VV Cephei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
VV Cephei A / B
Confronto tra le dimensioni del Sole (il punto giallo sulla sinistra) e VV Cephei AConfronto tra le dimensioni del Sole (il punto giallo sulla sinistra) e VV Cephei A
Classificazione Stella binaria
Classe spettrale M2epIa / B8Ve
Distanza dal Sole 3000 anni luce
Costellazione Cefeo
Coordinate
(all'epoca J2000)
Ascensione retta 21h 56m 39,144s
Declinazione +63° 37′ 32,02″
Dati fisici
Raggio medio 1050 / 10 R
Massa
63.81 / 35.10[1] M
Temperatura
superficiale
3300-3650 / >20 000 (media)
Luminosità
275 000-575 000 (bolometrica) / 100 000 L
Età stimata  ?
Dati osservativi
Magnitudine app.
*5,36 (min)
Magnitudine ass. -4.0 / -2.3[2]
Moto proprio AR: -0.25 mas/anno
Dec: -2.56 mas/anno
Velocità radiale -18,7

VV Cephei è una stella binaria a eclisse situata nella costellazione del Cefeo. È formata da una supergigante rossa, che riempie il suo lobo di Roche, e una stella bianco-azzurra, che pare essere di sequenza principale. Le due stelle si trovano a circa 3000 anni luce di distanza dalla Terra, inizialmente erano state considerate far parte dell'associazione stellare Chefeus OB2, distante 240 anni luce dal sistema solare, ma da recenti studi parrebbe non ci sia relazione tra VV Cephei e l'associazione stellare[3].

Le componenti del sistema[modifica | modifica sorgente]

La curva di luce del sistema binario ad eclisse di VV Cephei.
Raffronto tra le dimensioni complete di VV Cephei A e del Sole. Il Sole è invisibile finché non si clicca sull'immagine per ingrandirla, ed appare come un puntino microscopico sulla sinistra.

VV Cephei A[modifica | modifica sorgente]

VV Cephei A, la supergigante, è una delle stelle più grandi conosciute. È di tipo spettrale M2 e il suo raggio era stato stimato fino a 1900 volte quello del Sole[3]. Tuttavia, come per altre grandi stelle, non è sempre facile misurare le reali dimensioni di stelle in questo stato: l'essere circondata da gusci opachi nell'estesa atmosfera, l'oscuramento del bordo, la luminosità instabile ed altri fattori concorrono nel rendere difficle la stima del raggio stellare. Nel 2010, il diametro angolare di VV Cephei è stato misurato con metodi astrometrici ed è risultato essere di 0,00638 secondi d'arco, che alla distanza alla quale si trova la stella, corrisponde un raggio di circa 1050 volte quello del Sole[4], una stima nettamente inferiore a quelle mostrate in studi precedenti ma sostanzialmente simile a quella ottenuta con metodi spettroscopici in uno studio di W. H. Bauer del 2008[5].

La massa era stata prima stimata in 100 volte quella del Sole, mentre in una delle ultime misurazioni effettuate da M.M. Hohle su stelle supermassicce si dà una stima di circa 64 masse solari[1], mentre la luminosità varia da 275.000 a 575.000 volte[3]. Questi valori sono conosciuti solo con una certa approssimazione, considerando la grande distanza alla quale si trova la stella.[6].

VV Cephei A non ha forma sferica, bensì ha forma di goccia dovuta alle forze mareali prodotte dal campo gravitazionale della vicina e calda compagna, la quale viene pesantemente oscurata da un disco di materia che la fredda supergigante cede. È anche una variabile pulsante semiregolare; si conoscono periodo di 58, 118 e 349 giorni, ed uno più lungo di 13,7 anni. Una stella con queste caratteristiche non può che finire la propria esistenza esplodendo in supernova, evento che potrebbe espellere la compagna convertendola in una stella fuggitiva[3].

VV Cephei B[modifica | modifica sorgente]

VV Cephei B, la stella bianco-azzurra di sequenza principale, è separata dalla stella più grande da una distanza media di 25 unità astronomiche, anche se l'eccentricità dell'orbita porta la distanza delle due stelle da 17 a 34 U.A.. È di tipo spettrale B8, è 35 volte più massiccia del Sole ed è almeno 100.000 volte più luminosa.

Il periodo orbitale del sistema è di 7430 giorni (20,3 anni). L'eclisse, che provoca un calo di luminosità del 20%, avviene quando la stella di classe B transita dietro all'enorme compagna, per una durata di 250 giorni[3]. magnitudine v

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b M.M. Hohle et al., Masses and luminosities of O- and B-type stars and red supergiants in Astronomische Nachrichten, vol. 331, nº 4, 2010, pp. 349-360, DOI:10.1002/asna.200911355.
  2. ^ VV Cephei, The Bright Star Catalogue.
  3. ^ a b c d e Jim Kaler, VV CEP (VV Cephei), Università dell'Illinois.
  4. ^ P. D. Bennet, ASP Conference Series, vol. 425, 2010, p. 181.arΧiv:1004.1853
  5. ^ W. H. Bauer et al., Spatial Extension in the Ultraviolet Spectrum of VV Cephei in The Astronomical Journal, vol. 136, nº 3, p. 1312, DOI:10.1088/0004-6256/136/3/1312.
  6. ^ VV Cephei (Cep). URL consultato il 29 agosto 2009.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Le 20 stelle più grandi conosciute
VY Canis Majoris · WOH G64 · VV Cephei · V354 Cephei · KW Sagittarii · KY Cygni · μ Cephei · Betelgeuse · V509 Cassiopeiae · V838 Monocerotis · V382 Carinae · ρ Cassiopeiae · Antares · S Pegasi · S Doradus · T Cephei · S Orionis · W Hydrae · 119 Tauri · R Cassiopeiae
stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni