Vetro camera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il termine vetro camera (o vetro doppio) indica l'insieme di due o più lastre di vetro alle quali viene interposto un telaio di alluminio di spessore variabile (da 6 mm ai 15 mm), giuntato da angoli di plastica semi-flessibile per adattarlo alla forma delle lastre (che possono anche essere circolari). Data la flessione delle lastre sotto la spinta del vento, per vetrate di grandi dimensioni si utilizza un telaio che crei un'intercapedine di almeno 12 mm.

Sul telaio viene applicata una speciale colla, in modo da farlo aderire perfettamente ai vetri (come una guarnizione), quindi viene fatto passare sotto una speciale pressa che fa aderire sul telaio i vetri (precedentemente lavati), in modo da ottenere una camera d'aria stagna tra i due vetri.

Infine viene applicata una sostanza bi-componente intorno al vetro, per sigillarlo definitivamente. Questa sostanza necessita di alcune ore per solidificarsi; passato tale lasso di tempo, il vetro può essere montato su qualsiasi tipo di serramento. L'applicazione della sostanza bi-componente ha lo scopo di aumentare l'isolamento termico e acustico dei serramenti stessi.

Isolamento termico[modifica | modifica wikitesto]

Un maggiore isolamento termico si può ottenere in diversi modi, dato lo sviluppo della tecnica vetraria degli ultimi anni. Di seguito vengono sintetizzati alcuni di tali sistemi:

  • l'aria presente tra i due vetri può essere sostituita da gas nobili, (argon o kripton), caratterizzati da un minore coefficiente di scambio termico rispetto all'aria, che aumentano notevolmente l'isolamento termico.
  • con il rivestimento di una delle due superfici interne con un sottile strato trasparente a base d'argento, che trattiene meglio il calore all'interno dell'abitazione.[1]
  • utilizzando il cosiddetto "bordo caldo": un profilato in acciaio inox ricoperto di pellicola plastica per il telaio di supporto dei vetri al posto dell'alluminio, di per sé buon conduttore di calore.
  • con il rivestimento di una delle due lastre del vetro camera con una sottile pellicola di particolari ossidi metallici nobili che riflettono all'esterno il calore. Tale sistema, oltre a mantenere il caldo nell'abitazione in inverno, riduce sensibilmente il calore dei raggi solari sul vetro in estate, mantenendo più fresco l'interno.[2]

Isolamento acustico[modifica | modifica wikitesto]

Altri accorgimenti per migliorare le prestazioni di isolamento acustico del vetro camera comprendono l'utilizzo di:

  • due vetri di diverso spessore, la differente vibrazione dei quali contribuisce all'abbattimento del rumore.[3]
  • vetro stratificato per una o entrambe le lastre; la pellicola di materiale plastico che tiene assieme lo stratificato ha elevate proprietà fonoisolanti. Se si adottano stratificati con due o più pellicole, l'abbattimento acustico aumenta[3]
  • Un profilo di spessore maggiore per il telaio che separa le due lastre. Con una maggiore intercapedine si ottengono migliori prestazioni di abbattimento del rumore

Protezione[modifica | modifica wikitesto]

Le norme per la protezione degli edifici comprendenti le scelte dei vetri variano a seconda dello Stato. In Italia ci si deve adeguare alla norma UNI 7697 pubblicata con il decreto legislativo n° 115 del 17 marzo 1995 e con il n° 172 del 21 maggio 2004, che recepisce la direttiva europea 2001/95/CE sulla sicurezza.[4] Tali normative e le proprietà dei vetri stratificati sono uguali sia per i vetri semplici che quelli camera.

Anti-infortunistica[modifica | modifica wikitesto]

Utilizzando per la lastra interna un vetro stratificato assemblato con una o più pellicole plastiche, nel caso di rottura accidentale di tale lastra, i frammenti del vetro restano attaccati alla pellicola stessa, scongiurando infortuni da taglio e cadute nel vuoto.

Anti-effrazione[modifica | modifica wikitesto]

Con vetri stratificati di maggiore spessore si può impedire o ritardare sensibilmente l'ingresso nell'edificio di estranei.

Estetica[modifica | modifica wikitesto]

Inglesina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Inglesina (vetro).

L'inglesina è una soluzione che viene applicata nei vetri camera a fini estetici. Suddivide la superficie vetrata in riquadri con l'inserimento di un telaio, solitamente in alluminio verniciato bianco, all'interno del vetro camera.[5] Tradizionalmente l'inglesina viene realizzata suddividendo la luce della vetrata con una serie di montanti e traversi che rendono necessario il frazionamento del vetro in tante piccole parti. L'introduzione del telaio in alluminio nel vetro camera consente un notevole abbattimento dei costi, anche se l'effetto visivo è diverso.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vetrata isolante a Isolamento Termico Rinforzato, Saint-Gobain-glass.com
  2. ^ Vetrata isolante a Isolamento Termico Rinforzato e controllo solare, Saint-Gobain-glass.com
  3. ^ a b Isolamento acustico, Saint-Gobain-glass.com
  4. ^ FAQ-Sicurezza & Protezione, Saint-Gobain-glass.com
  5. ^ Climaplus design, saint-gobain-glass.com

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]