VPython

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
VPython
Sviluppatore David Scherer e altri
Ultima versione 5.32 (10 aprile 2010)
Ultima beta release candidate
Sistema operativo Microsoft Windows
Linux
Mac OS
Linguaggio Python
Genere Computer grafica 3D
Licenza Open source
(Licenza libera)
Sito web www.vpython.org

VPython comprende il linguaggio di programmazione Python più un modulo di computer grafica 3D chiamato Visual. VPython permette agli utenti di creare oggetti come sfere e coni in uno spazio 3D e mostra questi oggetti in una finestra. Come effetto collaterale dei calcoli vengono create animazioni navigabili in tempo reale. Ciò rende facile creare semplici visualizzazioni, permettendo al programmatore di concentrarsi maggiormente sugli aspetti computazionali del suo programma. La semplicità di VPython lo ha reso un utile strumento per l'illustrazione di semplice fisica, specialmente in contesti didattici.

Storia[modifica | modifica sorgente]

VPython fu creato nel 2000 come risultato di un progetto indipendente intrapreso da David Scherer, uno studente al secondo anno della Carnegie Mellon University.

A dicembre 2008 è stata rilasciata la versione 5[1], che include opacità, luci e materiali e per la prima volta una versione per Macintosh in modo nativo.

Il 19 febbraio 2013 è stata rilasciata la versione 6[2], basata sulla libreria wxPython.

Utilizzo[modifica | modifica sorgente]

VPython è un semplice strumento di rendering per oggetti 3D e grafici. Il suo principale utilizzo ha riguardato la didattica, ma è stato anche utilizzato in ambiente commerciale o di ricerca. VPython fu inizialmente usato in corsi introduttivi di fisica alla Carnegie Mellon University e poi esteso ad altre università e scuole superiori, assieme al Matter & Interactions curriculum.

Oggetti[modifica | modifica sorgente]

VPython utilizza la sintassi Python, con l'aggiunta di diversi oggetti specifici propri del framework[3].

L'oggetto cilindro è un buon esempio di un semplice oggetto VPython. Questo è un esempio preso dalla documentazione di VPython:

    from visual import * #import the visual module
 
    rod = cylinder(pos=(0,2,1), axis=(5,0,0), radius=1)

Vedi risultato

Altri oggetti simili offerti dal motore di rendering di VPython sono gli oggetti cono, sfera, e box.

Oltre agli oggetti solidi, VPython offre pure strumenti di plotting. Qui c'è un semplice esempio di grafico presente nella documentazione di VPython:

    from visual.graph import * # import graphing features
 
    funct1 = gcurve(color=color.cyan) # a connected curve object
 
    for x in arange(0., 8.1, 0.1): # x goes from 0 to 8
        funct1.plot(pos=(x,5.*cos(2.*x)*exp(-0.2*x))) # plot

Vedi risultato

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) VPython: Recent developements, VPython.org. URL consultato il 6 aprile 2013.
  2. ^ (EN) New Features in VPython 6, VPython.org. URL consultato il 6 aprile 2013.
  3. ^ (EN) VPython documentation, vpython.org. URL consultato il 6 aprile 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Scherer, D., Dubois, P., & Sherwood, B. (2000). VPython: 3D Interactive Scientific Graphics for Students, Computing in Science and Engineering, Sept./Oct. 2000, 82-88.
informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica