Valerio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Valerio (disambigua).

Valerio è un nome proprio di persona italiano maschile[1][2][3][4].

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Origine e diffusione[modifica | modifica sorgente]

Riprende il cognomen romano Valerius, tipico della gens Valeria, basato sul verbo valere (da cui anche il nome Valente), che vuol dire "essere forte", "essere vigoroso", "stare bene", avendo quindi il significato augurale di "robusto", "forte", "sano"[2][3][4][6][7][8].

È maggiormente attestato in Italia settentrionale e in Toscana, e più raro invece in Italia meridionale[3]; la sua diffusione è stata aiutata dal culto verso i numerosi santi così chiamati[3].

Il nome Valeriano è un patronimico di Valerio[3][6][8][9]. Non va invece confuso con Valerico, di diversa origine.

Onomastico[modifica | modifica sorgente]

Il nome venne portato da molti dei primi santi[2][3]; l'onomastico si può festeggiare quindi in più date, fra le quali:

Persone[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Persone di nome Valerio.

Variante Valéry[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Valery..."

Variante Valeriu[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Valeriu..."

Variante Valerij[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Valerij..."

Altre varianti[modifica | modifica sorgente]

Il nome nelle arti[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nell'estate del 1998, lungo la costiera romagnola, in particolar modo a Riccione, si sentiva frequentemente gridare il nome "Valerio": si trattava di un specie di tormentone popolare, di cui tuttavia non è stata ben chiarita né l'origine né il significato[11].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Accademia della Crusca, op. cit., p. 727.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m (EN) Valerius, Behind the Name. URL consultato l'8 luglio 2014.
  3. ^ a b c d e f g Galgani, op. cit., p. 493.
  4. ^ a b c La Stella T., op. cit., p. 361.
  5. ^ Galgani, op. cit., p. 494.
  6. ^ a b c d e f g h Albaigès i Olivart, op. cit., p. 245.
  7. ^ (EN) Valerie, Online Etymology Dictionary. URL consultato l'8 luglio 2014.
  8. ^ a b Burgio, op. cit., p. 340.
  9. ^ Accademia della Crusca, op. cit., p. 726.
  10. ^ a b c d e f g h i Santi e beati di nome Valerio, Santi, beati e testimoni. URL consultato l'8 luglio 2014.
  11. ^ Stefano Montefiori, "Valerio!", tormentone dell'estate, Corriere della Sera, 19 agosto 1998. URL consultato l'8 luglio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi