Vedi Napoli e poi muori (film 1951)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vedi Napoli e poi muori
Paese di produzione Italia
Anno 1951
Durata 82 min
Colore B/N (una sequenza a colori)
Audio sonoro
Genere drammatico, melò
Regia Riccardo Freda
Soggetto Alberto Vecchietti
Sceneggiatura Alberto Vecchietti, Ennio De Concini
Fotografia Gábor Pogány
Montaggio Otello Colangeli
Musiche Carlo Innocenzi
Scenografia Piro Filippone
Interpreti e personaggi

Vedi Napoli e poi muori è un film del 1951 diretto da Riccardo Freda.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il trafficante di stupefacenti Sanesi tenta di indurre Marisa a ricattare il marito, alto funzionario di banca, in nome di un'antica amicizia. Ma il funzionario si convince che i due siano legati da una relazione e caccia la moglie di casa. Pur di impedire un ricatto nei confronti del funzionario, Marisa uccide Sanesi; il processo per l'omicidio e l'assoluzione per legittima difesa indurranno Marisa e suo marito alla riconciliazione.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel film appare il giovane Claudio Villa nel piccolo ruolo di un cantante melodico.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema