Van Cleef & Arpels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Van Cleef & Arpels
Stato Francia Francia
Fondazione 1906
Sede principale Parigi
Settore gioielleria
Prodotti gioielli, orologi, profumi
Sito web www.vancleef-arpels.com

Van Cleef & Arpels è una maison di alta gioielleria francese, che è stata fondata nel 1896 da Salomon Arpels e Alfred Van Cleef. La Maison nasce nel 1906 e ha sede al numero 22 di Place Vendôme, a Parigi. È riconosciuta in tutto il mondo per la sua artigianalità nella lavorazione e incastonatura delle più pure pietre preziose, un'incastonatura ancora oggetto di brevetto esclusivo Van Cleef & Arpels, il Serti Mystérieux.

Minaudière (1930)
Montre bracelet Cadenas (1936)
Collier Zip (1950)
Sautoir Alhambra
Collier de la collection Jardins (2008)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1896 [1], Esther Arpels, figlia di Salomon Arpels, mercante di pietre preziose, sposa Alfred Van Cleef, discendente da una famiglia che commercia filati residente nel 19º arrondissement di Parigi. Lo stesso anno, Alfred Van Cleef e Salomon Arpels avrebbero fondato una società che aveva per obiettivo « la creazione e la valorizzazione della gioielleria e dell’orologeria». Nel 1906, depositano il marchio « Van Cleef & Arpels » e aprono una boutique al 22 di place Vendôme. Anche i fratelli di Esther, Salomon Arpels detto Charles, Jules Arpels e Louis Arpels lavoreranno nell’azienda. Alfred Van Cleef morirà nel 1938 lasciando una figlia, Rachel detta Renée Puissant. Fra il 1909 ed il 1939, Van Cleef & Arpels apre le prime boutique presso i luoghi di villeggiatura: Deauville, Le Touquet, Nizza e Monte-Carlo.

La seconda generazione entra progressivamente nella Maison. Nel 1939 molti membri della famiglia Arpels fuggono in America e aprono una boutique a New York nel 1942, sulla Quinta Strada, boutique tuttora esistente. Più tardi, l’azienda sarà la prima Maison di alta gioielleria francese a sbarcare dapprima in Giappone nel 1974, poi in Cina (Shangai) nel 1994. Per decenni la Maison sarà sempre diretta dai discendenti della famiglia Arpels, fino all’acquisizione nel 1999 da parte della Compagnie Financière Richemont S.A. Il prestigio dell’azienda è provenuto molto spesso anche dai pezzi realizzati su commissione, non per ultimo i gioielli dell’Imperatrice dall'Iran, richiesti dalle dinastie reali e imperiali, i magnati della finanza e i grandi industriali. La fama ottenuta come la più grande Maison di Alta Gioielleria ha permesso a VCA di espandere la sua presenza in Europa, Stati Uniti, Asia e Medio Oriente.

Le creazioni[modifica | modifica wikitesto]

La storia di Van Cleef & Arpels è segnata da creazioni senza tempo, le principali e più emblematiche sono:

  • il primo orologio su braccialetto di pelle, in oro bianco o giallo (1923) ;
  • una bracciale raffigurante delle rose rosse e bianche chiuse, in diamanti, rubini e smeraldi, che ha ricevuto il Premio all’Esposizione Internazionale delle Arti Decorative e Industriali moderne di Parigi (1925);
  • la Minaudière, piccolo cofanetto prezioso ispirato dall’idea di Florence Jay Gould (1930)
  • l’orologio - braccialetto Cadenas (1936);
  • il bracciale Passe Partout (1939);
  • l’orologio rotondo su cassa ultra piatta, il P.A. 49 (1949);
  • il collier Zip (1950), che si apre e chiude con un’apertura Eclair,
  • il collier Alhambra (1968);
  • la clip Millénaire (2000);
  • l’anello « entre les doigts » Lotus (2001)
  • la collezione Sogno d’Una Notte di Mezza Estate (2003);
  • la collezione Couture (2004);
  • la collezione Pierres de Caractère (2005);
  • le collezioni Atlantide e Ballet Précieux (2007).
  • La collezione Jardins (2008)
  • Il profumo Féerie (2008)

Pietre eccezionali[modifica | modifica wikitesto]

Fedele allo spirito della sua fondatrice, La Maison ricerca per i suoi bijoux e tutte le sue creazioni esclusivamente pietre preziose della più alta qualità per lucentezza e purezza, e sublima una pietra perfetta intorno a un’incastonatura unica e artistica, creando gioielli unici ed emozionanti. Van Cleef & Arpels si è spesso aggiudicata pietre eccezionali, come il diadema di Maria di Serbia o la Walska Briolette (un diamante giallo di 95 carati), la Thibauw (un rubino birmano di 26,13 carati) o un insieme di tre smeraldi barocchi (rispettivamente di 127,45 carati, 53,22 carati e 48,48 carati); tuttavia ha saputo valorizzare altre pietre stupende come le acque marine, i granati mandarini e la rubellite. Inoltre, Van Cleef & Arpels ha scelto la poesia di materiali ‘inattesi’ come la Madre Perla (Collezione New Alhambra, 1968 e 2001), la lacca (clip Papillon, 2004).

Il Serti Mystérieux[modifica | modifica wikitesto]

Il Serti Mystérieux è una tipologia di incastonatura delle pietre preziose che nasconde ogni possibile giuntura e intelaiatura. Questa tecnica di sertissage, inventata da Van Cleef & Arpels nel 1933 e brevettata nel 1934, è costantemente stata perfezionata dalla Maison fino alla registrazione dell’ultimo brevetto, che attiene ai diamanti, datato 1990.

Celebrità[modifica | modifica wikitesto]

Dalla sua fondazione, Van Cleef & Arpels è associata agli eventi che mettono in mostra principi e sovrani del mondo intero, come il principe Don Antonio d’Orléans e il Gran Duca Dimitri negli anni 20, la principessa di Faucigny Lucinge, il barone Thyssen, la duchessa di Windsor e il duca di Westminster negli anni 30, le gina Nazli e il re Farouk d’Egitto, il barone James di Rothschild, le contesse di Rohan Chabot e d’Harcourt negli anni 40, la principessa di Réthy, il re Baudoin del Belgio, la principessa von Turn und Taxis, la marchesa di Cuevas, la regina Sikirit di Thailandia negli anni 50, e nei decenni successivi il barone Guy di Rothschild, la principessa del Galles, il principe Rainieri e la principessa Grâce di Monaco, la famiglia Aga Khan… Numerosi attrici hanno allo stesso modo fatto di Van Cleef & Arpels la loro Maison di Alta Gioielleria di riferimento. Si ricorda tra le tante Madeleine Carroll, Michèle Morgan, Marlène Dietrich, Ava Gardner, Audrey Hepburn, Sophia Loren, Liz Taylor, Claudia Cardinale, Romy Schneider, Brigitte Bardot, Catherine Deneuve, Charlotte Rampling, Chiara Mastroianni, Sharon Stone, Kristin Scott Thomas, Julia Roberts, Uma Thurman, Zhang Ziyi, Carole Bouquet, Diane Kruger, Scarlett Johansson, Sofia Coppola, Evangeline Lilly. Si aggiungono anche numerosi cantanti quali Zizi Jeanmaire, Maria Callas, Lili Pons, e più recentemente Annie Lennox, Mariah Carey, Madonna, Sheryl Crow, ma anche donne eccezionali quali Florence Jay Gould, Barbara Hutton o Jacqueline Kennedy. ù

News & Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Van Cleef & Arpels ha da sempre creato eventi di hype intorno alle collezioni di alta gioielleria, come il balletto 'Jewels' organizzato a New York da George Balanchine e Claude Arpels nel 1967. Giugno 2009 sarà il mese durante il quale anche l'Italia vedrà ufficialmente Van Cleef & Arpels presente sul territorio, con una boutique nel cuore del quadrilatero della moda di Milano, in via Pietro Verri, 10.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 19° arrondissement di Parigi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]