VHD (formato di file)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

VHD (Virtual Hard Disk) è un formato di un disco virtuale, ossia un file contenitore che include gli elementi di un normale hard disk fisico, quali file, cartelle e partizioni.

Questo formato è stato originariamente creato da Connectix, società poi acquistata da Microsoft, che ha utilizzato il formato VHD per il proprio prodotto Microsoft Virtual PC. Il formato VHD è stato incluso nel luglio 2005 nella Microsoft Open Specification Promise, ed è quindi disponibile all'utilizzo da parte di terze parti.

Attualmente sono disponibili alternative tra cui una sviluppata da Oracle per VirtualBox, anche se il formato Vhd è compatibile con questo programma.

Utilizzi[modifica | modifica sorgente]

Il formato VHD, con il patrocinio di Microsoft, ha ottenuto una notevole diffusione sul mercato. Ecco una lista dei principali software che ne fanno uso:

  1. Microsoft Virtual PC
  2. VirtualBox
  3. Sun xVM (supporta il formato dalla versione 2 in poi)
  4. VMWare ESX Server (come alternativa al formato proprietario VMDK)
  5. Windows 7
  6. Windows Server 2008 R2 (supporto alla creazione, al mounting e all'avvio da file VHD)
  7. Hyper-V

Funzionalità[modifica | modifica sorgente]

Questo formato permette la creazione di un'"immagine differenziale", nella quale è possibile abilitare l'opzione "annulla modifiche". Quando questa opzione è attiva, tutte le modifiche vengono salvate in un file separato (immagine secondaria). Dopodiché sta all'amministratore decidere se annullarle, oppure renderle definitive con il merging nell'immagine principale.

Questo formato è compatibile con la maggior parte dei programmi di virtualizzazione.

Limiti[modifica | modifica sorgente]

La dimensione massima di un hard disk virtuale creato in formato VHD è 2 TB.

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica