Valentina Marocchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Valentina Marocchi (Bolzano, 19 dicembre 1983) è un'ex tuffatrice italiana.

Valentina Marocchi
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 166 cm
Peso 60 kg
Tuffi Diving pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità piattaforma 10m, sincro piattaforma
Squadra CS Carabinieri/Bolzano Nuoto
Ritirata 2011
Palmarès
Wikiproject Europe (small).svg  Europei
Bronzo Madrid 2004 piatt. 10m
Bronzo Madrid 2004 sincro 10m
Statistiche aggiornate al 6 ottobre 2007

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Con Tania Cagnotto e Christopher Sacchin fa parte di quella folta colonia di bolzanini nella nazionale italiana di tuffi, che già in passato aveva "sfornato" campioni come Klaus Dibiasi e Carmen Casteiner.

Si è imposta dapprima a livello juniores, vincendo gli europei di categoria dalla piattaforma nel 1998 a Brasschaat, e conquistando un'altra medaglia, questa volta di bronzo, tre anni dopo a Malta.

La tuffatrice italiana si è affermata successivamente anche a livello assoluto nel panorama europeo.

Agli Europei di Madrid 2004 ha vinto il bronzo dalla piattaforma sia nel sincronizzato con la frusinate Brenda Spaziani (in coppia con la quale era giunta terza anche alla European Champions Cup dell'anno precedente), sia nel singolo, nella gara vinta dalla Cagnotto.

Ai Mondiali di Montreal nel 2005 ha centrato due finali dalla piattaforma: nel sincro, sempre con la Spaziani, conclusa all'11º posto e nel singolo, chiuso all'8º, davanti alla Cagnotto (10º), che vicerà la prima medaglia femminile nella storia dei mondiali di tuffi due giorni dopo.

Alle successive universiadi ad Izmir, sfiora il podio (4º posto) nella piattaforma.

Agli Europei di Budapest 2006 si qualifica per la finale sia nella piattaforma che nel sincro (con la Spaziani), chiudendo rispettivamente al 5º e 4º posto.

Ha raggiunto la finale anche ai successivi appuntamenti più importanti, senza però aggiudicarsi mai una medaglia: mondiali di Melbourne 2007 (10º posto individuale, 12º nel sincronizzato), europei di Eindhoven 2008 (5º posto individuale), europei di Torino 2009 (4º posto nel sincronizzato), mondiali di Roma 2009 (10º posto nel sincronizzato), europei di Budapest 2010 (7º posto sia nel singolo che nel sincronizzato). Unica finale di rilievo mancata è stata quella delle Olimpiadi di Pechino 2008, dove ha chiuso le semifinali al 15º posto.

Ha annunciato il proprio ritiro ad inizio 2010, salvo poi tornare per i campionati italiani assoluti di quell'anno, dove ha chiuso al secondo posto nella piattaforma da 10 metri[1]. Ha di nuovo annunciato il ritiro nel corso dell'anno, salvo poi tornare a tuffarsi nel mese di dicembre[2]. Ha annunciato poi il ritiro definitivo all'inizio del 2011.[3] Ha frequentato il 16 corso biennale 2010-2012 per maresciallo dell'Arma dei Carabinieri, conseguendo il grado di maresciallo e la laurea in scienze giuridiche della sicurezza.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Spaziani-Batki, nuova coppia in sincro, Polizia penitenziaria, 29 marzo 2010. URL consultato il 21 maggio 2011.
  2. ^ La Marocchi lascia i tuffi: nel suo futuro Arma e matrimonio, 19 maggio 2011. URL consultato il 21 maggio 2011.
  3. ^ Due chiacchiere con... Valentina Marocchi, 31 marzo 2011. URL consultato il 21 maggio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Video[modifica | modifica wikitesto]