Verbum Domini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Verbum Domini è la seconda esortazione apostolica di Papa Benedetto XVI, promulgata il 30 settembre 2010, memoria di San Girolamo.[1] Tale documento pontificio, vuole proclamare le riflessioni maturate durante il sinodo dei Vescovi tenutosi nella Città del Vaticano nel 2008. Sinodo che aveva come tema La parola di Dio nella vita e nella missione della Chiesa. Attraverso tale documento pontificio, il Papa esorta ad una nuova riscoperta della parola di Dio nella missione della Chiesa.[2]

Suddivisione del testo[modifica | modifica wikitesto]

  • Introduzione
  • Il Dio che parla
  • La risposta dell’uomo al Dio che parla
  • L’ermeneutica della sacra scrittura nella Chiesa
  • La Parola di Dio e la Chiesa
  • Liturgia luogo privilegiato della parola di Dio
  • La Parola di Dio nella vita ecclesiale
  • La missione della Chiesa: annunciare la Parola di Dio
  • Parola di Dio e impegno nel mondo
  • Parola di Dio e culture
  • Parola di Dio e dialogo interreligioso
  • Conclusione[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Tratto dal testo dell'Esortazione apostolica
  2. ^ Informazioni tratte dall'introduzione dell'esortazione apostolica

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Testo integrale sul sito della Santa Sede.

Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo