Vedi Napoli e poi muori (film 1951)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vedi Napoli e poi muori
Paese di produzione Italia
Anno 1951
Durata 82 min
Colore B/N (una sequenza a colori)
Audio sonoro
Genere drammatico, melò
Regia Riccardo Freda
Soggetto Alberto Vecchietti
Sceneggiatura Alberto Vecchietti, Ennio De Concini
Produttore ACI
Distribuzione (Italia) Regionale
Fotografia Gábor Pogány
Montaggio Otello Colangeli
Musiche Carlo Innocenzi
Scenografia Piro Filippone
Interpreti e personaggi

Vedi Napoli e poi muori è un film del 1951 diretto da Riccardo Freda.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il trafficante di stupefacenti Sanesi tenta di indurre Marisa a ricattare il marito, alto funzionario di banca, in nome di un'antica amicizia. Ma il funzionario si convince che i due siano legati da una relazione e caccia la moglie di casa. Pur di impedire un ricatto nei confronti del funzionario, Marisa uccide Sanesi; il processo per l'omicidio e l'assoluzione per legittima difesa indurranno Marisa e suo marito alla riconciliazione.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel film appare il giovane Claudio Villa nel piccolo ruolo di un cantante melodico.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema