Vagonul Arad

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vagoul Arad
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali bianco e blu
Dati societari
Città Arad
Paese Romania Romania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Romania.svg FRF
Fondazione 1911
Scioglimento 2006
Stadio Stadionul Vagonul
( posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Vagonul è stata una squadra di calcio rumena fondata nel 1911 ad Arad e sciolta nel 2006.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla fondazione al 1940[modifica | modifica wikitesto]

Il club venne fondato nel 1911 dalla fusione tra il Clubul Sportiv Al Fabricii De Vagoane (Club sportivo della fabbrica di carrozze ferroviarie Astra) e l'Asociaţia Muncitorilor pentru Educaţie Fizică (AMEF, Associazione lavoratori per l'educazione fisica)

Fino alla riforma del campionato nel 1932 giunse 2 volte in semifinale, (nel 1921-22 e nel 1925-26) ed in entrambi i casi fu sconfitto dal Chinezul Timişoara, dominatore del calcio rumeno dell'epoca. Nella città era presente anche un altro club, il Gloria CFR Arad col quale si contendeva l'ammissione alle finali nazionali. Con il passaggio al girone unico a partire dal 1932-33, il club fu ammesso in Divizia A ed ottenne il suo miglior risultato nella stagione 1935-36 quando arrivò secondo a due punti dal Ripensia Timişoara[1]. Nel 1940 il club fu sciolto dal regime fascista a causa del legame coi sindacati[2].

Dalla rinascita alla promozione in A[modifica | modifica wikitesto]

Con la ripresa dell'attività sportiva dopo la fine della seconda guerra mondiale, il club venne rifondato a ammesso in Divizia B. Nel 1948 avvenne la fusione con l'Astra Arad diventando AMEFA Arad ma, a causa di una riduzione del numero di squadre nella seconda divisione, partecipò alla Divizia C.[3]. Negli anni 50 cambiò nome diverse volte disputando prevalentemente campionati minori fino al 1958, anno nel quale venne promosso in Divizia B dove rimase, con l'eccezione della stagione 1963-1964, fino al 1968 quando, dopo due stagioni terminate al terzo posto, vince il proprio girone conquistando l'accesso alla massima serie[4]. Nello stesso anno in coppa di Romania viene eliminato in semifinale, massimo traguardo del club nella coppa nazionale

La caduta e il fallimento[modifica | modifica wikitesto]

In Divizia A il Vagonul rimane una sola stagione, avendo terminato il campionato all'ultimo posto (campionato vinto da una squadra concitadina, l'UTA Arad). La permanenza in Divizia B dura 2 anni, dopodiché viene retrocesso in Divizia C. Si salva dal fallimento grazie alla fusione con il CFR Arad e cambia nome prima in Unirea e dal 1974 in Rapid. Alterna stagioni tra il secondo e il terzo livello del calcio nazionale. L'ultima apparizione in Divizia B risale al 1991-92.

Alla fine della stagione 2005-2006, il club retrocede in Liga IV e si scioglie

Nomi ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Nella sua storia il club ha avuto i seguenti nomi:[5]

  • A.M.E.F. Arad (1911-1946)
  • Fusione con l'Astra Arad (fondata nel 1932), diventa A.M.E.F.A. (1946-1950)
  • Metalul Arad (1950-56)
  • Energia Metalul Arad (1956-57)
  • A.M.E.F. (1958-61)
  • Vagonul (1961-73)
  • Fusione col C.F.R. e diventa Unirea Arad (1973-74)
  • Rapid Arad (1974-86)
  • Vagonul Arad(1986-91),
  • Astra Arad (1991-94)
  • F.C. Arad (1994-95)
  • FC Arad Telecom (1996)
  • Telecom Arad (1997-2005)
  • Romtelecom Arad (2005-2006)

Stadio[modifica | modifica wikitesto]

Il club giocava i match interni nello Stadionul Vagonul che è considerato il più vecchio stadio della Romania, costruito intorno al 1900 e demolito nel 2006 per ingiunzione del tribunale[6] a seguito dello scioglimento, oggi nell'area c'è un centro commerciale[7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Divizia A 1935-36. URL consultato il 17 marzo 2011.
  2. ^ storia del club. URL consultato il 17 marzo 2011.
  3. ^ Divizia C 1948-49. URL consultato il 18 marzo 2011.
  4. ^ Divizia B 1967-68. URL consultato il 18 marzo 2011.
  5. ^ nomi del club. URL consultato il 21 febbraio 2011.
  6. ^ il tribunale di Arad ordina la demolizione dello stadio. URL consultato il 18 dicembre 2011.
  7. ^ scheda del club so romaniasoccer. URL consultato il 17 marzo 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]