Valzer op. 69 n. 1 (Chopin)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valzer Op. 69 n. 1
Compositore Fryderyk Chopin
Tonalità La bemolle maggiore
Tipo di composizione Valzer
Numero d'opera Op. 69
Epoca di composizione Parigi, 1835
Durata media 4' 45"
Organico

pianoforte

Il Valzer Op. 69 n. 1, conosciuto anche con il titolo apocrifo di Valzer Dell'Addio, è una composizione musicale per pianoforte scritta da Fryderyk Chopin nel 1835. Secondo le fantasie di Wodzinski nel volume Le Trois Romans De Frédéric Chopin, il pezzo fu ispirato al compositore da Maria Wodzinska nel momento in cui stava per lasciare il musicista dopo una vacanza passata insieme. Allo scoccare delle dieci, con la diligenza già pronta alla porta, la giovane gli fece il dono di una rosa. E il compositore, in preda all'afflato lirico, improvvisò il brano al pianoforte che in seguito Maria battezzò come Valzer Dell'Addio. Al di là dell'aneddoto, il valzer conserva certamente un'aura vaga e amorosa. L'impianto formale presenta un valzer principale bitematico con l'inclusione, al suo interno, di un secondo valzer più piccolo (trio), così come nel secolo precedente succedeva per una struttura analoga: quella del minuetto. Il primo tema del valzer principale ha un andamento cantabile, a tratti quasi trasognato. Il secondo tema invece contrasta per la maggiore vivacità e il carattere più sereno. Il valzer si conclude con la ripresa del primo tema. Una frase bizzosa, che ritorna più volte su se stessa, apre il trio. A essa, in continua alternanza, si contrappone una seconda idea scalare e ascendente. La ripresa del primo tema del valzer principale funge infine da conclusione.

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica