Verbascum blattaria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Verbasco polline
Verbascum blattaria
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Scrophulariales
Famiglia Scrophulariaceae
Genere Verbascum
Specie V. blattaria
Nomenclatura binomiale
Verbascum blattaria
L.
Frutti (capsule) di Verbascum blattaria.

Verbascum blattaria L. è una pianta angiosperma dicotiledone della famiglia delle Scrophulariaceae.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Verbascum blattaria L. è una specie erbacea, a ciclo biennale, con steli verdi. I fiori sono di colore giallo o rosa, portati alla cime dell'asse fiorale durante il secondo anno di vita della pianta.

Le foglie sono, durante il primo anno, portate in rosetta basale e sono oblanceolate, glabre e con margini dentati. Durante l'anno successivo si sviluppa un fusto eretto e foglioso che porta poi i fiori.

I frutti sono capsule tondeggianti.

Semi di questa specie possono rimanere vitali per 120 anni, in un suolo ben drenato.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

È spontanea in Eurasia e parti del nord Africa, ma si è naturalizzata in altre parti del mondo[2] (es. Canada e Stati Uniti) dove, come in Colorado, può rappresentare una specie invasiva per l'agricoltura[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Frank W. Telewski and Jan A. D. Zeevaart, The 120-yr Period for Dr. Beal's Seed Viability Experiment, American Journal of Botany 89(8): 1285–1288. 2002.
  2. ^ Verbascum blattaria L. GRIN Taxonomy for Plants
  3. ^ United States Department of Agriculture http://plants.usda.gov/java/profile?symbol=VEBL

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica