Vaterpolski klub POŠK

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Vaterpolo klub POŠK)
VK POŠK
Pallanuoto Water polo pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
WaterPoloSwimsuits front.svg WaterPoloSwimsuits back.svg
Colori sociali bianco, blu
Dati societari
Città Spalato
Paese Croazia Croazia
Confederazione LEN
Federazione Flag of Croatia.svg HVS
Campionato 1. Liga
Fondazione 1937
Scioglimento 2010
Sede Poljudsko šetalište b.b.,
Zimski bazeni, Spalato
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionato croato
Titoli europei 1 Coppa Campioni
1 Coppa LEN
2 Coppe delle Coppe
3 Coppe COMEN
Impianto sportivo

Il Vaterpolski klub POŠK (abbreviazione di Pomorski športski klub) è stato un club croato di pallanuoto con sede a Spalato, fondato nel 1937.

Il POŠK è diventato un grande nome nel mondo della pallanuoto soprattutto a partire dagli anni ottanta, durante i quali il titolo di campione jugoslavo è sfuggito in varie occasioni per pochi punti, in favore di Jug, Mladost, Partizan e Kotor. Il POŠK ha vinto la Coppa di Jugoslavia nel 1980 e nel 1983, aggiudicandosi anche la Coppa delle Coppe nel 1983 e 1984, quando ha conquistato anche la Supercoppa LEN.

Nel 1998 ha vinto il suo primo titolo nazionale, e l'anno successivo la sua prima Coppa dei Campioni. Nel 2010 il club ha cessato la sua attività a causa del fallimento economico, sparendo definitivamente. Per dare continuità alla storia della società ne è stata fondata una nuova, l'Omladinski vaterpolski klub POŠK che, tuttavia, non detiene i diritti legali dell'estinto VK POŠK.

Tesserati celebri[modifica | modifica wikitesto]

Giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Trofei nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1979-1980, 1982-1983
1997-1998
1999-2000

Trofei internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1998-1999
1981-1982, 1983-1984
1984
1984, 1985, 1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Večernji list Fiorentini: Djevojke smiju u kamp, ali ne dolaze, 7 settembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]