Valerio Tebaldi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valerio Tebaldi
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1999
Carriera
Squadre di club
1988-1991 Chateau d'Ax Chateau d'Ax
1992-1993 Gatorade Gatorade
1994 Mapei Mapei
1995-1997 Festina Festina
1998-1999 Mobilvetta Design Mobilvetta Design
Carriera da allenatore
2000-2003 Alessio Alessio
2004 Vini Caldirola Vini Caldirola
2005-2009 Barloworld Barloworld
2010-2011 Lampre Lampre
2012- Colombia Colombia
 

Valerio Tebaldi (Chiuduno, 2 luglio 1965) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada italiano, professionista dal 1988 al 1999 e vincitore di due tappe al Tour de France[1]. Dal 2012 è direttore sportivo alla Colombia.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Passista,[1] comincia la propria carriera tra i professionisti nella stagione 1988; nello stesso anno si mette subito in luce aggiudicandosi una tappa del Tour de France, successo bissato nell'edizione successiva della Grande Boucle. Le stagioni seguenti, nelle quali svolge compiti di gregariato, si dimostrano meno ricche di successi: arrivano una vittoria di tappa all'Euskal Bizikleta 1999 (per un totale finale di 3 vittorie in carriera),[1] ma anche, tra gli altri, un secondo posto di tappa alla Vuelta a España e due quarti posti al Tour de France.

Nel 2000, al termine della carriera da ciclista, sale sull'ammiraglia rivestendo il ruolo di direttore sportivo per il team Alessio. Dopo quattro stagioni si trasferisce alla Vini Caldirola-Nobili Rubinetterie, ed infine al Team Barloworld, rimanendovi fino al 2009, anno di scioglimento della squadra. Dal 2010 lavora invece come direttore sportivo alla Lampre-ISD di Giuseppe Saronni. Nella stagione 2012 torna a fianco di Claudio Corti - con il quale aveva lavorato nelle stagioni al Team Barloworld - sull'ammiraglia della Colombia.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Freccia dei Vini
7ª tappa Tour de France
12ª tappa Tour de France
1ª tappa Euskal Bizikleta

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Grandi giri[modifica | modifica sorgente]

1990: ritirato
1991: 47º
1993: ritirato
1994: 92º
1997: 69º
1988: ritirato
1989: 122º
1991: 89º
1992: ritirato
1993: ritirato
1990: ritirato
1991: 87º
1992: 47º
1995: 56º
1996: 50º
1997: 85º

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Borraccia d'oro dell'Associazione Ex Ciclisti della Provincia di Treviso nel 2011

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Storia - Tebaldi Valerio, www.tuttobiciweb.it. URL consultato il 12 febbraio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]