Utenzi wa Mwana Kupona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mwana Kupona binti Msham (nata sull'isola di Pate, oggi appartenente al Kenya, e morta nel 1860) fu una poetessa africana del XVIII secolo, autrice del poema tramandato col titolo Utenzi wa Mwana Kupona ("il poema di Mwana Kupona", circa 1858), che è fra le opere più importanti e studiate della tradizione epica e poetica in lingua swahili.

Di Mwana Kupona si hanno informazioni biografiche solo parziali. Suo nipote Muhammed bin Abdalla [1] riporta che Mwana Kupona nacque a Pate, e che fu l'ultima moglie dello sceicco Bwana Mataka, signore di Liu, dal quale ebbe due figli. Bwana Mataka morì nel 1856. Due anni dopo, Mwana Kupona scrisse la sua celebre opera Utendi wa Mwana Kupona per la figlia quattordicenne, Mwana Heshima. Mwana Kupona morì intorno al 1865 di emorragia.

Utendi wa Mwana Kupona[modifica | modifica wikitesto]

Datato circa 1858, (1275 del calendario islamico), il poema contiene gli insegnamenti e i consigli di Mwana Kupona alla figlia, a proposito dei doveri della vita coniguale. Pur contendendo preziose indicazioni sul ruolo della donna e sulla struttura della famiglia tradizionale swahili, l'opera ha un carattere prevalentemente religioso e mistico, e nella sua struttura poetica viene talvolta paragonato al Libro dei Proverbi. Alcuni versi dell'opera sono dedicati alla presentazione dell'autrice e all'annotazione della data di composizione:

Swahili:
Traduzione:
Mwenye kutunga nudhumu
Ni gharibu mwenye hamu
Na ubora wa ithimu
Rabbi tamghufiria
Ina lake mufahamu
Ni mtaraji karimu
Mwana Kupona Mshamu
Pate alikozaliwa
Tarikhiye kwa yakini
Ni alifu wa miyateni
Hamsa wa sabini
L'autrice di quest'opera
è una affranta vedova
e questo è il suo peggiore peccato
Il Signore la perdonerà
Il suo nome sia celebre:
lei è
Mwana Kupona Mshamu
nata a Pate.
La data
del poema
è 1275.

Riferimenti della cultura[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kitula King'ei, Aspects of Autobiography in the Classical Swahili Poetry: Problems of Identity of Authorship, in «Folklore» vol. 16. ([1])
  • (EN) MS 53508c, manoscritto appartenente alla Hitchens Collection ([2])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ V. MS 53508c

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]