Veiove

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Veiove (latino Vediovis) è un dio romano, oggetto di culto fin da età molto antica ma la cui esatta natura non è del tutto chiara.

Sappiamo che Veiove è il protettore dell'Asylum, il bosco sacro di rifugio che si trovava nella sella del Campidoglio (inter duos lucos, cioè " tra i due boschi sacri").

Il dio è raffigurato con un pilum ("giavellotto") e una capra. Il pilum (collegato a Pilumnus) sarebbe il simbolo del fulmine e la capra (collegata a Fauno e Fauna) sarebbe il simbolo della fecondità[1]. Aulo Gellio descrive la statua di culto nel tempio sul Campidoglio, come un dio giovane armato di arco e frecce, con accanto una capra che gli era sacrificata[2].

Gli era probabilmente dedicato l'agonium del 21 maggio.

Nel 194 a.C. gli fu dedicato anche un santuario nella parte nord dell'Isola Tiberina.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Carandini, La nascita di Roma, § 431
  2. ^ Aulo Gellio, Notti Attiche, V, 12, 11

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]