DC
Lingua orig. Inglese
Autore Keith Giffen
Editore DC Comics
1ª app. febbraio 1999
1ª app. in DCU Heroes Secret Files & Origins n. 1
Editore it. Play Press Publishing
app. it. gennaio 2000
app. it. in Lobo nuova serie
Specie divinità
Sesso Maschio
Vext
fumetto
Testi Keith Giffen
Disegni Mike McKone
Editore DC Comics
1ª edizione marzo 1999 – agosto 1999
Periodicità mensile
Albi 6 (interrotta)
Formato 17 × 26 cm
Rilegatura spillato
Pagine 22
Editore it. Play Press Publishing
1ª edizione it. gennaio 2000 – giugno 2000
Periodicità it. mensile
Albi it. 6 (interrotta) nn. 29-34
Formato it. 17 × 26 cm
Rilegatura it. spillato
Pagine it. 22
Testi it.
Generi supereroi, umoristico

Vext è un personaggio dei fumetti protagonista di un'omonima serie a fumetti umoristica della DC Comics creata da Keith Giffen. I disegni erano di Mike McKone, le chine di Mark McKenna.

Il primo numero uscì nel marzo 1999 ma venne interrotta per scarse vendite dopo soli sei numeri nell'agosto dello stesso anno.

In Italia la serie è stata pubblicata dalla Play Press su Lobo nuova serie dal n. 29 (gennaio 2000) al n. 34 (giugno 2000).

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Vext è il dio protettore delle disgrazie e della sfortuna nel pantheon pan-dimensionale, esiliato per "insufficienza di culto" sulla Terra, dove non avrebbe dovuto interferire deliberatamente con le attività umane, cercare di dominare il pianeta o diventare un supereroe ("portare accessori in spandex per sistemare quelli che vengono percepiti come difetti").

Comincia quindi una serie di equivoci burleschi tra lui, la civiltà umana (che lui in quanto dio non capisce) e la sua vicina di casa, Colleen McBride, inizialmente all'oscuro del fatto che lui sia un dio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics