Ventura Pons

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ventura Pons ai Gaudí Awards (2011)

Bonaventura Pons i Sala, popolarmente conosciuto come Ventura Pons, (Barcellona, 25 luglio 1945), è un regista spagnolo. È considerato uno dei pionieri del cinema gay in Spagna.[1]

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ventura Pons ha iniziato la propria carriera come regista teatrale. Nei dieci anni in cui si è dedicato al teatro ha condotto una dozzina di rappresentazioni.

Nel 1997 ha girato il suo primo film Ocaña, retrat intermitent, un documentario prodotto da Josep Maria Forn e dedicato alla vita del pittore Jose Perez Ocana[2] . La pellicola venne ufficialmente selezionata al Festival di Cannes del 1978 nella sezione Un Certain Regard.

Nel 1985 ha fondato la casa cinematografica Els Films de la Rambla, S.A. che ha prodotto sedici delle diciotto pellicole pubblicate dal regista catalano.

Nel 1997 ha girato Caricías (Carezze), tratto dalla piece di Sergi Belbel. Il film è strutturato in undici differenti episodi collegati tra loro da un unico filo conduttore: l'incomunicabilità e la solitudine.

Nel 2007 il suo film Barcellona, una mapa è stato in concorso al Festival internazionale del film di Roma nel 2007.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Clara Caroli, I film della Vita in La Repubblica, 24 aprile 2009, p. 16. URL consultato il 14 settembre 2009.
  2. ^ (EN) Linda Rapp, Ocaña, José Pérez (1947-1983) in Glbtq.com. URL consultato il 14 settembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64214078