Valgismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Valgo
Valgus.jpg
Immagine che mostra una deformità
Codici di classificazione
ICD-10 (EN) M21.0

Il termine valgismo in medicina viene utilizzato per indicare una posizione anomala di una parte di arto (alluce, piede) con allontanamento verso l'esterno di un osso seguito a lesioni o rotture e che porta alla deformità ossea. Il caso contrario, ovvero deformità verso l'interno, è definito varismo.

Tipologia[modifica | modifica sorgente]

A seconda della parte di arto interessata si hanno diverse tipologie riscontrate in ortopedia:

Alluce valgo: come si mostra in radiografia

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

Le manifestazioni più gravi riguardano l'andatura che viene ostacolata.[2]

Eziologia[modifica | modifica sorgente]

Le cause sono molteplici, possono essere congenite possono nascere da un evento traumatico oppure in seguito all'evolversi di forme di artrosi[3] Spesso viene imputato l'obesità come fattore di rischio e diversi studi confermano l'aumento di incidenza nei ragazzi obesi.[4]

Patologie correlate[modifica | modifica sorgente]

Alcune sindromi come la sindrome di Hurler possono manifestarsi in caso di valgismo.[5]

Esami[modifica | modifica sorgente]

Gli esami utilizzati per una corretta diagnosi sono semplicemente l'esame obiettivo, dove alla persona è richiesto di cercare di unire le parti del corpo interessate (ginocchia, piedi) dove l'anomalia si evidenzia e la radiografia per riceverne conferma.[1]

Terapia[modifica | modifica sorgente]

Il trattamento è strettamente chirurgico, l'artrodesi (dove un'articolazione viene sostituita da un'unione ossea) mostra ottimi risultati,[6] o in alternativa si utilizza l'artroscopia, un esame diagnostico ma che al contempo permette di agire sulla possibile lesione.[7] Nei casi più gravi si rende necessario l'artroplastica totale, sostituzione delle parti danneggiate con protesi.[8] In seguito all'operazione la fisioterapia è di sostegno per un pronto recupero delle funzionalità motorie.[9]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Menz HB, Munteanu SE., Radiographic validation of the Manchester scale for the classification of hallux valgus deformity. in Rheumatology (Oxford)., vol. 44, agosto 2005, pp. 1061-1066..
  2. ^ Dutoit M., [Percutaneous epiphysiodesis in the treatment of adolescent genu valgum in Rev Chir Orthop Reparatrice Appar Mot., vol. 84, novembre 1998.
  3. ^ Lampasi M, Antonioli D, Di Gennaro GL, Magnani M, Donzelli O., Congenital pseudarthrosis of the fibula and valgus deformity of the ankle in young children. in J Pediatr Orthop B., vol. 17, 2008.
  4. ^ Bonet Serra B, Quintanar Rioja A, Alavés Buforn M, Martínez Orgado J, Espino Hernández M, Pérez-Lescure Picarzo FJ., Presence of genu valgum in obese children: cause or effect?] in An Pediatr (Barc)., vol. 58, marzo 2003, pp. 232-235..
  5. ^ Odunusi E, Peters C, Krivit W, Ogilvie J., Genu valgum deformity in Hurler syndrome after hematopoietic stem cell transplantation: correction by surgical intervention. in J Pediatr Orthop., vol. 19, 1999, pp. 270-274.
  6. ^ Park KB, Park HW, Lee KS, Joo SY, Kim HW., Changes in dynamic foot pressure after surgical treatment of valgus deformity of the hindfoot in cerebral palsy in J Bone Joint Surg Am., vol. 90, agosto 2008.
  7. ^ Lui TH, Chan KB, Chow HT, Ma CM, Chan PK, Ngai WK., Arthroscopy-assisted correction of hallux valgus deformity. in Arthroscopy., vol. 24, agosto 2008.
  8. ^ Russo A, Bragonzoni L, Trozzi C, Zaffagnini S, Neri MP, Bruni D, Marcacci M., Recurrence of varus/valgus deformity after TKR at 3 years' follow-up. in Knee., vol. 15, gennaio 2008, pp. 20-25.
  9. ^ Schuh R, Hofstaetter SG, Kristen KH, Trnka HJ., Effect of physiotherapy on the functional improvement after hallux valgus surgery - a prospective pedobarographic study in Z Orthop Unfall., vol. 146, 2008.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004. ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina