Vetro del deserto libico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un esemplare di vetro del deserto libico

Il vetro del deserto libico (o LDG, dall'inglese Libyan desert glass), è un materiale che si trova in alcune aree del Deserto Libico (situato nella parte orientale del Deserto del Sahara). Frammenti di vetro del deserto possono essere ritrovati su superfici estese anche decine di chilometri.

Origine geologica[modifica | modifica wikitesto]

Un pettorale rinvenuto nel sepolcro di Tutankhamon contiene uno scarabeo inciso nel vetro del deserto.[1]

L'origine del vetro del deserto libico è al centro di discussioni nella comunità scientifica, che ha formulato diverse teorie in evoluzione. L'origine meteorica è stata sostenuta da lungo tempo, e recenti ricerche hanno collegato il vetro alle impattiti, al quarzo vaporizzato e ai metalli meteorici, e comunque ad un cratere da impatto.[2][3][4][5][6]. Alcuni geologi non associano il vetro con eiezioni di prodotti fusi da impatto, ma con fusioni dovute a radiazione termica originata da esplosioni nell'atmosfera. Se l'ipotesi fosse verificata, il vetro sarebbe analogo alla trinitite, creatasi da sabbia esposta alle radiazioni termiche di una esplosione nucleare. La formazione del vetro del deserto libico è stata datata a circa 26 milioni di anni fa. Fu trattato con tecniche di scheggiatura e usato per la produzione di strumenti litici durante il Pleistocene.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tut's gem hints at space impact, BBC News, July 19, 2006.
  2. ^ (EN) B. Kleinmann (1968): The breakdown of zircon observed in the Libyan desert glass as evidence of its impact origin. Earth and Planetary Science Letters 5, 497-501.
  3. ^ (EN) Weeks, R. (1984): Libyan Desert glass: A review. Journal of Non-Crystalline Solids, 67, 593-619.
  4. ^ (EN) Seebaugh, W. R. & Strauss, A. M. (1984): Libyan Desert Glass: Remnants of an Impact Melt Sheet. LUNAR AND PLANETARY SCIENCE XV, 744-745. [Abstract.]
  5. ^ (EN) Barbara Kleinmann, Peter Horn and Falko Langenhorst (2001): Evidence for shock metamorphism in sandstones from the Libyan Desert Glass strewn field. Meteoritics & Planetary Science 36, 1277-1282
  6. ^ (EN) Giovanni Pratesi, Cecilia Viti, Curzio Cipriani and Marcello Mellini (2002): Silicate-silicate liquid immiscibility and graphite ribbons in Libyan desert glass. Geochimica et Cosmochimica Acta 66, 903-911.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) V. de Michele (ed.): Proceedings of the Silica '96 Meeting on Libyan Desert Glass and related desert events, Bologna, 1997 Contents
  • (EN) P.A. Clayton / L.J. Spencer: Silica Glass from the Libyan Desert, Vortrag vom 09.11.1933 online

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]