Uwe Ommer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Uwe Ommer (Bergish Gladbach, 1943) è un fotografo tedesco, che attualmente vive e lavora a Parigi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Uwe Ommer ha realizzato i primi scatti nel 1957, a soli 14 anni. Gli è stato conferito in Germania Ovest per tre volte (1962, 1965 e 1966) il premio nazionale annuale riservato al miglior fotografo (nella sezione giovani).

Il 1963 è l'anno del trasferimento di Ommer a Parigi; all'inizio egli ha fatto da assistente a Jean Pierre Ronzel per poi mettersi in proprio.

Negli anni sessanta e settanta ha lavorato soprattutto al fianco di stilisti, curando servizi fotografici per linee di moda dedicate alle donne e all'infanzia.

Negli anni ottanta e novanta Uwe Ommer ha raggiunto la celebrità con le foto di nudi femminili esotici, raccolte poi in numerosi libri e magazine: Asia e Africa sono i continenti su cui ha maggiormente puntato per le location. Ommer ha anche curato un calendario Pirelli (1984).

Nel 1995 è passato alla fotografia documentaristica: in circa sei anni ha immortalato nei suoi scatti i membri di oltre 1.000 nuclei familiari, conosciuti durante una serie di viaggi che ha intrapreso per tutti e cinque i continenti. I servizi, raccolti nel volume 1000 families, sono corredati da interviste ai soggetti ritratti, realizzate dallo stesso Ommer.

Pubblicazioni principali[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 46884724 LCCN: n87147094