Valkyria Chronicles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Valkyria Chronicles (anime))
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
« Squadra 7, muoversi! »
(Welkin Gunther ai suoi uomini prima dell'inizio di ogni battaglia)
Valkyria Chronicles
Valkyria Chronicle.jpg
Sviluppo SEGA WOW
Pubblicazione SEGA
Ideazione Ryutaro Nonaka
Data di pubblicazione PlayStation 3:
Giappone 24 aprile 2008
Flags of Canada and the United States.svg 4 novembre 2008
Flag of Europe.svg 31 ottobre 2008
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 6 novembre 2008
Genere Videogioco di ruolo
Tema Fantasy, Guerra
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma PlayStation 3
Motore grafico Proprietary "CANVAS" engine
Supporto Blu-ray Disc
Periferiche di input Sixaxis o DualShock 3
Valkyria Chronicles - Wish Your Smile
manga
Titolo orig. 戦場のヴァルキュリア- wish your smile-
(Senjō no Varukyuria - wish your smile-)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore SEGA
Editore Enterbrain
1ª edizione 12 novembre 2008 – 1º marzo 2010
Collanaed. Comics B's Log
Tankōbon 2 (completa)
Valkyria Chronicles - Le cronache di Gallia
manga
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Copertina del primo volume dell'edizione italiana
Titolo orig. 戦場のヴァルキュリア -Valkyria Chronicles-
(Senjō no Varukyuria -Valkyria Chronicles-)
Autore SEGA
Editore Kadokawa Shoten
1ª edizione 26 novembre 2008 – 26 marzo 2010
Collanaed. Comp Ace
Tankōbon 4 (completa)
Editore it. Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it. 20 giugno – 19 settembre 2013
Periodicità it. mensile
Volumi it. 4 (completa)
Formato it. 13 × 18 cm
Rilegatura it. brossura con sovraccoperta
Pagine it. 164
Valkyria Chronicles
serie TV anime
Titolo orig. 戦場のヴァルキュリア -Valkyria Chronicles-
(Senjō no Varukyuria -Valkyria Chronicles)
Regia Yasutaka Yamamoto
Sceneggiatura Michiko Yokote
Character design Atsuko Watanabe
Studio A-1 Pictures
Musiche Hitoshi Sakimoto
1ª TV 4 aprile – 26 settembre 2009
Episodi 26 (completa)
Durata ep. 24 min.
Senjō no Valkyria 3: Dare ga tame no juusou
OAV
Titolo orig. 戦場のヴァルキュリア3 誰がための銃瘡
(Senjō no Valkyria 3: Dare ga tame no juusou)
Regia Nobuhiro Kondo
Sceneggiatura Hiroshi Ohnogi
Character design Kazuko Tadano
Studio A-1 Pictures
Musiche Hitoshi Sakimoto
1ª edizione 2011 – na
Episodi 2 (completa)

Valkyria Chronicles, conosciuto in Giappone come Valkyria of the Battlefield: Gallian Chronicles (戦場のヴァルキュリア -Gallian Chronicles- Senjō no Varukyuria -Gallian Chronicles-?) è un gioco di ruolo giapponese sviluppato dalla SEGA e distribuito esclusivamente per PlayStation 3. Il giocatore nella storia assume il controllo del luogotenente Welkin Gunther, che alla guida della Squadra 7 e del carro armato Edelweiss porterà l'immaginaria nazione di Gallia alla vittoria contro la Federazione Imperiale che ha invaso la regione.

Il gioco è uscito in Giappone il 24 aprile 2008, mentre l'uscita europea è avvenuta il 31 ottobre 2008. Il successo ottenuto a livello mondiale è stato straordinario sia tra il pubblico che tra la critica, al punto tale che ne sono stati prodotti due sequel per PSP, intitolati Valkyria Chronicles 2 e Valkyria Chronicles III, usciti in Giappone il 21 gennaio 2010 e il 27 gennaio 2011 rispettivamente. Sono stati pubblicati inoltre numerosi manga ispirati alla trama del videogioco e, nell'aprile 2009, è stata trasmessa una serie anime di 26 episodi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia è ambientata in un'Europa alternativa nel 1935. Il Continente è diviso in due grandi blocchi: a Est vi è la Federazione Imperiale (una sorta di Germania imperiale che sembra geograficamente comprendere, nonostante la diversa morfologia del continente, il territorio della Russia), governata da un sovrano centrale, mentre a Ovest è sorta l'Alleanza Atlantica, formata da un gruppo di stati democratici. Le due superpotenze sono in uno stato di perenne tensione per il possesso della ragnite, un minerale energetico da cui dipende l'intera tecnologia, sia quella civile che quella bellica, e lo sfruttamento dei giacimenti minerari lungo i confini ha già portato in passato ad una guerra.

Ora, dopo un periodo di relativa calma, l'Impero ha ripreso ad avanzare, dando il via a quella che è stata chiamata la Seconda Guerra Europea. Ad essere coinvolto nella guerra è stato anche il pacifico regno di Gallia (situato geograficamente nella zona dei Paesi Bassi), che nonostante la sua perenne condizione di neutralità costituisce per l'Impero una preda irrinunciabile in virtù dei suoi sterminati giacimenti di ragnite. L'Alleanza Atlantica, troppo occupata a proteggere i suoi confini, rifiuta di appoggiare il piccolo stato e di conseguenza Gallia si vede costretta a difendersi da sola contro lo sterminato esercito imperiale guidato dal principe Maximilian e dal suo secondo, la misteriosa Selvaria Bles.

Nel vortice di eventi che segue la dichiarazione di guerra fatta pervenire a Gallia rimane coinvolto anche il giovane Welkin Gunther, studente universitario figlio di un grande eroe di guerra destinato a seguire le orme del padre e a guidare il suo Paese alla vittoria contro il gigante imperiale. Dopo essere entrato in possesso del carro armato appartenuto a suo padre e mantenuto dalla sua sorella adottiva Isara Gunther viene messo al comando della Squadra 7, composta da miliziani arruolati in supporto all'esercito regolare.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Valkyria Chronicles propone un sistema di gioco completamente nuovo rispetto ai suoi predecessori, avvalendosi dell'innovativo BLiTZ system (Battle of Live Tactical Zones).

Ogni turno inizia con una panoramica dall'alto del terreno di gioco, dove si possono vedere il turno in corso, il numero di Movimenti ancora a disposizione, gli alleati (colorati di blu) e i nemici eventualmente all'interno del campo visivo delle nostre unità (colorati di rosso).

Selezionando un alleato l'immagine, attraverso uno spettacolare zoom, passerà dalla mappa alla visuale in terza persona e a quel punto potremo godere di una totale libertà di movimento. Ogni personaggio ha a propria disposizione una carica di AP che determina la possibilità di movimento; se la carica si esaurisce il personaggio si fermerà all'istante e, se lo si selezionerà più volte nello stesso turno, il numero di AP a sua disposizione diminuirà ogni volta. Oltre a muoversi, il personaggio avrà anche la possibilità di compiere un'azione, che comprende lo sparare ad eventuali bersagli (con un danno più efficace se si mirerà alla testa), curare sé stesso o qualcun altro, lanciare una granata o, nel caso degli ingegneri, riparare un carro armato. Usare un personaggio costa un Segnalino Movimento (tranne i Carri Armati, che ne richiedono due); se i segnalini si esauriscono il turno finisce ma è possibile anche terminare il turno con ancora una piccola scorta in modo da averne di più a disposizione nel turno successivo. Esistono poi dei personaggi, sia tra gli alleati che tra i nemici, che garantiscono un segnalino extra oltre a quelli già a disposizione.

La conformazione del terreno riveste in Valchyria Chronicles un ruolo fondamentale; dalle postazioni alte personaggi come i Cecchini hanno una migliore visuale e un maggiore raggio d'azione, i sacchi di sabbia e i dossi nel terreno costituiscono ottimi ripari dal fuoco nemico, così come gli angoli, gli alberi e i punti ciechi, l'erba alta invece consente di strisciare sul terreno passando inosservati alla maggior parte dei nemici.

Bisogna inoltre fare attenzione al fuoco di sbarramento, che fa sì che una qualsiasi unità amica o nemica entrata inavvertitamente nel raggio d'azione di un personaggio avversario durante il proprio turno finisca travolta da una pioggia di piombo; questo aspetto, oltre a rendere il gioco più vivo e realistico, permette di risultare incisivi anche durante il turno avversario, e se posizioneremo al meglio le nostre unità non ci sarà scout o mitragliere in grado di perforare la nostra linea difensiva e prima del nostro prossimo turno saremo riusciti magari a falcidiare le truppe nemiche.

Come già detto, all'interno del gioco sono presenti più categorie di personaggi, ognuna delle quali ha sia punti di forza che punti deboli, risultando efficace solo contro determinati avversari (gli scout sono efficaci dalla media e corta distanza contro mitraglieri e lanceri, ma mandarli contro un carro armato è quasi un suicidio). Se una nostra unità perderà tutti i suoi HP non morirà subito, ma rimarrà semplicemente priva di sensi, ma se entro tre turni un nostro alleato non la raggiungerà, avvisando il medico, o se un nemico le arriverà vicino, l'unità morirà definitivamente, e non sarà più utilizzabile in missioni future.

Le unità evacuate, oltre a quelle presenti nella nostra squadra, potranno essere chiamate come rinforzo sacrificando un Segnalino Movimento e arriveranno nel turno successivo, ma non sarà concesso disporre di più unità di quelle massime consentite dal livello.

Al termine di ogni missione, a seconda delle prestazioni, riceveremo sia denaro che punti esperienza; il denaro può essere speso per comprare nell'officina miglioramenti per le nostre unità ed equipaggiamenti per il carro armato o per sbloccare delle storie alternative nella redazione del giornale, l'esperienza invece ci servirà per far crescere di livello le unità nel campo d'addestramento, sviluppando oltretutto nuove potenzialità oltre a quelle che ogni singola unità possiede fin dall'inizio.

Infine, Welkin ha la possibilità di impartire ai suoi uomini determinati ordini, sempre sacrificando un numero variabile di segnalini, in modo da potenziare alcuni loro parametri, ma questa caratteristica è disponibile solo quando Welkin è alla guida dell'Edelweiss.

Classi[modifica | modifica sorgente]

Scout[modifica | modifica sorgente]

Veloci e silenziosi, gli scout sono le unità primarie di Valchyria Chronicles. Dotati di una grande capacità di movimento, di un'ottima visuale e di grandi abilità evasive, sono ottimi per condurre sortite nel territorio nemico riuscendo a passare facilmente inosservati e tenendosi alla larga dalla portata d'attacco della maggior parte dei nemici. La loro arma è un fucile d'assalto, che può sparare dai cinque agli otto colpi in successione, e sono efficaci sia dalla corta che dalla media distanza. Il loro punto debole è la difesa, piuttosto bassa, ma aumentando di livello acquistano la capacità di risultare quasi immuni al fuoco di sbarramento. Dopo aver raggiunto il grado di Elite (Livello 11) gli Scout ricevono in dotazione un lanciagranate montato sul fucile, che permette loro di lanciare le granate ad una distanza molto maggiore rispetto al classico lancio manuale.

Mitraglieri[modifica | modifica sorgente]

Potenti e pericolosi, i mitraglieri sono il principale corpo d'assalto e una delle unità dalle quali bisogna guardarsi maggiormente. La loro capacità di movimento è media, ma con le loro mitragliatrici possono crivellare di colpi qualsiasi unità abbia la sfortuna di capitargli a tiro. Il loro principale punto debole è la precisione, che li rende efficaci solo dalla corta distanza, ma proprio per via del vasto raggio d'azione delle loro raffiche sono anche ottimi difensori. Raggiungendo lo stato di Elite ricevono in dotazione un lanciafiamme capace di lanciare un attacco devastante su una superficie molto ampia.

Lancieri[modifica | modifica sorgente]

Altamente distruttivi, devono il loro nome alla forma della loro arma, che pur ricordando per l'appunto una lancia è in realtà un pericoloso lanciarazzi, il che li rende avversari particolarmente pericolosi. Sono le uniche truppe di fanteria in grado di penetrare la corazza dei carri armati, che costituiscono i loro bersagli preferiti, e proprio per questo sono dotati di straordinarie capacità difensive (a meno di non colpirli in testa buttarli giù è una vera impresa). I loro punti deboli sono la scarsa mobilità e la bassa precisione, il che li rende poco adatti agli scontri contro altre unità di fanteria. Non hanno granate, e a differenza di molte altre unità hanno un numero limitato di colpi a loro disposizione, ma ne ricevono uno all'inizio di ogni turno. Proseguendo nella storia acquisiscono la possibilità di sostituire la lancia canonica con un mortaio, che pur perdendoci in portata di tiro e danni ai mezzi corazzati risulta essere un'arma devastante contro le truppe di fanteria.

Cecchini[modifica | modifica sorgente]

Invisibili e letali, i cecchini sono, dopo i carri armati, i soldati più pericolosi. La ridotta capacità di movimento e la scarsa difesa non sono ostacoli di grande rilievo, visto che possono sparare da angolazioni e distanze che nessun altro sarebbe in grado di coprire, risultando devastanti. Come i lancieri non hanno granate, e hanno a disposizione solo tre colpi, ricevendone uno all'inizio di ogni turno.

Ingegneri[modifica | modifica sorgente]

Gli ingegneri sono le unità più versatili di Valchyria Chronicles. La loro principale attività è la riparazione dei carri armati (che a differenza delle altre unità non recuperano un po' di energia all'inizio di ogni turno), ma sono utili anche per molti altri scopi; possono disinnescare mine, ricostruire sacchi di sabbia, riparare torri di legno andate distrutte, e anche rifornire di munizioni tutte le altre unità. Hanno una buona capacità di movimento, e anche se le loro capacità di attacco e di difesa sono trascurabili diventano pericolosi se cominciano a lanciare granate, visto che, oltre ad averne di più potenti, ne hanno a disposizione ben tre.

Carri Armati[modifica | modifica sorgente]

Le unità per eccellenza. I carri armati sono la punta di diamante di qualsiasi esercito; dotati di una corazzatura molto spessa sono immuni a quasi tutte le armi da fuoco, e malgrado la loro lentezza e la scarsa capacità di movimento possono essere utili anche come barriere mobili che difendano le truppe di terra dal fuoco nemico. Dalla loro torretta possono sparare pesanti proiettili anticarro o testate esplosive, efficaci queste ultime soprattutto contro le truppe di terra; hanno in dotazione anche una mitragliatrice, usata soprattutto per il fuoco di sbarramento. A differenza di tutte le altre unità dispongono di due indicatori di HP, uno per la vita in sé e uno per i cingoli; se questo secondo parametro raggiunge lo zero la capacità di movimento del carro armato è praticamente nulla, e anche la sua precisione ne risente. Oltre a doversi guardare dagli altri carri armati, dai lancieri e, in misura minore, dalle granate, hanno un solo punto debole, ovvero il generatore alla ragnite posto sulla parte posteriore, che se colpito provoca un'esplosione immediata.
Il carro di Welkin, da un certo punto della storia, ha in dotazione anche una granata fumogena utilissima per far superare senza danni alla fanteria zone di intenso fuoco nemico. Il carro di Zaka invece, può scegliere l'arma primaria tra il cannone, una mitragliatrice binata e un potentissimo lanciafiamme.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Valkyria Chronicles.

Gallia[modifica | modifica sorgente]

Il Principato di Gallia è il luogo dove sono narrate le vicende. Piccolo stato, ricchissimo di Ragnite, comprende numerose regioni e città:

Bruhl

Cittadina di campagna nella parte orientale di Gallia. Circondato da una campagna costellata di mulini, è il luogo di Nascita di Alicia e Welkin. L'edificio caratteristico è la cosiddetta "Mindwill Tower", un vecchio castello riadattato come mulino.

L'edificio viene parzialmente distrutto da un colpo di mortaio durante l'invasione imperiale nella città. La brillante evasione dall'assedio di Welkin gli garantirà il ruolo di Luogotenente. In seguito, dopo la morte di Isara, la squadra 7 riuscirà a riconquistare la città.

Randgritz

Città capitale del Principato di Gallia, situata lungo il fiume omonimo. Di forma circolare, nel corso dei secoli si è sviluppata sia dentro che fuori le mura, ed è considerata la più bella città di tutta Europa.

Oltre al palazzo reale vi si trovano la sede del comando militare, il palazzo e gli alloggi della Milizia, le officine per lo stoccaggio e la manutenzione dei mezzi, il centro di addestramento per le forze armate e l'università reale.

La città verrà attaccata dal Marmota, il gigantesco carro armato del Principe Maximillian, allo scopo di impadronirsi della Valkof, l'arma definitiva delle valkyrie, custodita all'interno di una delle torri del palazzo.

Vasel

Piccola cittadina situata lungo il corso del fiume Randgritz, una sessantina di chilometri a nord della capitale. Il gigantesco ponte sospeso che vi si trova costituisce un passaggio obbligato per raggiungere la capitale, pertanto è ambito da entrambi gli schieramenti.

Caduta in mano all'Impero nella prima fase della guerra sarà recuperata dalla Squadra 7 grazie alle motifiche effettuate sull'Edelweiss da Isara grazie alle quali il carro armato sarà in grado di procedere sul fondo del fiume per evitare lo sbarramento nemico.

Successivamente Welkin e i suoi, nel tornare a Randgriz per fermare il Marmota, troveranno il ponte presidiato da Jager, che sconfitto accetterà di lasciarli passare.

Kloden

Regione boscosa a sud di Gallia, è caratterizzato dalla presenza di una foresta molto fitta attraversata dal fiume omonimo dove eserciti e mezzi corazzati molto difficilmente riescono ad operare.

Al centro della macchia verde le truppe imperiali vi hanno costruito una base apparentemente inespugnabile, ma Welkin riuscirà a trovare un modo per aggirare le difese poste lungo la strada principale sfruttando i passaggi naturali creati dagli animali e a conquistare l'insediamento.

In seguito la foresta verrà per gran parte rasa al suolo dal Marmota.

Barious

Regione desertica situata a nord-est di Gallia, un tempo rigogliosa e verde. Vi si trovano le rovine di un'antica città Darcsen per gran parte distrutta, secondo la leggenda, dalle armi utilizzate dagli stessi abitanti nel conflitto con le Valkyrie, armi tanto potenti da distruggere ogni cosa ed impoverire la terra, dando origine al mito della Calamità dei Darcsen. Al centro delle rovine si trova il Tempio di Barious, eretto dalle Valkyrie per celebrare la loro vittoria.

Dopo aver recuperato le reliquie situate nel tempio Selveria inizierà a manifestare i suoi poteri di Valkyria, ma questo non servirà ad impedire la sconfitta delle truppe imperiali per opera della Squadra 7, che dopo aver distrutto il Dreadnough del principe Maximillian costringerà il nemico alla ritirata.

Frouzen

Gigantesco complesso minerario situato a nord-ovest di Gallia, vi viene prodotta quasi tutta la ragnite di cui lo stato abbisogna per il proprio sostentamento.

Prima dello scoppio della guerra la popolazione residente, impiegata quasi tutta nelle opere di estrazione e lavorazione del minerale, era composta per il 30% da Darcsen, ma dopo che la zona è caduta sotto il controllo imperiale la quasi totalità dei Darcsen catturati sono stati spediti nei campi di concentramento lì residenti per essere impiegati come schiavi.

La città è tenuta costantemente in scacco dal gigantesco treno blindato del generale Gregor, che verrà successivamente fatto precipitare in un canalone dall'opera congiunta della Squadra 7 e di Zaka, che piazzerà una potente bomba rudimentale su uno dei tralicci che sostengono i binari.

La sconfitta del generale non servirà però ad impedire che migliaia di Darcsen trovino la morte nelle baracche, incendiate barbaramente dalle truppe imperiali in ritirata come ripicca.

Marberry

Regione costiera nel nord di Gallia caratterizzata da spiagge strette dominate da alte scogliere difficilmente scalabili. La squadra 7 riuscirà ad avere ragione della spessa barriera difensiva eretta dall'esercito imperiale grazie alle granate fumogene inventate da Isara, la quale però verrà uccisa al termine della battaglia dalle truppe imperiali in fuga.

La conformazione particolare della zona e lo scopo della missione, con la necessità di passare per uno stretto canalone superando il pesante fuoco di sbarramento delle postazioni nemiche, ricorda molto Omaha Beach.

Naggiar

Vasta zona pianeggiante situata quasi al centro di Gallia, vi si svolgerà il confronto definitivo tra le forze di Gallia e il grosso delle truppe d'invasione sotto il comando di Selveria in forma di una logorante guerra di trincea.

La prima battaglia sarà vinta dai Galliani, seppure al prezzo di moltissime vite, cosa che la trasformerà di fatto in una vittoria mutilata e farà pendere pericolosamente la situazione a favore del nemico.

A salvare Gallia sarà Alicia, che caduta in trance dopo il risveglio dei suoi poteri di Valkyria sconfiggerà Selveria e farà strage di buona parte delle truppe nemiche, consentendo ai Galliani di vincere anche il secondo scontro e respingere definitivamente gli invasori.

Ghirlandaio

Robusta piazzaforte di confine situata in uno stretto valico che collega Gallia all'Impero, e divenuta quartier generale del comando imperiale dopo l'inizio della guerra (la sua occupazione è raccontata nel DLC "Behind her blue flame", incentrato su Selveria).

Pesantemente difesa e apparentemente espugnabile, verrà piegata grazie ad un treno carico di esplosivo che verrà mandato a schiantarsi contro i portoni per poi subire l'attacco finale della Squadra 7.

La fortezza verrà successivamente spazzata via dalla Valkyrian Flame di Selveria, che obbedendo agli ordini ricevuti da Maximillian sacrificherà la sua vita per distruggere la quasi totalità dell'esercito Galliano, incluso il Generale Damon.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Due personaggi minori del gioco, Vyse Inglebard e Aika Thompson, rispettivamente Shocktrooper e Scout, sono i protagonisti di un altro gioco Sega, Skies of Arcadia, uscito su Dreamcast e su Gamecube. Anche un terzo personaggio del gioco dal nome Fina, è presente in Valkyria, interpretando il Medico della squadra 7. Vyse appare anche nella trasposizione animata del videogame, durante l'episodio 13, quando guida una spedizione d'attacco che ha l'ordine di attirare l'attenzione delle truppe imperiali a difesa di Frouzen per permettere alla Squadra 7 di infiltrarsi al suo interno.

Media derivati[modifica | modifica sorgente]

Manga[modifica | modifica sorgente]

Dal gioco sono stati tratti due adattamenti manga. Il primo, Valkyria Chronicles - Wish Your Smile (戦場のヴァルキュリア- wish your smile- Senjō no Varukyuria - wish your smile-?), è uno shōjo scritto dalla SEGA, realizzato da Kyusei Tokito e serializzato dal 12 novembre 2008 sulla rivista Comics B's Log di Enterbrain[1]. In seguito i capitoli sono stati raccolti in due volumi tankōbon, pubblicati il 1º maggio 2009[2] e il 1º marzo 2010[3]. L'opera si incentra su due personaggi creati appositamente per il manga: Mintz, un ingegnere, e Julius Klose, un cecchino, entrambi facenti parte della Milizia.

Il secondo, intitolato Valkyria Chronicles - Le cronache di Gallia (戦場のヴァルキュリア -Valkyria Chronicles- Senjō no Varukyuria -Valkyria Chronicles-?) è stato scritto sempre da SEGA e realizzato da Kito En. La trama ripercorre in linea generale gli eventi del videogioco, divergendo da esso in alcuni punti. È stato serializzato dal 26 novembre 2008 su Comp Ace e pubblicato in quattro albi, dal 21 novembre 2008[4] al 20 marzo 2010, dalla Kadokawa Shoten[5]. Questo manga è stato tradotto anche in italiano da Panini Comics, che ne ha pubblicato un adattamento in quattro volumi, pubblicati mensilmente dal 20 giugno[6] al 19 settembre 2013[7].

Anime[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Senjō no Valkyria -Gallian Chronicles-.

Senjō no Valkyria -Gallian Chronicles- (戦場のヴァルキュリア -Valkyria Chronicles- Senjō no Varukyuria -Valkyria Chronicles?) è la serie televisiva anime tratta dal videogioco. La serie è stata prodotta dalla A-1 Pictures[8][9], diretta da Yasutaka Yamamoto[10] e scritta da Michiko Yokote all'interno del Project Valkyria Group[10]. La trasmissione è avvenuta dal 4 aprile[11] al 26 settembre 2009 sui canali Animax, Tokyo MX, MBS, CBC, Chiba TV, TV Kanagawa, TV Hokkaido, BS11 e TVQ Kyushu Broadcasting. La serie segue abbastanza fedelmente la trama del videogioco, dal quale differisce soltanto in alcuni dettagli della caratterizzazione dei personaggi principali come Alicia e l'introduzione di un personaggio inedito come Ramal Valt. I personaggi mantengono elementi del gioco, ma sono stati ridisegnati espressamente per l'anime da Atsuko Watanabe. L'opera è stata distribuita in Giappone per il mercato home video in una collezione di nove DVD, pubblicati dal 5 agosto 2009[12] al 7 aprile 2010[13].

La colonna sonora dell'anime è stata scritta dallo stesso compositore delle musiche del gioco, Hitoshi Sakimoto[14]. La serie adotta due sigle di apertura: dall'episodio 1 al 13 viene utilizzata Asu e no kizuna (明日へのキズナ? lett. "I legami che conducono al domani"), cantata da Himeka[15], mentre dalla puntata 14 si sente Kanashimi rensa (カナシミレンサ?) delle Maria[16]. Le sigle di chiusura sono Ano kaze ni notte (アノ風ニノッテ?) dei pe'zmoku (ep. 1-13)[17], Hitotsu no negai (ひとつの願い?), cantata da Hikari Inoue (ep. 14-25) e Brightest Morning cantata sempre da Inoue (ep. 26).

Nel 2011 è stato prodotto un OAV in due puntate dal titolo Senjō no Valkyria 3: Dare ga tame no juusou (戦場のヴァルキュリア3 誰がための銃瘡?), pubblicato il 29 giugno 2011 in DVD e Blu-ray Disc[18].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (JA) B's-LOG12月号増刊 comic B's-LOG 2008 12, Enterbrain. URL consultato il 2 agosto 2014.
  2. ^ (JA) 戦場のヴァルキュリア-wish your smile- 1, Enterbrain. URL consultato il 2 agosto 2014.
  3. ^ (JA) 戦場のヴァルキュリア -wish your smile- 2, Enterbrain. URL consultato il 2 agosto 2014.
  4. ^ (JA) 戦場のヴァルキュリア (1), Kadokawa Shoten. URL consultato il 2 agosto 2014.
  5. ^ (JA) 戦場のヴァルキュリア (4), Kadokawa Shoten. URL consultato il 2 agosto 2014.
  6. ^ Valkyria Chronicles - Le cronache di Gallia 1, Panini Comics. URL consultato il 2 agosto 2014.
  7. ^ Valkyria Chronicles - Le cronache di Gallia 4, Panini Comics. URL consultato il 2 agosto 2014.
  8. ^ (JA) 「戦場のヴァルキュリア」が2009年春にTVアニメ化! 制作はA-1 Pictures!!, Dengeki Online, 12 novembre 2008. URL consultato il 1º agosto 2014.
  9. ^ (EN) Valkyria Chronicles Game to Get TV Anime Next Spring, Anime News Network, 12 novembre 2008. URL consultato il 1º agosto 2014.
  10. ^ a b (JA) Official Valkyria Chronicles Cast/Staff Page, Valkyria-anime.com. URL consultato il 1º agosto 2014.
  11. ^ (JA) 戦場のヴァルキュリア(2009), All Cinema. URL consultato il 1º agosto 2014.
  12. ^ (JA) 「戦場のヴァルキュリア 1」, Valkyria-anime.com. URL consultato il 2 agosto 2014.
  13. ^ (JA) 「戦場のヴァルキュリア 9」, Valkyria-anime.com. URL consultato il 2 agosto 2014.
  14. ^ (JA) HIMEKA: 「私は音楽と結婚します」 カナダ出身"アニソン界の黒船"デビュー会見, Mainichi Shimbun, 26 febbraio 2009. URL consultato il 1º agosto 2014 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2009).
  15. ^ (EN) Canada's St. Onge to Sing Valkyria Anime's Theme Song, Anime News Network, 18 febbraio 2009. URL consultato il 1º agosto 2014.
  16. ^ (JA) 今週末より新クール突入!新OP場面カット公開!, Valkyria-anime.com, 2 luglio 2009. URL consultato il 1º agosto 2014.
  17. ^ (JA) pe'zmoku, 苦難を乗り越えニューシングル「アノ風ニノッテ」がリリース決定, Cinra.net. URL consultato il 1º agosto 2014.
  18. ^ (JA) OVA『戦場のヴァルキュリア3 誰がための銃瘡』〝プレミア上映イベント〟開催決定!, SEGA, 1º giugno 2011. URL consultato il 2 agosto 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]