Vesti la giubba

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Pagliacci (opera).

Libretto della prima edizione del Pagliacci

Vesti la giubba, conosciuta soprattutto come Ridi, pagliaccio o "Recitar", è un'aria dell'opera Pagliacci di Ruggero Leoncavallo.

Viene intonata alla fine del primo atto da Canio, che si prepara per la commedia nel ruolo di Pagliaccio, nonostante abbia scoperto, avvisato da Tonio, il tradimento della moglie Nedda. Quest'aria rappresenta il concetto di "clown tragico", che apparentemente non presenta nessun turbamento, ma che al di fuori del suo ruolo è continuamente frustrato.

Il primo tenore a cantarla è stato Fiorello Giraud nel 1892. Altri grandi tenori a cantarla sono stati Fernando De Lucia, Enrico Caruso, Giulio Crimi, Miguel Fleta, Giovanni Martinelli, Giacomo Lauri-Volpi, Raoul Jobin, Kurt Baum, Ramón Vinay, Mario Del Monaco, Jon Vickers, Carlo Bergonzi, Franco Corelli, Plácido Domingo, Richard Tucker, Luciano Pavarotti, Nicola Martinucci, Salvatore Licitra e Roberto Alagna.

La registrazione discografica del 1904, con Enrico Caruso nel ruolo del protagonista, è stata la prima nella storia ad aver superato il milione di copie vendute ed è stata premiata del Grammy Hall of Fame Award 1975.

Testo tratto dallo spartito[modifica | modifica sorgente]

Aiuto
"Vesti La Giubba" (info file)
"Vesti La Giubba" cantata dal tenore Enrico Caruso.

Recitar! Mentre preso dal delirio,
non so più quel che dico,
e quel che faccio!
Eppur è d'uopo, sforzati!
Bah! sei tu forse un uom?
Tu se' Pagliaccio!

Vesti la giubba,
e la faccia infarina.
La gente paga, e rider vuole qua.
E se Arlecchin t'invola Colombina,
ridi, Pagliaccio, e ognun applaudirà!
Tramuta in lazzi lo spasmo ed il pianto
in una smorfia il singhiozzo e 'l dolor

Ah, ridi, Pagliaccio,
sul tuo amore infranto!
Ridi del duol, che t'avvelena il cor!

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • La registrazione del 1907 dell'aria cantata da Enrico Caruso è utilizzata nell'opera del 1980 Any resemblance is purely coincidental del compositore Charles Dodge.
  • Nel film di Francesco Nuti Willy Signori e vengo da lontano, il protagonista l'ascolta in macchina all'inizio del film.
  • In una scena del film Gli intoccabili Al Capone, interpretato da Robert De Niro, si commuove ascoltando quest'aria eseguita da Enrico Caruso.
  • Nell'episodio Il Bob italiano de I Simpson Telespalla Bob, emergendo da una botola, canta la celebre aria.
  • È brevemente intonata da Joker in un episodio della serie The Batman.
  • Nel film Cookie è usata una registrazione di Mario del Monaco.
  • L'aria viene cantata in playback da Giovanni nel film Tre uomini e una gamba di Aldo, Giovanni e Giacomo.
  • Nella scena del film The Mask - Da zero a mito in cui Jim Carrey va nell'officina per ritirare l'auto, il meccanico sta appunto ascoltando l'aria trasmessa da una radio.
  • Era usata in una delle pubblicità della Coca Cola.
  • "Ridi pagliaccio" è l'inizio della canzone dei Queen It's a Hard Life, scritta da Freddie Mercury.
  • È possibile ascoltare l'aria anche nel gioco Grand Theft Auto - Liberty City Stories a bordo di un qualsiasi veicolo, selezionando come stazione radio "DOUBLE CLEF FM".
  • 007 Moonraker-Operazione spazio, cantata dal tenore a Venezia nel cui pianoforte precipita Chang, lo scagnozzo di Hugo Drax.
  • Nel film di Woody Allen "To Rome with Love" è intonata nel finale da un personaggio (interpretato dal tenore Fabio Armiliato) che si esibisce sui palchi cantando sotto la doccia.
  • Compare in un episodio di Tom & Jerry ambientato a Venezia, ove Tom, vestito da Pierrot, la canta.
  • Le parole "Ridi pagliaccio" sono presenti anche nel brano Ridammi il sole di Zucchero (nell'album Miserere).
  • Compare in "Il fantastico mondo di Gumball" nell'episodio dal titolo "Il teschio e le bugie", ove Clayton, imitando Banana Joe, suscita i commenti di Gumball e Darwin che feriscono la giovane banana. Questa compare in una inquadratura con lo sguardo affranto, il sottofondo è proprio la melodia del "Vesti la giubba".
  • L'inizio del ritornello viene citato nella canzone Tristezza di Elio e le storie tese (nell'album Studentessi).
  • Il gruppo metal inglese Anaal Nathrakh ha usato parte del testo e della linea melodica dell'aria nel brano "A Metaphor for the Dead" dell'album Vanitas (2012).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica