Verziere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°27′46.88″N 9°11′45.31″E / 45.463023°N 9.195919°E45.463023; 9.195919

La colonna del Verziere, attorno alla quale si trovava il mercato

Il Verziere era l'antico mercato ortofrutticolo di Milano. Attualmente si trova in via Cesare Lombroso, è chiamato "Ortomercato" o, più generalmente, "Mercati Generali", un mercato all'ingrosso gestito dalla SOGEMI.

Probabilmente il primo verzee stava in piazza del Duomo, che venne sgomberato nel 1684, quasi ottant'anni dopo la decisione comunale[1]

Venne spostato più a Sud Ovest, vicino a una porta della città (Porta del Verziere, attualmente Piazza Fontana. Vi si trova vicino l'Arcivescovado. Carlo Torre scrive: "dopo d’essere stato il primiero suo sito parte di quel delizioso Giardino, detto Viridario, ora Verziere, mutossi in Palagio Ecclesiastico da Giovanni Visconti ..."[2].

Questa zona in età longobarda aveva preso il toponimo di “rauda” (terra da bonificare). In questo sito era stata da poco costruito un monumento votivo, noto oggi come Colonna del Verziere. Fu infatti iniziata nel 1580, come ex voto per la cessazione dell'epidemia di peste del 1577, ma solo nel 1673 fu completata con la collocazione della statua di Cristo Redentore che la sovrasta. La statua fu scolpita da Giuseppe e Gian Battista Vismara su disegno di Francesco Maria Richini.

Nel 1911 è spostato dal Verziere (strada che ancora oggi ne porta il nome) a corso XXII Marzo, adiacente allo scalo merci di Porta Vittoria (Parco Vittorio Formentano). L'area era occupata dal 1848 da un fortino del maresciallo austriaco Josef Radetzky, riconquistato dai milanesi dopo le cinque giornate. In generale il mercato vendeva all'ingrosso, ma dal 1959 il sabato fu dedicato alla vendita al dettaglio.

Edificio del frigomercato di via C. Lombroso, dietro i cantieri di rinnovamento, 2009

Nel 1965 l'ortomercato fu trasferito nell'attuale sede di via Lombroso: la struttura era ormai superata e la sua posizione, vicinissima al centro, causava enormi problemi alla circolazione. Dell'ampio complesso di edifici resterà solo la Palazzina Liberty, che ospitava il vecchio bar centrale del mercato dove si svolgeva il "Borsino del Mercato". Questo edificio ha assunto un grande ruolo nella vita culturale della città, ospitando oggi manifestazioni culturali.

Nel 1966, nell'attuale Largo Augusto, una delle antiche sedi del mercato, viene inaugurato il monumento a Carlo Porta, opera dello scultore Ivo Soli.

Il mercato di via Lombroso è attualmente gestito dalla SOGEMI.

Tuttavia, storicamente, è documentata la presenza di un mercato ortofrutticolo in numerosi posti, come Largo Richini, Piazza Fontana, Largo Augusto, Piazza Santo Stefano. Un altro "erede" del verziere "ufficiale" fu il mercato di piazza Beccaria, sorto nel 1954, spostato a sua volta in piazza San Nazaro e quindi definitivamente in largo Richini, nel quale rimane attualmente solo un chiosco.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Capitoli stabiliti fra l'Ecc.mo Sig. Conte di Fuentes, Governatore di questa città, et la Veneranda Fabbrica del Duomo nella translazione delle Piazze, 1606
  2. ^ Torre, Carlo, Il ritratto di Milano [1714], rist. Bologna, Forni 1973, pp. 369-74

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Milano Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano